Aperto il Dibattito Pubblico sull’Alta Velocità Salerno-Reggio Calabria

CONDIVIDI

mercoledì 2 marzo 2022

“Il Dibattito Pubblico per l'AV tra Salerno e Reggio Calabria, così come le altre 8 analoghe procedure oggi in corso, è la testimonianza di un cambiamento culturale, fortemente sostenuto in questi mesi di redazione del PNRR e di definizione delle sue procedure di attuazione. Il Dibattito Pubblico è il fulcro di nuovo modello di realizzazione dei progetti infrastrutturali che poggia sulla consapevolezza che, senza una partecipazione ampia e organizzata delle istituzioni e dei cittadini, le fasi di attuazione e l'impegno delle risorse rischiano di essere rallentate”.

Così il ministro per le Infrastrutture e la Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, in occasione della conferenza stampa di presentazione del Dibattito Pubblico sul progetto di realizzazione dell'Alta Velocità Salerno-Reggio Calabria per il Lotto 1A Battipaglia-Romagnano, a cui hanno preso parte partner istituzionali, autorità e i principali soggetti coinvolti nella sua realizzazione.

Un’iniziativa che intende contribuire a rendere trasparente il confronto coi territori sulle opere pubbliche per garantire il coinvolgimento delle comunità. Ma anche migliorare la qualità delle progettazioni sugli interventi di grande rilevanza, semplificandone l’esecuzione, attraverso scelte ponderate al fine di ridurre l’aggravio dei contenziosi.


Un intervento individuato come prioritario nel PNRR

L’intervento, individuato come prioritario all’interno del Piano nazionale di ripresa e resilienza e parte di un più ampio progetto di prolungamento dell’Alta Velocità ferroviaria tra Salerno e Reggio Calabria, ricade nel Corridoio della rete centrale denominato Scandinavia-Mediterraneo e si colloca sull’asse Norimberga-Monaco-Innsbruck-Verona-Bologna-Firenze-Roma-Napoli-Catanzaro-Messina e Palermo.

In questo quadro il Dibattito Pubblico permettrerà a Rete Ferroviaria Italiana di integrare nella progettazione osservazioni e proposte dalle comunità toccate più da vicino dalla nuova infrastruttura, che rivestirà un importante valore sociale, economico e turistico.

“Parte oggi una fase molto importante per la realizzazione di una linea strategica come quella ad alta vocità Salerno-Reggio Calabria – ha sottolineato l’amministratrice delegata di RFI, e Commissaria straordinaria per la realizzazione dell’opera, Vera Fiorani –. Gli interventi previsti permetteranno una maggiore accessibilità al sistema ferroviario dei territori attraversati, aumentando la coesione del Paese, attraverso una riduzione dei tempi di viaggio. Il lotto presentato oggi tra Battipaglia e Romagnano è interamente finanziato con i fondi del PNRR, che ci impone di completare l’opera entro il 2026”.


Un’opera che aumenterà la coesione del Paese

L’estensione al Sud della rete ferroviaria di AV rappresenta un’opera fondamentale, una leva attraverso la quale sarà possibile aumentare la coesione del Paese, garantendo migliori condizioni di accessibilità e di conseguenza nuove opportunità.
Sarà possibile, infatti, sviluppare nuovi traffici viaggiatori e merci lungo l’asse nord-sud della penisola, accelerando dinamiche di crescita.

L’inizio di questo percorso intrapreso assieme agli stakeholder è partito dalla pubblicazione di un sito web dedicato, grazie al quale sarà possibile conoscere da vicino il progetto infrastrutturale nelle sue diverse componenti e seguire gli avanzamenti del Dibattito Pubblico, che avrà negli incontri con i territori, da remoto e in presenza, i momenti di maggiore valenza.

Gli appuntamenti avranno lo scopo di far circolare un’informazione completa, fornire chiarimenti, ricevere segnalazioni rispetto a criticità o proposte di soluzioni di mitigazione. L’iniziativa dovrà concludersi entro il 14 aprile 2022.

Tag: ferrovie, alta capacità, Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, rfi

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

MIMS: nel 2021 diminuiscono le opere incompiute, 64 in meno rispetto al 2020 (-14,4%)

Al 31 dicembre 2021 le opere infrastrutturali incompiute in Italia erano pari a 379, in calo rispetto alle 443 (-14,4%) della fine del 2020, anno in cui si era già registrata una diminuzione...

Ddl Concorrenza: lunedì 4 luglio nuovo incontro al MIMS con tassisti e ncc

Nuovo confronto in programma al MIMS sul Ddl concorrenza con le rappresentanze taxi e ncc (qui l'ultimo aggiornamento). Domani, lunedì 4 luglio, si svolgeranno due nuovi incontri al Mims...

Sperimentare l’idrogeno nel trasporto stradale e ferroviario: 530 milioni di investimenti dal PNRR

Sperimentare l’uso dell'idrogeno nel trasporto ferroviario, in ambito locale e regionale, e nel trasporto stradale, con particolare riferimento al trasporto pesante. Firmati dal ministro delle...

Le ferrovie greche da oggi parlano italiano: il Gruppo FS presenta Hellenic Train

“Con Hellenic Train inizia il tempo nuovo anche della mobilità greca. Vogliamo dare, insieme alle istituzioni elleniche, un concreto contributo per la costruzione di un nuovo modello di...

RFI al lavoro sull’infrastruttura ferroviaria in estate: previste chiusure e cancellazioni

Mantenere alti i livelli di sicurezza, potenziare le infrastrutture ferroviarie e migliorarne le prestazioni. Queste le ragioni per cui nelle prossime settimane Rete Ferroviaria Italiana ha...

Vettori ucraini: il Mims estende l'esenzione da autorizzazione per il trasporto internazionale di merci

Estesa l'esenzione da autorizzazione al trasporto internazionale di merci su strada per i vettori di nazionalità ucraina.  Il provvedimento è in atto dallo scorso marzo e consente...

Incontro al MIMS con tassisti e Ncc: Bellanova, avviata fase di ascolto

Sul Ddl Concorrenza, il MIMS si apre a una fase di ampio confronto col settore taxi e ncc, ma chiede di "andare oltre la richiesta di stralcio per una riflessione nel merito, con l’impegno ad...

Credito d’imposta per le imprese di autotrasporto, Anita: adesso servono tempistiche brevi

Giudizio positivo da parte di Anita sull'esito della riunione di ieri al Mims sulle questioni aperte per l'autotrasporto (ne abbiamo parlato qui). Il Gabinetto del MIMS ha spiegato quali sono i tempi...