Enel X e Asstra: protocollo d’intesa per il trasporto pubblico sostenibile

venerdì 16 ottobre 2020 14:21:51

Rendere più sostenibile il trasporto pubblico locale, contribuire a ridurre le emissioni delle linee urbane ed extraurbane e migliorare la qualità del servizio ai cittadini: questi in sintesi gli obiettivi del protocollo d’intesa firmato da Enel X, linea di business di Enel dedicata allo sviluppo di prodotti innovativi e soluzioni digitali, e Asstra, associazione che riunisce circa 140 aziende del trasporto pubblico locale.

Il protocollo prevede una serie di attività finalizzate alla promozione della mobilità sostenibile nelle città italiane: dallo sviluppo di nuovi modelli di business che accelerino la transizione energetica dei sistemi di approvvigionamento degli autobus e garantiscano un più efficiente utilizzo dei fondi pubblici messi a disposizione dal Piano Strategico Nazionale della Mobilità Sostenibile del Mit, alla progettazione di infrastrutture e colonnine di ricarica all’avanguardia, passando per la definizione di nuove soluzioni per le Smart City in grado di ridurre i consumi delle flotte, i costi di manutenzione e rifornimento e di disegnare servizi di mobilità a più alto valore aggiunto. L’intesa prevede anche lo sviluppo di soluzioni di efficienza energetica da applicare presso le sedi dei depositi del trasporto pubblico.

“L’obiettivo della collaborazione con Asstra è accelerare la transizione energetica verso il trasporto elettrico pubblico – ha dichiarato Augusto Raggi, Responsabile Enel X Italia –. La collaborazione tra un grande player industriale come Enel X e Asstra porterà a individuare modelli di business innovativi per un sistema di trasporto pubblico integrato con soluzioni di efficienza energetica, green e digitali. In questo modo potremo aumentare il confort del trasporto per i cittadini e ridurre i costi di esercizio, con vantaggi per la Pubblica Amministrazione ed esternalità positive per le città come il miglioramento della qualità dell’aria e la riduzione dell’inquinamento atmosferico e acustico”.

“Asstra, con il protocollo d’intesa sottoscritto oggi, intende sostanziare ulteriormente il lavoro che sta svolgendo per sviluppare l’innovazione tecnologica applicata ai trasporti pubblici – ha dichiarato il presidente Andrea Gibelli –. L'elemento innovativo del protocollo siglato con Enel X Italia risiede nell'esplorazione di nuovi modelli di business per i sistemi di trasporto collettivo elettrico su autobus, finalizzati ad accelerare la transizione energetica garantendo un utilizzo più efficace ed efficiente dei fondi pubblici, per un settore la cui importanza per il Paese sta emergendo drammaticamente proprio in questi giorni a causa della crisi pandemica. La nostra intenzione è guardare avanti per costruire oggi un futuro migliore per il Tpl e dunque per i cittadini”.

Nell’ambito del protocollo le soluzioni saranno sviluppate in considerazione del quadro normativo e con il coinvolgimento delle imprese di trasporto pubblico locale, secondo un modello virtuoso di collaborazione pubblico-privato.
L’intesa mira, infine, a incentivare azioni di sensibilizzazione sugli effetti nocivi dell'inquinamento ambientale e acustico, con particolare attenzione ai centri urbani.

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Toscana: 136 milioni per acquistare 500 bus ecosostenibili entro il 2033

Circa 136 milioni di euro tra il 2020 e il 2033 per l'acquisto di nuovi bus per il trasporto pubblico locale. La Toscana investe in mezzi di ultima generazione per migliorare la qualità del...

Utility Day 2020: Enel X presente alla sesta edizione. Soluzioni smart, sostenibilità ed elettrificazione al centro degli interventi

Enel X ha partecipato all’ultima edizione dell'Utility Day 2020. Andrea Scognamiglio, Head of Global eHome, è interventuto per illustrare le nuove soluzioni smart e sostenibili per...

Il Giappone testa su strada il primo autobus a guida autonoma

In Giappone partono i primi servizi di trasporto pubblico in autobus con veicoli a guida autonoma.Sulle strade di Sakai, nella prefettura di Ibaraki un autobus da 9 passeggeri, che viaggia a circa 20...