A novembre mercato auto in crescita del 16,5% rispetto al 2015

CONDIVIDI

venerdì 2 dicembre 2016

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato i dati relativi al mercato italiano dell'auto che a novembre 2016 totalizza 145.835 immatricolazioni, con una crescita dell’8,2% rispetto allo stesso mese del 2015. I volumi immatricolati nei primi undici mesi dell’anno in corso ammontano a 1.699.944 unità, il 16,5% in più rispetto ai volumi dello stesso periodo del 2015. 

“Nel mese appena concluso, che ha contato lo stesso numero di giorni lavorativi di novembre 2015 (21 giorni), il mercato replica la buona performance già mostrata ad ottobre e raggiunge i livelli più alti, per il mese di novembre, dal 2010, quando le immatricolazioni furono di poco superiori (146.088 unità).– commenta Gianmarco Giorda, direttore di ANFIA - Si tratta del trentesimo incremento mensile consecutivo per il mercato italiano, che chiuderà il 2016 sopra la soglia di 1,8 milioni di immatricolazioni".

"Dall’analisi dei dati di mercato e parco circolante delle autovetture per regioni ealimentazioni – prosegue Giorda – emerge come lo sviluppo del mercato dei veicoli ad alimentazione alternativa in Italia sia possibile solo intervenendo sulla diffusione e capillarità della rete di distribuzione dei carburanti alternativi. La quota delle auto a gas (sia in termini di mercato che di parco circolante) risulta infatti più alta laddove maggiore è la presenza di distributori di GPL e metano. Veneto, Marche, Emilia Romagna e Campania risultano in questo senso tra le regioni favorite. Interessante evidenziare, poi, la disparità tra GPL e metano nella densità dei distributori a livello nazionale: 12,9 ogni 1000 km quadrati per il primo, contro 3,8 per il secondo".

Le marche nazionali, nel complesso, totalizzano nel mese 41.605 immatricolazioni (+10,8%) e portano la propria quota di mercato dal 27,9% di un anno fa al 28,5%. Nei primi undici mesi del 2016, i volumi immatricolati ammontano a 493.934 unità, in crescita del 18,8% e con una quota di mercato che passa dal 28,5% di un anno fa al 29,1%. I marchi di FCA (escludendo Ferrari e Maserati) totalizzano nel complesso 41.331 unità nel mese (+10,4%), con una quota di mercato del 28,3% contro il 27,8% di un anno fa. Risultati positivi, nel mese, per Fiat (+7,8%), Alfa Romeo (+35,6%), Lancia/Chrysler (+2,3%) e Jeep (+27,5%). Performance in crescita anche per Ferrari (+38,9%) e Maserati (+157%) e Lamborghini (+300%). Nel progressivo da inizio 2016, i marchi di FCA totalizzano 491.199 autovetture, con una crescita del 18,7% e una quota di mercato del 28,9%, contro il 28,4% di un anno fa.

Nel cumulato da inizio anno, tutti i brand italiani presentano risultati positivi, inclusi Ferrari, Maserati e Lamborghini. Sono sempre sei le vetture italiane nella top ten delle vendite di novembre. Si mantiene in testa alla classifica Fiat Panda (12.939 unità) - che si conferma l’auto più venduta in Italia anche nei primi undici mesi del 2016 – seguita, nuovamente al secondo posto, da Lancia Ypsilon (4.379) e, al quarto, da Fiat Tipo (3.548). In quinta posizione, scalando la classifica di tre posti rispetto al mese precedente, troviamo Fiat 500X (3.475), mentre all’ottavo posto si colloca Fiat Punto (3.114), che recupera una posizione rispetto a ottobre. Al nono posto, infine, compare Jeep Renegade (3.105). Il mercato dell’usato totalizza 412.194 trasferimenti di proprietà al lordo delle minivolture a concessionari a novembre 2016, con una contrazione del 3,6% rispetto a novembre 2015. Nel periodo gennaio-novembre 2016, i volumi si attestano a 4.324.364 unità – con un incremento del 3,7% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. 

Tag: anfia

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Veicoli commerciali in calo dell'11,2% nel primo semestre 2022

Pubblicato un nuovo focus, realizzato dall'Area Studi e Statistiche ANFIA, relativo al mercato dei veicoli commerciali e industriali in Italia, nel primo semestre 2022. Nel primo semestre 2022, il...

Muoversi insieme verso il futuro: al via la nuova serie podcast a cura di IBE, Intermobility & Bus Expo

Il trasporto collettivo su gomma sta viaggiando velocemente verso un nuovo ecosistema basato su tre elementi fondamentali: digitalizzazione, intermodalità e sostenibilità.Sono questi i...

Iveco Bus torna a produrre in Italia, Anfia: ottima notizia per la filiera

Giudizio positivo da parte di Anfia sull'annuncio di Iveco Bus di riportare la produzione di autobus in Italia (Ne abbiamo parlato qui).Iveco coglierà l’opportunità prevista dal...

Autocarri e veicoli trainati: mercato in recupero a maggio. Autobus ancora in flessione

Il mercato degli autocarri e dei veicoli trainati torna positivo a maggio, dopo le pesanti flessioni di aprile. Registrato un rialzo a doppia cifra. Si aggrava, invece, la flessione già...

Nuove opportunità per la filiera fornitori grazie alla collaborazione Renault-ANFIA

Prima conferenza del Gruppo Renault in collaborazione con ANFIA (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica), durante la quale il gruppo francese ha presentato a circa 200 aziende...

Anfia: ad aprile calo per il mercato autocarri (-20,6%) e trainati (-14,3%)

Brusca inversione di tendenza per il mercato degli autocarri e per quello dei veicoli trainati ad aprile, dopo la chiusura positiva del primo trimestre 2022. Flessione più modesta per gli...

Anfia: produzione di rimorchi e semirimorchi a rischio blocco per mancanza di materie prime e aumento dei prezzi

“La situazione è fuori controllo. I continui aumenti dei prezzi, dell’ordine del 15-20%, e le difficoltà di reperimento delle materie prime, che si sommano all’impatto...

Auto: l'export componenti torna a crescere dopo la frenata del 2020 (+15,4%)

Nel 2021, l’export della filiera dei componenti per autoveicoli ritorna a crescere (+15,4%) dopo la frenata del 2020 (-15%) e ammonta a 21,7 miliardi di Euro (in recupero anche l’export...