Stazioni ferroviarie d'Italia: in viaggio sui binari di Biella San Paolo

CONDIVIDI

lunedì 22 febbraio 2021

Prosegue la rubrica dedicata alle stazioni ferroviarie d'Italia. Un appuntamento quindicinale che ci condurrà alla scoperta delle stazioni più importanti, più antiche o più suggestive del nostro Paese.
Qui l'appuntamento precedente.

Attualmente la stazione di Biella San Paolo è la principale stazione ferroviaria di Biella, capolinea delle linee per Novara e Santhià.

Inaugurata nel settembre del 1856, la vecchia stazione di Biella era il capolinea della linea per Santhià ed aveva origine in piazza Vittorio Veneto.
Nel 1865, dopo due anni di esercizio statale, l'esercizio passò prima alla SFAI (Società per le Ferrovie dell’Alta Italia) e poi alla Società Ferrovie del Ticino che la gestì fino al 1909. Da questa data, infatti, la Società Strada Ferrata di Biella iniziò l'esercizio in conto proprio e lo mantenne fino al 1951,quando la linea venne incorporata nella rete FS.

Questa prima stazione fu dismessa nel 1958 a seguito dell'inaugurazione della variante di tracciato con Candelo che la collegò alla nuova e attuale Biella San Paolo, capolinea della linea per Novara. Originariamente era una stazione di testa ma dopo che è stata unita alla ferrovia per Santhià venne trasformata in fermata passante, costituendo anche un punto di scambio fra le due linee. Aveva anche una rimessa dotata di piattaforma per girare le locomotive a vapore, il rifornitore di acqua e la pompa per il rabbocco del gasolio per le automotrici diesel.

I lavori di rinnovamento

Fino ai primi anni 2000 la stazione era dotata di 5 binari per i viaggiatori più altrettanti per il servizio merci utilizzati per servire la vicina industria tessile. Recentemente sono stati effettuati lavori di rinnovamento smantellando il binario 5 e gli ex binari merci, costruendo pensiline e realizzando un sottopasso per evitare che i passeggeri attraversassero le rotaie. Fino al dicembre 2011, era possibile raggiungere direttamente Torino Porta Nuova ma tale servizio fu soppresso a causa del divieto di circolazione dei treni diesel nella stazione sotterranea di Torino Porta Susa.

In passato era servita da collegamenti diretti verso Milano, Genova, Pavia e nel periodo estivo prima verso le Cinque Terre e poi fino ad Albenga.
In città esiste anche un’altra piccola stazione che però è purtroppo chiusa, Biella Chiavazza; questa fermata, dotata di un singolo binario, è sempre stata considerata secondaria rispetto alla più importante e comoda Biella San Paolo.

Avviati i lavori di elettrificazione della linea

I lavori di elettrificazione sono iniziati lo scorso anno e termineranno entro il mese di luglio del 2021 al fine di poter disporre nuovamente, entro fine anno, di treni diretti da e verso Torino con termine corsa a Lingotto e possibilmente anche verso Milano.

Il progetto definitivo di elettrificazione della linea è stato redatto dalla Società Sintagma di Perugia a seguito di finanziamento congiunto di Enti Pubblici e Privati locali, in specifico: Provincia di Biella, Comune di Biella, Comune di Cossato, CCIAA di Biella-Vercelli, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, CRT Asti e Unione Industriale Biellese.

Obiettivo primario, fortemente voluto dal territorio, è stato quello di poter inserire in un sistema ferroviario efficiente il territorio Biellese collocato a metà strada tra le aree metropolitane di Torino e Milano.

Tag: ferrovie, stazione

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Ferrovie Abruzzo: dall'11 dicembre attiva la nuova fermata di Martinsicuro

Domenica 11 dicembre sarà operativa la nuova fermata di Martinsicuro, in provincia di Teramo, posta sulla Linea Adriatica tra le stazioni di Porto d’Ascoli e Alba Adriatica. La fermata...

Trasporto merci ferroviario: dall'Ue via libera a regime da 15mln di euro per sostenere il settore

Sostenere gli operatori ferroviari preservandone la competitività e il trasferimento del traffico dalla strada alla rotaia raggiunto prima della pandemia di coronavirus. Con questo obiettivo...

FerCargo chiede "un patto per le mercintreno" per lo sviluppo del sistema in un contesto intermodale

Le esigenze del settore ferroviario, messo a dura prova dalle contingenze internazionali, sono state al centro dell'intervento del'associazione FerCargo all’edizione 2022 di Mercintreno. Dagli...

Nasce la confederazione del Cargo Ferroviario

E' nata la nuova confederazione del Cargo Ferroviario. Vi aderiscono le associazioni FerCargo, FerCargo Manovra, FerCargo Terminal e Assorotabili.  La Confederazione porterà avanti le...

Il piano del Gruppo FS per aumentare la capacità di trasporto nei prossimi 10 anni

Un piano di investimenti da 190 miliardi di euro, che permetterà di aumentare la capacità del trasporto del 20%, favorendo l’uso del treno sia per il trasporto passeggeri che per...

Guardia di Finanza e Ansfisa insieme per la sicurezza delle reti infrastrutturali

Siglato un protocollo d'intesa che definisce i rapporti di collaborazione tra Guardia di Finanza e Ansfisa. Il Capo di Stato Maggiore del Comando Generale della Guardia di Finanza, Francesco Greco, e...

Ferrovie: sbloccati 42 milioni per interventi sulle ferrovie lombarde

Sbloccati 42 milioni per le ferrovie lombarde. Il Vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, ha firmato un accordo di programma integrativo che permetterà il...

Ferrovie dello Stato: le azioni per azzerare le emissioni entro il 2040

Ridurre i consumi e utilizzare fonti rinnovabili e pulite per la produzione dell’energia elettrica necessaria a muovere i treni. Si articola lungo questo doppio binario il piano di sviluppo...