Tpl: il ddl Concorrenza riorganizza la liberalizzazione

CONDIVIDI

venerdì 6 febbraio 2015

A dettare le regole sulla liberalizzazione del trasporto pubblico locale saranno ancora i provvedimenti contenuti nel disegno di legge Concorrenza. Il ministero dello sviluppo economico e il governo, che dovrebbero presentare il ddl entro fine febbraio, hanno studiato, dopo aver raccolto gran parte delle segnalazioni dell’Autorità Antitrust, governo e Parlamento, nuovi metodi di affidamento dei servizi di tpl per le amministrazioni locali.
Con la modifica dell’articolo 18 del decreto legislativo 19 novembre 1997 n. 422 “Organizzazione dei servizi di trasporto pubblico regionale e locale”, i criteri dell’affidamento dei servizi dovranno essere supportati da un documento pubblico in cui saranno esposte le motivazioni della richiesta e si certificherà la presenza dei requisiti previsti dall’ordinamento europeo in materia.
Quali saranno le modalità di affido contenute nel ddl? Le Regioni e gli enti locali potranno scegliere tra tre modalità di svolgimento del servizio: con regime di libera iniziativa economica e di scelta tra le imprese concorrenti sul mercato; in esclusiva; oppure a società mista, il cui socio privato sia stato scelto con gara secondo quanto previsto dall’ordinamento UE.
All’interno del decreto c’è posto anche per provvedimenti riguardanti anche i competitor del tpl: i taxi, infatti, vedrebbero eliminate le distorsioni concorrenziali di cui ultimamente si discute tra l’opinione pubblica.

 

Tag: taxi, ministero dello sviluppo economico

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Lazio: Taxi e Ncc, 10mln di euro per l'acquisto di veicoli a basso impatto ambientale

Favorire l'acquisto di veicoli elettrici, ibridi o a metano, per ridurre l'inquinamento e promuovere un modello di sviluppo più sostenibile. A questo punta la nuova delibera approvata dalla...

Stellantis: le strategie del Governo per un futuro in Italia

Per garantire un futuro italiano a Stellantis scende in campo il Governo. È infatti previsto per il prossimo 15 giugno l’incontro con azienda e sindacati in cui il ministro dello...

Più bonus per le auto elettrificate: Motus-E scrive al ministro Giorgetti

Anche maggio è stato un mese sorprendente per il mercato delle elettrificate supportato dai bonus governativi e, sulla scorta di questo dato, Motus-E, l’associazione che raggruppa circa...

Rivoluzione criptovaluta anche per i taxi: partnership tra HIPS e The Payment House

Nel mondo della mobilità è stata annunciata una nuova partnership per il pagamento dei taxi con la criptovaluta. Una evoluzione-rivoluzione, quella delle criptovalute, divisa tra...

Uggé (Conftrasporto-Confcommercio): taxi e NCC per tornare a scuola

Nuovo Dpcm con le misure anti Covid, nuove limitazioni e nuove aperture. In questa primavera 2021 anche le scuole superiori sono pronte ad aprire battenti e a ospitare gli studenti in presenza. Ma...

Emilia Romagna: 2 milioni di euro di ristori per taxi e auto ncc

L'Emilia-Romagna stanzia 2 milioni di euro di risorse per i titolari di licenza Taxi e autorizzazione di Ncc penalizzati dai mancati ricavi relativi all’anno 2020. Una platea, quella...

Ernst & Young: come il Covid-19 ha cambiato la mobilità italiana

Il Covid-19 ha indubbiamente cambiato la mobilità. Lo ha confermato recentemente anche Ernst & Young, il network mondiale di servizi di consulenza, nel suo terzo White Book, il rapporto...

Arriva il Bonus Paratie per taxi, ncc e autobus non di linea: rimborso fino al 50% del costo sostenuto

Una paratia per la sicurezza di conducenti e passeggeri. Gli operatori del trasporto non di linea (taxi, ncc ed autobus) che hanno sostenuto o intendono sostenere la spesa per l'acquisto di una...