Sostenibilità aziendale: Nokian Tyres rientra negli indici DJSI World e DJSI Europe

giovedì 26 settembre 2019 17:07:08

Nokian Tyres è stata inserita nei prestigiosi indici DJSI World e DJSI Europe, rientrando nel primo 10% delle aziende più sostenibili. Per il terzo anno consecutivo è stata inclusa nell’indice per la sostenibilità di Dow Jones. La società è stata inoltre scelta per l'indice DJSI Europe, che viene definito su basi ancora più rigorose.

In 20 dei 21 criteri di valutazione del 2019, la società ha ottenuto un punteggio superiore alla media del settore globale dei Componenti Auto.

Il Dow Jones Sustainability Index (DJSI) è una valutazione annuale di sostenibilità delle grandi società quotate in borsa da parte della svizzera RobecoSAM. Si tratta di una valutazione della sostenibilità aziendale completa e molto apprezzata dagli investitori. RobecoSAM valuta la sostenibilità aziendale in termini di criteri finanziari, sociali e ambientali. Una valutazione indipendente da parte di una società internazionale fornisce agli stakeholder - come clienti, investitori e dipendenti - una descrizione affidabile del lavoro delle aziende sulla sostenibilità

Orgoglio e soddisfazione è stata esperessa dal Presidente e CEO Hille Korhonen: "La sostenibilità è al centro della nostra attività e del marchio Nokian Tyres. Siamo fieri del riconoscimento e tutto il nostro team globale continua a perseguire gli obiettivi che ci siamo prefissati per il nostro lavoro sulla sostenibilità. Nokian Tyres mira ad essere leader in quanto a sostenibilità lavorando continuamente per una migliore sostenibilità aziendale sia per quanto riguarda i prodotti che le attività dell'azienda. Nel maggio 2018, Nokian Tyres ha aderito all'iniziativa Science Based Targets, che mira a raggiungere gli obiettivi dell'Accordo di Parigi. Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo di riduzione le emissioni di CO2 degli pneumatici prima del previsto, riducendo la resistenza al rotolamento di una media del 7% (rispetto al 2013). L'obiettivo di questo importante lavoro è migliorare l'ecocompatibilità dei prodotti senza compromettere la sicurezza".

"Il nostro nuovo stabilimento negli Stati Uniti è un'altra prova della nostra sostenibilità: la sicurezza sul posto di lavoro e l'eco-compatibilità sono state priorità già nella fase di costruzione. L'azienda vuole essere d'esempio per tutto il settore degli pneumatici e contribuire a creare valore aggiunto per le persone, l'economia e l'ambiente", ha concluso Korhonen.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Pneumatici fuori uso: Federpneus e Cna chiedono di ottimizzare il sistema di raccolta

Federpneus e Cna lanciano l'allarme pneumatici fuori uso: i piazzali dei gommisti sono sommersi da tonnellate in attesa di essere ritirate. I rappresentanti della categoria propongono una serie...

Prometeon Tyre Group: il Network SuperTruck arriva in Polonia

Il Network SuperTruck promosso da Prometeon Tyre Group arriva in Polonia grazie a un nuovo accordo di Rete, che potrà espandersi in tutta Europa allo scopo di garantire coordinamento e...

Motorizzazioni ibride ed elettriche, corsi di formazione Federpneus per i gommisti

L’innovazione in campo automotive comporta un aggiornamento delle competenze degli addetti del settore dell’autoriparazione. La commissione tecnica di Federpneus insieme con Antares...