Carburanti: benzinai in sciopero il 25 e 26 gennaio 2023

CONDIVIDI

giovedì 12 gennaio 2023

In arrivo due giorni di sciopero il 25 e 26 gennaio prossimi, con presidio davanti a Montecitorio, dei gestori dei distributori di carburanti.  Lo annunciano con una nota le organizzazioni dei gestori di Faib, Fegica e Figisc.

Ecco cosa scrivono: ''Il Governo aumenta il prezzo dei carburanti e scarica la responsabilità sui Gestori che diventano i destinatari di insulti ed improperi degli automobilisti esasperati. Avviata contro la categoria una campagna mediatica vergognosa'', scrivono le organizzazioni dei gestori.

La fine dello sconto sulle accise

L'andamento dei prezzi dei carburanti sta scontando la fine dello sconto sulle accise, deciso dal governo Meloni, che vale poco più di 18 centesimi al litro.

La media dei prezzi compresi fra il 1 e l'8 gennaio, comunicata dal ministero dell'Ambiente, dicono che la benzina è costata 1,812 euro al litro +16,7 centesimi (+10,21%) e il gasolio 1,868 euro al litro, +16 centesimi (+9,39%). La media dei prezzi di dicembre è stata per la benzina 1,662 euro al litro (-1,53% sul mese precedente) per il gasolio 1,727 euro al litro (-4,60% sul mese precedente).

''Dichiarato lo stato di agitazione su tutta la rete e lo sciopero contro il comportamento del Governo - proseguono -. Si preannuncia presidio sotto Montecitorio. Beatificati i trafficanti di illegalità che operano in evasione fiscale e contributiva e che sottraggono all'Erario oltre 13 miliardi di euro/anno. Per porre fine a questa 'ondata di fango' contro una Categoria di onesti lavoratori e cercare di ristabilire la verità, le Associazioni dei Gestori, unitariamente, hanno assunto la decisione di proclamare lo stato di agitazione della categoria, su tutta la rete; di avviare una campagna di controinformazione sugli impianti e proclamare, per le giornate del 25 e 26 gennaio 2023, una prima azione di sciopero, con presidio sotto Montecitorio''.

Tag: benzina, sciopero benzinai, diesel

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Avvio promettente per il mercato dell'auto (gennaio +19%), previsioni prudenti per l'anno

Il mercato dell'auto ha avuto un avvio promettente per il nuovo anno, con 128.301 immatricolazioni a gennaio, in crescita del 19% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente. Nonostante i...

Allerta smog Torino: fino al 3 febbraio stop ai diesel Euro 5 dalle 8 alle 19

Da giovedì 2 febbraio 2023 a venerdì 3 febbraio 2023, la città di Torino passerà al livello 1 (arancio) delle misure di limitazione del traffico. La decisione emerge in...

Revocato lo sciopero dei benzinai, riaprono i distributori in città e sulle autostrade

Lo sciopero dei benzinai si ferma. La serrata è stata ridotta da due giorni a uno dopo l'incontro di ieri al ministero delle Imprese e del Made in Italy con le tre organizzazioni dei...

Sciopero benzinai, distributori chiusi da stasera: ecco le modalità in città e in autostrada

E' previsto per stasera l'avvio dello sciopero nazionale di 48 ore dei benzinai. In città pompe e self service saranno staccati fino alle 19 del 26 gennaio; in autostrada la protesta...

Sciopero benzinai: distributori aperti nelle aree di servizio dell'A35 Brebemi-Aleatica

Inizia stasera lo sciopero dei distributori di carburante proclamato dalle sigle sindacali Faib, Fegica e Figisc/Anisa.Gli operatori chiedono di "correggere il decreto Trasparenza abrogando il...

Sciopero benzinai: 25 e 26 gennaio confermato il blocco delle pompe in tutta Italia

Faib, Fegica e Figisc-Anisa, le tre organizzazioni che rappresentano i benzinai in Italia, hanno confermato uno sciopero di 48 ore che interesserà tutte le stazioni di rifornimento di strade e...

Lo sciopero dei benzinai previsto per il 25 e 26 gennaio resta confermato

Resta confermato per ora lo sciopero dei benzinai previsto per il 25 e 26 gennaio 2023. Le associazioni del settore Fegica e Figisc Confcommercio, unendosi alla FaibConfesercenti, avevano...

Con il caro carburanti gli italiani al volante adottano comportamenti più virtuosi

Verde self service a 1,817 euro/litro, diesel a 1,868 euro/litro: oggi si placano le quotazioni dei prodotti raffinati dopo quattro rialzi consecutivi. L’aumento dei costi dei carburanti e il...