Veicoli industriali, a febbraio 2021 crescono i pesanti con +21,8%. Frenata per i leggeri: -16,1%

CONDIVIDI

mercoledì 10 marzo 2021

Una stima del mercato dei veicoli industriali per il mese di febbraio 2021 verso febbraio 2020 mostra che la forbice si allarga: i pesanti crescono del 21,8% mentre i leggeri registrano una frenata con -16,1%.
Il Centro Studi e Statistiche Unrae, sulla base dei dati di immatricolazione forniti dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, ha fornito la seguente tabelle riassuntiva:

In atto un incremento della percentuale delle imprese medio grandi

“L’andamento dei dati di febbraio – commenta Paolo A. Starace, Presidente della Sezione Veicoli Industriali di UNRAE – appare discordante rispetto all’andamento dell’economia reale, in quanto a una produzione industriale e una fiducia degli imprenditori asfittica, non corrisponde una flessione del mercato. È innanzitutto significativo che a tirare questa volata sia il comparto dei veicoli pesanti, mentre continua la sofferenza dei leggeri. Per spiegare tale fenomeno è opportuno esaminarne l’evoluzione del settore. Studi recenti sulle caratteristiche dimensionali delle aziende di autotrasporto in Italia dimostrano che già da alcuni anni è in atto un incremento della percentuale delle imprese medio grandi rispetto a quelle piccole, che si riducono progressivamente”.

Questa evoluzione, osserva Starace, offre due possibili chiavi di lettura del mercato, anche in funzione di un auspicato quanto necessario sostegno economico più mirato e coerente con le reali esigenze del settore.
Da un lato l’aumento delle flotte, composte in maggioranza da veicoli pesanti, che continuano ad investire nel rinnovo del parco, con veicoli di ultima generazione, dotati di motorizzazioni più green e dispositivi di sicurezza più avanzati.
Dall’altro, le aziende più piccole, che operano prevalentemente nel breve-medio raggio e sono condizionate nel cambiamento dai maggiori costi dei veicoli attuali e dalla maggiore durata d’impiego, "nonché dal rischio di non poter contare su una committenza disposta a riconoscere tariffe adeguate agli investimenti".

“In tal senso - conclude Starace - l’UNRAE chiede al nuovo Governo di prevedere misure specifiche indirizzate ad un urgente, concreto e più accelerato rinnovo del parco circolante a sostegno dell’ambiente, della sicurezza e, non ultimo, dell’economia”.

Tag: unrae, ministero dei trasporti

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Autotrasporto: Unatras chiede un confronto urgente con il ministro Salvini

Unatras chiede un incontro urgente con il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Matteo Salvini , definendo "preoccupante la mancanza del confronto da parte del ministero dei Trasporti con il...

Rixi (viceministro MIT) a Trasporti-Italia: al lavoro per raddoppiare incentivi Marebonus e Ferrobonus

Oltre 2.050 realtà e imprese associate, un fatturato aggregato di oltre 62 miliardi di euro, più di 350.000 collegamenti intermodali marittimi e ferroviari e 222.000 lavoratori. I...

Autotrasporto, incentivi 2022: pubblicati i contatori riferiti al secondo periodo

In pochi giorni, le risorse stanziate dal governo per accompagnare le imprese di autotrasporto nella complessa fase del ricambio del parco veicolare attraverso gli incentivi previsti dal decreto...

Unrae: mercato dei veicoli commerciali in flessione anche a ottobre (-9,7%)

Il mercato dei veicoli commerciali in discesa anche a ottobre. Si tratta della nona flessione consecutiva e, come evidenziato dalle stime del Centro Studi e Statistiche UNRAE, con 13.800...

Ferrovie: sbloccati 42 milioni per interventi sulle ferrovie lombarde

Sbloccati 42 milioni per le ferrovie lombarde. Il Vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, ha firmato un accordo di programma integrativo che permetterà il...

Unrae: a ottobre 2022 il mercato dei pesanti conferma la crescita (+28,5%)

E' positiva la stima del mercato dei veicoli industriali per il mese di ottobre 2022 verso lo stesso mese del 2021. Il report del Centro Studi e Statistiche UNRAE - effettuato sulla base dei dati di...

Il MIMS cambia nome: torna il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il dicastero guidato da Matteo Salvini cambia nome e torna alla vecchia denominazione di Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. La decisione è stata presa dal Consiglio dei...

Auto, il mercato conferma la crescita: a ottobre 2022 +14,6%

Nuova crescita a ottobre per il mercato dell’auto in Italia,  dopo quella di agosto e settembre. Con 115.827 immatricolazioni segna un incremento del 14,6% rispetto a ottobre 2021 che con...