Stazioni ferroviarie d'Italia: da Bologna treni in viaggio dal 1859

CONDIVIDI

lunedì 22 marzo 2021

Prosegue la rubrica dedicata alle stazioni ferroviarie d'Italia. Un appuntamento quindicinale che ci condurrà alla scoperta delle stazioni più importanti, più antiche o più suggestive del nostro Paese.
Qui l'articolo precedente.

La stazione di Bologna venne inaugurata nel luglio 1859, in contemporanea con l’apertura all’esercizio della ferrovia Bologna-Piacenza. Se attualmente un Frecciargento impiega un’ora e 20 minuti, a quell’epoca le due coppie di treni giornalieri che percorrevano la suddetta linea impiegavano quasi sei ore. Nel 1861 entrò in funzione la ferrovia Bologna-Rimini, l’anno successivo fu la volta della Bologna-Ferrara e della Bologna-Vergato, primo tratto della futura Ferrovia Porrettana.
La stazione era costituita da un ampio edificio dove al centro vi era un vasto atrio con l’edicola per i giornali e l’ufficio postale; in questa area trovavano posto anche l’ufficio biglietti, la consegna bagagli e l’ufficio del Capostazione.
Lateralmente, a est, trovavano posto le sale d’attesa ed il salone buffet, a ovest erano ubicati l’uscita viaggiatori, il magazzino bagagli e le Poste. Con il passare degli anni e con l’aumento dei collegamenti e di conseguenza del traffico dei treni fu necessario procedere alla costruzione di nuovi binari.

Il primo impianto in Italia di Controllo Traffico Centralizzato

Nel 1876 la stazione disponeva di 5 binari di corsa per i treni viaggiatori, e due binari di servizio, all’esterno, per il collegamento con il deposito; adesso ne ha 26! Nel dopoguerra, con l’espandersi della città, la posizione della stazione, da periferica divenne veramente centrale, collocata vicino al centro storico e alle più importanti attività economiche. Nel 1957 venne attivato il primo impianto in Italia di Controllo Traffico Centralizzato che consentiva la gestione di decine di chilometri di linee ferroviarie senza l’intervento di personale nelle stazioni lungo le linee.

L’attentato del 2 agosto 1980

Purtroppo, il 2 agosto 1980 la stazione di Bologna fu oggetto di un gravissimo attentato terroristico che distrusse completamente l’ala ovest, danneggiò il piazzale dei taxi ed un treno in sosta sul primo binario provocando la morte di 85 persone ed il ferimento di altre 200.
Uno degli orologi dell’edificio centrale è ancora oggi fermo alle ore 10.25, orario in cui fu bloccato a causa dell’esplosione; in ricordo di questo triste avvenimento c’è ancora il cratere della bomba, lo squarcio sul muro della sala d’attesa e la lapide con i nomi delle vittime.
Tuttavia la struttura dell’impianto è nuovamente inadeguata, soprattutto con l’arrivo del traffico delle nuove linee veloci.

I treni giornalieri in transito sono circa 800. Per rendere meno caotica la circolazione ferroviaria della linea Alta Velocità Milano-Firenze è stata costruita una stazione sotterranea, composta da quattro binari che vanno dal 16 al 19, solo per questo tipo di convogli.

Tag: ferrovie

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Piemonte: Covid, da lunedì 10 gennaio variazioni nel servizio ferroviario

A causa dell'aumento del numero dei contagi da Covid-19 e di persone in quarantena si è ridotto il personale a disposizione delle imprese di trasporto in Piemonte come in tutte le altre...

Ferrovie: 8 gennaio sciopero del personale Trenitalia

Sciopero in vista per i dipendenti Trenitalia. Sabato 8 gennaio, dalle 9:00 alle 17:00 previste possibili riduzioni dell’offerta ferroviaria ordinaria sull’intero territorio nazionale con...

Covid, dal 10 gennaio Trenord rimodula il servizio ferroviario lombardo per l’alto numero di assenze. Ecco i dettagli sulle modifiche

Da lunedì 10 gennaio, il servizio ferroviario lombardo sarà parzialmente rimodulato  per l’alto numero di assenze di capitreno e macchinisti dovute alla pandemia. Con una...

Covid e quarantene: Trenord riprogramma il servizio ferroviario in Lombardia

La crescita dei contagi in tutto il Paese ha avuto impatto anche sull'operatore Trenord, che ha deciso di riprogrammare il servizio ferroviario, con la soppressione di diverse corse. L’azienda...

Mi prendo cura di te: Fs sostiene la campagna della Fondazione Bambino Gesù

Mi prendo cura di te è una campagna della Fondazione Bambino Gesù per la realizzazione di un Centro di Cure Palliative Pediatriche a Passoscuro, che sarà aperto a gennaio...

Macchinista muore travolto da un convoglio allo scalo ferroviario di Torino Orbassano

Un macchinista di Mercitalia Rail ha perso la vita ieri sera a causa di un incidente durante le operazioni di aggancio di un convoglio merci nello scalo ferroviario di Torino Orbassano. La vittima...

Stazioni ferroviarie d'Italia: la posizione strategica di Castelnuovo Garfagnana

Prosegue la rubrica dedicata alle stazioni ferroviarie d'Italia. Un appuntamento quindicinale che ci condurrà alla scoperta delle stazioni più importanti, più antiche o...

Sciopero generale 16 dicembre nei trasporti: ecco l'articolazione

Sciopero generale nazionale giovedì 16 dicembre prossimo per protestare contro la manovra del Governo su pensioni, fisco e lavoro. Lo hanno proclamato CGIL e UIL. Le organizzazioni dei...