Alstom presenta a Parigi innovazioni intelligenti per la mobilità

giovedì 27 aprile 2017 15:53:10

Alstom ha tenuto oggi una conferenza stampa presso La Cité du Cinéma nella zona di Parigi, lanciando diverse tecnologie rivoluzionarie per venire incontro all'evoluzione delle esigenze sia degli operatori sia dei passeggeri. Gli annunci giungono nella fase preparatoria all’edizione 2017 della fiera UITP. I passeggeri vogliono essere connessi, perché il loro tempo di viaggio sia produttivo, e richiedono un viaggio integrato dal punto di partenza a quello di destinazione. Gli operatori chiedono un aiuto per gestire la multimodalità e migliorare puntualità e disponibilità.

"Alstom innova al fine di assicurare che il sistema ferroviario diventi più integrato, più efficiente per gli operatori del trasporto e più allettante per i passeggeri. Pensiamo che il ruolo di Alstom non sia solo fornire materiale rotabile, servizi e manutenzione, ma anche offrire soluzioni di mobilità a un mondo in profonda trasformazione. Le soluzioni digitali che presentiamo oggi e le nostre recenti iniziative al di là del settore ferroviario, con il lancio di Aptis e l'investimento in EasyMile, rivoluzioneranno il mondo del trasporto", dichiara Henri Poupart-Lafarge, Presidente e Amministratore delegato di Alstom.

Alstom ha lanciato due soluzioni, sviluppate da Metrolab, che miglioreranno il viaggio dei passeggeri sulle reti di trasporto urbano: Optimet OrbanMap, un sistema di informazioni dinamiche in tempo reale nelle stazioni delle metropolitane, e Optimet real-time train occupancy, una soluzione per facilitare il flusso dei passeggeri sulle banchine. Optimet OrbanMap permette di visualizzare in un colpo d'occhio la rete metropolitana, la sua attività, la posizione dei treni, i tempi di percorrenza, le interruzioni del servizio e il livello di comfort a bordo. Optimet real-time train occupancy mostra il livello di occupazione per carrozza attraverso una striscia LED colorata (rossa, arancione o verde) sopra le porte, che percorre tutta la banchina, nonché sui monitor nei corridoi delle stazioni e/o sulle scale mobili.

Per gli operatori, Alstom lancia inoltre Mastria, la prima soluzione di supervisione multimodale. Grazie a Mastria, tutti gli attori della mobilità in una data città sono collegati: reti di autobus, tram e metropolitane ma anche taxi, car e bike sharing, polizia, ecc. L'obiettivo è massimizzare la fluidità fra tutti i mezzi di trasporto in una città e orchestrare gli itinerari dei passeggeri.

Alstom sarà presente all’UITP 2017 dal 15 al 17 maggio 2017. Lo stand darà ai visitatori l'impressione di trovarsi all'interno del materiale rotabile urbano e mostrerà la sua visione di mobilità e i modi per migliorare l'esperienza dei passeggeri. 


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Its

Altri articoli della stessa categoria

Smart Mobility, TTS: 5 priorità per i trasporti inteligenti in un convegno a Roma

giovedì 11 luglio 2019 14:28:04
Vantaggi della smart mobility e potenzialità legate ai nuovi sistemi tecnologici: sono questi i contenuti dei due documenti redatti da TTS, Associazione...

Telematica e mobilità connessa entrano in Aniasa

giovedì 30 maggio 2019 14:59:53
Il settore della telematica e della mobilità connessa entra ufficialmente in ANIASA, (Associazione Nazionale Industria dell'Autonoleggio e Servizi...

Roma Capitale: Meleo, investiamo nella mobilità connessa ed elettrica

giovedì 30 maggio 2019 15:07:45
"Mobilità elettrica e condivisa, sviluppo delle infrastrutture di trasporto pubblico e progetti per rendere più accessibile e vivibile la nostra...

Guida autonoma: a Parma i test su strade pubbliche

martedì 21 maggio 2019 16:26:01
Al via a Parma dal prossimo 27 maggio la prima sperimentazione di veicoli a guida autonoma su strade pubbliche, dopo l’autorizzazione rilasciata a...

Auto connesse: un mercato globale da oltre 270 miliardi di euro nel 2025

martedì 14 maggio 2019 10:40:37
274,7 miliardi di euro. È questo il fatturato che il mercato globale delle auto connesse raggiungerà nel 2025, partendo dai 90,8 miliardi di euro...