Sistema di segnalamento digitale ferroviario: accordo quadro da 867 milioni tra Hitachi Rail e RFI

CONDIVIDI

martedì 22 novembre 2022

Prosegue il processo per implementare la tecnologia del segnalamento digitale sulla rete ferroviaria italiana grazie alla tecnologia ERTMS, che apporterà benefici al trasporto in termini di affidabilità, puntualità e frequenza dei treni, con l’obiettivo di una rete ferroviaria europea integrata.

Hitachi Rail, in qualità di capofila di un consorzio di 5 imprese, si è aggiudicata, da parte di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS), un Accordo Quadro del valore di 867 milioni di euro per la progettazione e fornitura del sistema di segnalamento digitale (ERTMS) su 1.885 km della rete ferroviaria italiana in 7 regioni.

Il nuovo contratto copre il Centro Nord Italia che include le linee delle Regioni Emilia-Romagna, Toscana, Piemonte, Lombardia, Liguria, Veneto e Friuli-Venezia Giulia ed è parte di una gara da 2,7 miliardi di euro indetta da RFI per la realizzazione su tutto il territorio nazionale dell’ERTMS. Si tratta dell’ultimo tassello dei progetti tecnologici finanziati dal PNRR che interesserà un totale di circa 4.800 chilometri di linee ferroviarie.

L’aggiudicazione di RFI segue quella del novembre 2021 a Hitachi, di 500 milioni di euro, per la progettazione e realizzazione del segnalamento digitale ERTMS su 700 Km di linee ferroviarie in Italia.

Sistema ERTMS: sicurezza, affidabilità e velocità

L’ERTMS (European Rail Transport Management System) è il sistema più avanzato di segnalamento ferroviario digitale che consente la circolazione di un maggior numero di treni sulle linee migliorando affidabilità e velocità dei trasporti. Questa tecnologia consentirà a treni dei Paesi europei vicini di operare sulle linee ferroviarie italiane senza interruzioni, con l’obiettivo di creare un sistema armonico e integrato in tutta Europa. La tecnologia ERTMS è già in uso sulle linee ferroviarie alta velocità italiane e viene adesso estesa anche alle linee ferroviarie regionali.

Questa tecnologia comprende un sistema radio che consente le comunicazioni terra-treno, oltre all’attivazione automatica della frenatura d’emergenza in caso di pericolo o superamento dei limiti di velocità consentiti dalla linea. Con la regolazione di velocità, accelerazione e frenatura il sistema consente una più efficiente circolazione dei treni sulla rete riducendo il consumo di energia e l’impatto ambientale del trasporto ferroviario.

 

Tag: ertms, trasporto ferroviario

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

RFI: gara da 121 milioni per nuovo collegamento ferroviario Bergamo-aeroporto Orio al Serio

A pochi giorni dall’approvazione del progetto da parte della commissaria straordinaria di Governo, Vera Fiorani, Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) ha pubblicato in Gazzetta...

L’11 dicembre inizia l’inverno di Trenitalia

Oltre 6.700 collegamenti tra Frecce, Intercity, Eurocity, Euronight e treni regionali, ai quali si aggiungono più di 13.600 corse bus in Italia. In Europa, oltre 2.400 i collegamenti...

Continua il rinnovo dei treni regionali in Piemonte: da Torino a Milano arriva il Rock

Da questa settimana nuovo treno regionale Rock di Trenitalia è attivo sui binari della linea Torino-Milano. Si tratta di un convoglio a doppio piano di ultima generazione, frutto degli...

Nuova linea Palermo-Catania-Messina: RFI pubblica gara da 1,2 miliardi

Circa 1,2 miliardi di euro, finanziati anche con i fondi del PNRR per la realizzazione di 27 chilometri di nuovo tracciato in variante rispetto alla linea attuale, con circa 3 chilometri di viadotti...

Passante e nuova stazione AV di Firenze: RFI aggiudica gara da 1,1 miliardi

Rete Ferroviaria Italiana ha aggiudicato al consorzio che vede come capofila Impresa Pizzarotti & C. e come impresa consorziata Saipem la gara da oltre 1,1 miliardi per la realizzazione del...

In treno da Mestre all’aeroporto di Venezia: RFI aggiudica bando da 428 milioni

Un nuovo collegamento ferroviario costituito da una tratta a doppio binario di circa 8 km di cui 3 o 4 in galleria che collegherà Venezia all’aeroporto Marco Polo. Punta a questo il...

Il trasporto ferroviario delle merci tra sfida energetica e PNRR: chiusa l’edizione 2022 di Mercintreno

Le nuove sfide che la crisi energetica apre per il sistema del trasporto ferroviario delle merci, il ruolo dell’innovazione come opportunità per rispondere all’aumento di domanda...

Intermodalità: dalla manovra 50 milioni per Marebonus e Ferrobonus

Un fondo di 50 milioni per il 2023 per il Marebonus e il Ferrobonus. Lo prevede uno degli articoli della bozza del testo definito dal Cdm sulla manovra.  Lo stanziamento punta allo sviluppo...