Componenti autoveicoli, focus Anfia: nel complesso mercato positivo nel 2018

Aumentano le importazioni e le esportazioni di parti e componenti degli autoveicoli nel periodo gennaio-settembre 2018. Lo rivela uno focus di approfondimento realizzato dall'Area Studi e Statistiche ANFIA.

Le esportazioni di tutte le merci crescono del 3,1% per un valore di 342,1 miliardi di euro, mentre le importazioni crescono del 5% con un valore complessivo di 313,6 miliardi. L'avanzo commerciale raggiunge i 28,5 miliardi (+58,4 miliardi al netto dell'energia).

Commercio di Autoveicoli

Secondo i dati ISTAT nei primi 9 mesi del 2018 continuano a dominare il mercato i costruttori esteri. Anche per le altre tipologie di veicoli (autocarri, autobus, rimorchi e semirimorchi), la presenza di marchi esteri in Italia è molto alta.

Nel periodo in oggetto sono stati importati 1.400.853 autoveicoli (-2,6) per un valore di 21,7 miliardi di euro (-1,4%), mentre le esportazioni hanno riguardato 787.031 autoveicoli (+4,1%) per un valore di 14,1 miliardi di euro (in diminuzione tendenziale del 7,4%), che hanno generato un saldo negativo della bilancia commerciale di 7,6 miliardi di euro.

Trucks e bus

In termini di volumi sono stati importati 127.308 veicoli (+1,4%) ed esportati 225.305 (+9,8%). Il 55% dei veicoli importati proviene dall’UE e fuori UE il 38% proviene dalla Turchia. L’81% dei veicoli è esportato verso i paesi UE, al di fuori dell’area il 7% dell’export è destinato al Brasile e piccole quote sono destinate a Svizzera e a Turchia.

Commercio componenti

Nei primi 9 mesi del 2018, il valore delle esportazioni del settore dei componenti per autoveicoli cresce del 5,8% ed ammonta a 16,9 miliardi di euro; l’import vale 11,8 miliardi di euro, rimanendo costante rispetto allo stesso periodo del 2017. Il trade del settore genera un saldo commerciale positivo di circa 5,14 miliardi di euro, (+22%).

Nel dettaglio, la crescita dell’export è dovuta soprattutto ai comparti dei motori (+6,7%) con 3,24 miliardi di euro di valore dell’export. Segiono le parti meccaniche (+6,4%) con 11,24 miliardi di euro e le parti in gomma (+6,3%). Il comparto delle parti elettriche risulta, invece, in lieve calo dello 0,8%, con 1,41 miliardi di euro.

Crescono le esportazioni verso Austria, Finlandia e Slovacchia. Consolidato anche l’export verso i principali mercati di destinazione di prodotti italiani, ossia Germania, Francia e Inghilterra.

Fuori dall’UE, aumenta l’export verso gli Stati Uniti del 49%, per un valore di 1,1 miliardi di euro, verso l’India del 18% e 186 milioni di euro, verso il Messico del 16% e 452 milioni di euro, verso la Cina del 12% e 362 milioni di euro e verso la Russia del 4% e 151 milioni di euro.

In calo, invece, in Giappone (-6% e 214 milioni di euro), in Turchia (-9% e 825 milioni di euro) e in Brasile (-26% e 334 milioni di euro).

L’import vale 7,96 miliardi di euro (+0,5% sul primo semestre 2017). L'UE28 pesa per il 72,2% sul valore totale delle importazioni di componenti con 8,5 mld di euro (-2,2%). La classifica dell'import per paesi di origine vede al 1° posto Germania, seguono Francia, Polonia. Fuori dall’Europa troviamo Cina e USA.

Importiamo principalmente motori (+1,9%), componenti elettrici (+2,4%), e pneumatici, camere d’aria e pezzi di gomma (+5%), mentre risultano in calo del 2,5% le meccaniche.

Automotive

L’indice della produzione industriale del settore automotive, corretto per gli effetti del calendario, registra un calo tendenziale del 2,7% nella media dei primi undici mesi su base annua.

Nello specifico l’indice della fabbricazione di autoveicoli mostra un calo tendenziale del 5,1%, in calo anche l’indice della fabbricazione di parti e accessori per autoveicoli e loro motori, mentre l’indice della fabbricazione di carrozzerie per autoveicoli, rimorchi e semirimorchi è in aumento del 7,3%,

Secondo i dati preliminari raccolti da ANFIA tra le aziende costruttrici, la produzione di autovetture ammonta, nei primi nove mesi del 2018, a quasi 530mila, il 6% in meno rispetto all’analogo periodo del 2017. Il totale degli autoveicoli prodotti ammonta a oltre 825 mila unità nei primi 9 mesi del 2018, in calo del 4%.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Aeroporti di Parigi: ad agosto 3,2 milioni di passeggeri

Gli aeroporti di Parigi hanno accolto ad agosto 3,2 milioni di passeggeri, registrando una diminuzione di traffico del 68,8% rispetto ad agosto 2019.In totale nei mesi di luglio e agosto, il traffico...

Ad Airbus Helicopters l’assistenza compete degli H135 della Nasa

La Nasa ha firmato un contratto HCare Infinite, del valore di 15 milioni di dollari, con Airbus Helicopters per un programma completo di assistenza. Il contratto, inizialmente della durata di due...

Bike to work: a Parma un progetto diffuso di mobilità a due ruote

Firmato dall’assessora alla Mobilità Sostenibile del Comune di Parma, Tiziana Benassi, il Protocollo che dà l’avvio a un progetto diffuso di mobilità a due ruote in...

ADV