Puglia, firmato il decreto formale che istituisce la Zes Adriatica

CONDIVIDI

giovedì 5 settembre 2019

La Zona Economica Speciale Interregionale "Adriatica" diventa realtà. Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, ha firmato il decreto di formale istituzione.

Un obiettivo di importanza strategica perseguito dal Governo regionale della Puglia in collaborazione con l'Amministrazione regionale del Molise (altra regione interessata dalla ZES "Adriatica") e con l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale.

La Zes Adriatica si aggiunge a quella Jonica istituita poche settimane fa, facendo della Puglia l'unica regione italiana ad avere due ZES interregionali sul proprio territorio. La Zona Economica Speciale porterà notevoli benefici, in termini fiscali e di semplificazione amministrativa, consentendo di generare, nel vasto territorio perimetrato della ZES "Adriatica", un significativo impulso in termini di crescita economica e occupazionale.

“Ora che il complesso iter amministrativo e burocratico è completato – commenta l'assessore  allo Sviluppo Economico, Mino Borraccino - parte la sfida più avvincente e cioè quella finalizzata a rendere concreti ed effettivi i benefici della Zona Economica Speciale, puntando anche ad attrarre sul territorio potenziali investitori esteri interessati a insediare le loro attività nell'area della ZES al fine di beneficiare di questa grande opportunità. Lavoreremo alacremente, come Governo regionale, a questo scopo, soprattutto con una intensa attività di marketing e informazione, anche su scala internazionale, finalizzata a far conoscere i vantaggi di investire in queste aree della Puglia”.

Tag: zes

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Operativo lo sportello unico digitale per la zona economica speciale (Zes) Puglia-Molise

Una zona economica speciale è una regione geografica dotata di una legislazione economica che punta ad attrarre investimenti e favorire la crescita delle imprese operative o la nascita di...

Zes Abruzzo: entro i primi mesi del 2023 far partire opere per 40 milioni di euro

Far partire opere per 40 milioni di euro finanziate con fondi Pnrr entro i primi mesi del 2023 rispettando i tempi di esecuzione e la sicurezza dei lavoratori e la legalità nell'applicazione...

MIMS: al Sud investimenti del PNRR per circa 34 miliardi per accelerare il recupero del divario infrastrutturale

“I forti investimenti in infrastrutture e mobilità previsti per il Mezzogiorno hanno l’obiettivo di ridurre le disuguaglianze tra le aree del Paese, sviluppare le interconnessioni...

PNRR: oltre 3 miliardi a Regioni ed Enti territoriali per infrastrutture idriche, Zes e piste ciclabili

Due miliardi di euro per potenziare le infrastrutture idriche e i sistemi di approvvigionamento, 630 milioni per migliorare i collegamenti delle Zone economiche speciali (Zes) e favorirne lo...

Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale: approvato Bilancio di Previsione 2021

L’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale ha approvato il Bilancio di Previsione 2021 e la relativa programmazione di nuovi investimenti infrastrutturali per i Porti...

Puglia, Fase3 mobilità: il presidente Emiliano firma ordinanza per la ripresa del trasporto pubblico locale

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha firmato un’ordinanza per la ripresa, a partire da oggi, del trasporto pubblico regionale, locale di linea ferroviario, automobilistico...

Gruppo Fs, attivi nuovi collegamenti intermodali per la Puglia

Passare l’estate in Puglia non è mai stato così facile. A disposizione 30mila posti giornalieri verso le località della Valle d’Itria: 15mila verso Otranto, Torre...

Per accompagnare la Puglia nella fase3 sarà nominato il mobility manager

“La Regione Puglia avrà il mobility manager, figura indispensabile in questo momento di ripresa post lockdown e ancor di più nel futuro quando si dovrà ridistribuire la...