Iata: passeggeri ancora in forte crescita a giugno

CONDIVIDI

giovedì 4 agosto 2022

Il traffico aereo di passeggeri a giugno è cresciuto del 76,2% rispetto allo stesso mese 2021, spinto principalmente dalla forte ripresa in corso del traffico internazionale, che è aumentato del 229,5% rispetto a giugno 2021. La revoca delle restrizioni di viaggio nella maggior parte dell'Asia-Pacifico sta contribuendo alla ripresa.

I dati diffusi dall’Associazione internazionale del trasporto aereo (Iata) dimostrano che nel mese di giugno la ripresa dei viaggi aerei si rafforza.

A livello globale, il traffico passeggeri si attesta al momento al 70,8% dei livelli pre-pandemia.

Il traffico domestico di giugno è cresciuto del 5,2% rispetto allo stesso mese di un anno fa. Al risultato hanno contribuito forti miglioramenti nella maggior parte dei mercati, combinati con l'allentamento di alcune restrizioni legate a Omicron nel mercato interno cinese.

Il traffico nazionale totale di giugno ha raggiunto l'81,4% rispetto al livello di giugno 2019.

Il traffico internazionale di giugno ha raggiunto il 65% dei livelli registrati a giugno 2019.

 

Il traffico passeggeri internazionale

Le compagnie dell'Asia-Pacifico hanno registrato a giugno una crescita di passeggeri pari al 492% rispetto a giugno 2021. La capacità è aumentata del 138,9% e il fattore di carico è cresciuto di 45,8 punti percentuali al 76,7%.
La regione è ora relativamente aperta ai visitatori stranieri e al turismo che sta contribuendo a favorire la ripresa.

I passeggeri dei vettori europei sono cresciuti del 234,4% rispetto a giugno 2021. La capacità è aumentata del 134,5% e il fattore di carico è salito di 25,8 punti percentuali all'86,3%. In termini destagionalizzati, il traffico internazionale in Europa è al di sopra dei livelli pre-pandemia.

I passeggeri delle compagnie mediorientali sono aumentati del 246,5% rispetto a giugno 2021. La capacità è aumentata del 102,4% rispetto allo stesso mese di un anno fa e il fattore di carico è salito di 32,4 punti percentuali al 78%.

I vettori nordamericani hanno registrato un aumento del traffico del 168,9% rispetto a giugno 2021. La capacità è aumentata del 95% e il fattore di carico è salito di 24,1 punti percentuali all'87,7%, il più alto tra le regioni.

Passeggeri delle compagnie latinoamericane in aumento del 136,6% rispetto a giugno 2021. La capacità è aumentata del 107,4% e il fattore di carico è aumentato di 10,3 punti percentuali all'83,3%. Dopo aver avuto il fattore di carico più alto tra tutte le regioni per 20 mesi consecutivi, a giugno l'America Latina è tornata al terzo posto.

Le compagnie africane hanno registrato un aumento del 103,6% rispetto a giugno di un anno fa. La capacità è aumentata del 61,9% e il fattore di carico è salito di 15,2 punti percentuali al 74,2%, il più basso tra le regioni. Il traffico internazionale tra l'Africa e le regioni vicine è vicino ai livelli pre-pandemia.

"Con l’entrata nel vivo della stagione estiva nell'emisfero settentrionale, le previsioni secondo cui la revoca delle restrizioni di viaggio avrebbe scatenato una richiesta-fiume di viaggi repressa sono state confermate – sottolinea Willie Walsh, direttore generale della Iata –. Allo stesso tempo, soddisfare tale domanda si è rivelato impegnativo e probabilmente continuerà ad esserlo. Un motivo in più per continuare a mostrare flessibilità alle regole di utilizzo degli slot. L'intento della Commissione Europea di tornare all'annoso requisito 80-20 è prematuro”.

 

 

Tag: iata

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Iata: cargo aereo in rallentamento a settembre

A settembre il trasporto aereo di merci ha registrato volumi in calo del 10,6% rispetto allo stesso mese 2021 (-10,6% anche per le operazioni internazionali), continuando ad assestarsi su livelli...

Iata: a giugno cargo aereo stabile e resiliente

A giugno di quest’anno il trasporto aereo di merci ha registrato a livello globale volumi in diminuzione del 6,4% rispetto allo stesso mese 2021 (misurati in tonnellate-chilometro cargo), -6,6%...

Iata: traffico aereo in ripresa a gennaio, ma si avverte l’impatto di Omicron

Nel mese di gennaio il traffico aereo internazionale di passeggeri è cresciuto dell'82,3% rispetto a gennaio 2021; è diminuito, invece, del 4,9% rispetto a dicembre 2021. Il traffico...

La Iata rivede al ribasso gli utili per le compagnie aeree

La Iata, l’associazione internazionale del trasporto aereo, ha rivisto al ribasso le proprie previsioni per il 2012, a causa dell’aumento del prezzo del greggio. Secondo le nuove stime...

Il futuro delle merci aeree: gli impegni dello Iata Cargo Committee

Il 15 marzo, a conclusione del suo sesto World Cargo Symposium –tenuto in Malaysia, a Kuala Lumpur ed al quale hanno partecipato quasi mille delegati che per tre giorni hanno dibattuto le questioni...

Iata: per l’air cargo legami più stretti con i “regolatori chiave”

“Il tema del nostro simposio è stato ‘partnership at work’ e adesso siamo impegnati ad agire tutti insieme non soltanto come un unico comparto air cargo, ma anche attraverso la ‘supply...

Iata Cargo Committee: Gunning nuovo Chairman

Nuovo Chairman del Cargo Committee della Iata è Steve Gunning, managing director of IAG Cargo, che fa parte dello stesso comitato dal 2007 e che ha accumulato quattordici anni di esperienza...

Air cargo: necessarie forti partnership nell’intera “value chain”

“L’air cargo è cruciale per l’economia mondiale; come valore rappresenta oltre il 35% dei beni commercializzati a livello internazionale, ma conta per appena lo 0,5% del totale dei volumi...