Nuovo Dpcm: concessionarie e officine auto aperte su tutto il territorio nazionale

CONDIVIDI

venerdì 6 novembre 2020

Concessionarie e officine di autoveicoli restano aperte su tutto il territorio nazionale, comprese le cosiddette “zone rosse”, che al momento interessano le regioni Calabria, Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta.

L’entrata in vigore fino al 3 dicembre 2020 delle misure a zona per il contenimento del contagio da Covid-19 introdotte dal Governo con il DPCM 3 novembre 2020, infatti, inserisce le attività della rete di vendita e assistenza autoveicoli e quelle di rivenditori di parti e accessori, nella lista delle attività di commercio al dettaglio necessarie.

La loro apertura al pubblico è ovviamente soggetta al rispetto delle disposizioni relative all’autocertificazione dei movimenti e all’applicazione del protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19, sottoscritto il 24 aprile scorso.

“In una fase così difficile per il Paese, la filiera automotive italiana non può che sposare pienamente l’appello a rispettare tutte le prescrizioni e misure di sicurezza in vigore per contrastare l’aggravamento della pandemia – afferma Gianmarco Giorda, Direttore di ANFIA – a tutela di tutti i lavoratori, fornitori e clienti. Proseguire le attività in sicurezza è quantomai importante in questi mesi, per evitare un nuovo tracollo del mercato, che provocherebbe conseguenze devastanti per il settore. Voglio ricordare quanto duramente quest’ultimo sia stato colpito dal precedente lockdown nazionale, che aveva visto la chiusura dei concessionari dal 12 marzo al 3 maggio e la sospensione delle attività produttive non essenziali dal 22 marzo, con il conseguente quasi azzeramento delle vendite di autovetture (-85,4% a marzo e -97,5% ad aprile, con un ribasso del 51% nel bimestre, rispetto a marzo-aprile 2019) e crolli molto pesanti anche nei comparti dei veicoli commerciali e industriali. Ora che la domanda di auto, dallo scorso agosto, è risultata in recupero grazie alla spinta degli incentivi – il consuntivo dei primi 10 mesi del 2020 è comunque a -30,9% e per fine anno è prevista una contrazione complessiva del 25% rispetto al 2019 – un ulteriore arresto sarebbe impensabile”.

Tag: anfia

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Mercato auto in calo rispetto al 2019. Gli incentivi non assorbono il colpo pandemia

Ad aprile 2021 il mercato italiano dell’auto totalizza 145.033 immatricolazioni contro le 4.295 unità registrate ad aprile 2020, che aveva chiuso a -97,5%. L’andamento del bimestre...

Autotrasporto: Fondo rinnovo parco veicolare, Unatras e costruttori scrivono al Mims

Gli incentivi per gli investimenti del settore e il rifinanziamento del Fondo rinnovo parco veicolare dell'autotrasporto sono stati al centro di una lettera che Unatras, il coordinamento delle...

Automotive: il 2020 complicato della componentistica

Nemmeno il settore della componentistica è stato risparmiato dalla crisi da Covid-19. Massimo De Donato ne ha parlato con Marco Stella, Presidente del gruppo componenti di Anfia, durante la...

Anfia: marzo 2021 col segno più per autocarri, veicoli trainati e autobus

Il trend positivo inaugurato a inizio 2021 continua. Secondo Anfia, il mercato degli autocarri e dei veicoli trainati, come anche per la prima volta quello dei bus, hanno messo a segno un ottimo...

Anfia: De Filippis è il nuovo Presidenza della Sezione Autobus

Nuove nomine per i vertici di Anfia. Giovanni De Filippis, Amministratore Delegato di Industria Italiana Autobus, è stato nominato alla Presidenza della Sezione Autobus per il triennio...

Anfia: a febbraio 2021 la produzione dell'industria auto cala dell'8,8%

Aveva già fatto il punto sulle immatricolazioni di auto, con aggiornamento a marzo 2021 e con il consuntivo del primo trimestre dell’anno (ne avevamo parlato qui), ma ora Anfia si...

Focus Anfia: i dati del mercato auto a marzo e nel primo trimestre

Sono state 169.756 le immatricolazioni di autovetture a marzo 2021, un numero che è 6 volte maggiore (+497,5%) rispetto a marzo 2020, il primo mese in cui, in Italia, sono stati presi...

Mercato auto: Anfia, marzo 2021 positivo in confronto al 2020. Flessione del 12,7 rispetto al 2019

Anfia comunica che a marzo 2021 il mercato italiano dell’auto totalizza 169.684 immatricolazioni contro le 28.415 unità registrate a marzo 2020 – mese fortemente colpito dalle...