Porto di Ravenna: prima stazione di servizio galleggiante per le navi alimentate a gas naturale

CONDIVIDI

martedì 26 ottobre 2021

Presentato a Ravenna dal gruppo Panfido, in collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico settentrionale, il primo impianto integrato per approvvigionare le grandi navi alimentate a LNG (Liquid Natural Gas).

La piattaforma consente di trasportare sotto bordo a una nave che vuole “fare il pieno” più di 4.000 metri cubi di LNG e mille metri cubi di fuel oil ed è anche il primo sistema al mondo composto da una piattaforma che trasporta due giganteschi serbatoi a temperatura controllata e che è in grado di “incastrare” nella sua parte prodiera la poppa di un rimorchiatore destinato a diventare parte integrante della piattaforma stessa e a muoverla in piena sicurezza.

Il modulo è stato presentato a Ravenna presso il cantiere Rosetti Marino, che sta costruendo sia la piattaforma semi sommergibile sia il rimorchiatore “che la prenderà in sposa” sono molteplici e sono stati sottolineati dai vertici della Panfido (società del gruppo Calderan che gestisce le attività di rimorchio portuale a Venezia e Chioggia) sia da quelli dell’Autorità di Sistema Portuale di Venezia che hanno congiuntamente fatto tagliare il traguardo a un progetto, denominato Poseidon Med II, fortemente voluto dall’Unione europea.

Massima flessibilità operativa

La piattaforma denominata Cargo Unit e il rimorchiatore, destinati a iniziare a operare in Alto Adriatico dalla primavera prossima, sono parte integrante del primo sistema autonomo di approvvigionamento di Gas Naturale Liquido (LNG) dotato della massima flessibilità operativa e in grado di approvvigionarsi da differenti depositi costieri per poi fornire il gas naturale liquido alle navi.
Il sistema SBBT (Semi Ballastable Barge Transporter), sviluppato in collaborazione con l’Autorità di Sistema del Mare Adriatico Settentrionale, è stato concretizzato in un progetto tecnico-operativo dalla società di rimorchio Panfido del gruppo Calderan ancora di Venezia.

Tag: porto di ravenna, gas naturale, LNG

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Una flotta di veicoli sostenibili per il Giro d’Italia: Iveco e Iveco Bus fornitori ufficiali

Il Giro d’Italia, giunto alla sua 105esima edizione, è una prestigiosa corsa ciclistica che, insieme al Tour de France e la Vuelta de España, si svolge ogni anno, raggiungendo un...

Gas: distributori metano confermano lo sciopero nei giorni 4, 5 e 6 maggio 2022

Nei giorni 4, 5 e 6 maggio 2022 è previsto uno sciopero nazionale dei  servizi di distribuzione di gas naturale a uso autotrazione. Lo hanno annunciato le associazioni Assogasmetan...

Digitalizzazione delle procedure doganali: un convegno promosso dal porto di Ravenna

"Il sistema presentato oggi, con il quale si compie un ulteriore passo avanti in questa direzione, ci permette di affermare che nel porto di Ravenna si sta davvero attuando nelle procedure doganali...

Il porto di Ravenna si candida ad accogliere nave rigassificatrice

“Al largo del porto di Ravenna è già presente un terminale marino pronto per il trasporto a terra del gas e l’immissione nella rete nazionale di...

Porto di Ravenna: da aprile operativo il nuovo Terminal Crociere

Sarà operativo dal prossimo mese di aprile il nuovo Terminal Crociere di Porto Corsini a Ravenna. Il progetto di realizzazione prevede l’integrazione del Terminal con il nuovo Parco...

Porto di Ravenna: continua il trend positivo del traffico a gennaio

Nel mese di gennaio 2022 il Porto di Ravenna ha registrato una movimentazione complessiva di 2.187.792 ton, in crescita del 14,2% rispetto a gennaio 2021 e del 14,9% rispetto gennaio 2019, a...

Porto di Ravenna: via all’unica rotta cargo diretta tra Italia e Bangladesh

Inaugurata al porto di Ravenna la rotta con servizio diretto da Chattoghram (Bangladesh), operata dalla compagnia di navigazione Kalypso (appartenente al gruppo Rif Line). La nuova rotta avrà...

Caro carburante, prosegue la protesta dell'autotrasporto: presidi in Calabria, Campania, Puglia e a Ravenna

Non si fermano i presidi spontanei degli autotrasportatori che dalla Calabria, alla Campania, alla Puglia, ma anche nel porto di Ravenna, continuano a protestare contro il caro-carburante, che...