Sezione: Servizi

Bollo auto: tutte le novità previste per il 2021

CONDIVIDI

lunedì 4 gennaio 2021

Il 2021 è arrivato e si è portato con sé le sue scadenze.

Se nel 2020 l'emergenza Covid-19 aveva favorito diverse moratororie, quest'anno non ci sarà alcuna deroga per quanto riguarda il pagamento del bollo auto, il quale si verserà secondo le norme in vigore.

Come di consueto quindi, in caso di prima immatricolazione, il bollo dell’automobile si pagherà entro lo stesso mese, mentre quelli successivi si verseranno entro l’ultimo giorno del mese successivo, tenendo conto che totale da pagare si calcola in base alla potenza del motore, la classe ambientale del mezzo e la regione di residenza del proprietario.

Nessuna previsione dunque a livello nazionale ma alcune amministrazioni regionali hanno deciso di intervenire con alcune deroghe per supportare gli automobilisti durante il persistere dell’emergenza sanitaria: in Emilia-Romagna c’è tempo fino al 31 marzo 2021 per saldare il bollo 2020, in Lombardia il pagamento è stato posticipato al 31 gennaio. In Veneto, invece, gli automobilisti che devono versare il bollo 2021 tra il 1° gennaio e il 31 maggio, hanno tempo fino al 30 giugno.

Sia a livello regionale che nazionale, per alcune categorie è prevista l’esenzione del bollo. Non devono pagare l’imposta i proprietari di vetture elettriche, nei primi cinque anni dalla prima immatricolazione, e di quelle ibride, anche se per le ibride ci sono delle specifiche che variano da regione a regione.

Ancora una volta esonerati dal bollo anche i veicoli destinati ai disabili, le auto d’epoca con più di 30 anni e i mezzi in capo ad associazioni senza scopo di lucro.

Ricordiamo che, in caso di ritardi nel pagamento, sono previste delle more pari allo 0,1% in più del costo del bollo per ogni giorno di ritardo, se si salda entro 14 giorni, che diventa 1,5% se entro fino a 30 giorni. Nel caso di ritardi da un mese a tre mesi la percentuale sale fino all’1,67%, mentre da tre mesi a un anno aumenta del 3,75%.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Bollo auto: come calcolare importo ed eventuali agevolazioni

Se per il 2020 l’emergenza Covid-19 aveva determinato una moratoria (ne avevamo parlato qui), per il 2021 si dovrà tornare a pagare il bollo auto secondo le norme standard - ossia entro...

Auto: usato in crescita a settembre (+18,3%). Registrato anche un aumento delle rottamazioni (+47,4%)

Il mercato dell’usato cresce a due cifre a settembre e chiude il bilancio mensile con variazioni positive del 18,3% per i passaggi di proprietà delle autovetture al netto delle...

Continental, 1° semestre 2020 emissioni di CO2 da benzina e gasolio calate del 26,1%

Nel primo semestre del 2020 le emissioni di CO2 derivate dall’uso di benzina e gasolio per autotrazione sono diminuite del 26,1% rispetto allo stesso periodo del 2019. Nel solo mese di...

“Vieni Via con Me!”: ACI presenta la campagna per sostenere la ripartenza dell’Italia

“Vieni Via con Me!” è la campagna di progresso sociale con cui ACI intende sostenere una nuova mobilità e il riavvio dell’Italia, con il Patrocinio della Presidenza...

Aci, il parco circolante auto e veicoli commerciali aumenta dell’1,4% nel 2019

In aumento il parco circolante italiano nel 2019, lo rende noto l’Aci. Sono in totale 52.401.299 i veicoli circolanti con un incremento dell’1,4%, 39.545.232 le autovetture (+1,35%...

Bollo auto aziendali, Aniasa: ennesimo esempio di cattiva gestione. Il Governo intervenga subito

La nuova normativa sul bollo auto, soprattutto per le auto aziendali, crea maggiori oneri per oltre un milione di veicoli oltre che minori introiti per l’erario. Lo sostiene...

Camion e bus: il parco circolante supera 5 milioni di unità

Il parco circolante dei veicoli adibiti al trasporto di merci e persone (autocarri, autobus, motocarri, rimorchi, semirimorchi e trattori stradali) nel 2018 ha superato le cinque milioni di...

Mobilità Aci: 1 veicolo su 3 è ante euro 4, a rischio l’obiettivo di riduzione delle emissioni

E’ a rischio l’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 entro il 2030. Lo rivela uno studio presentato da Aci, Cnr e Enea alla Conferenza del traffico e della circolazione. Secondo i dati...