Decreto flussi 2021 per autisti non comunitari: 20mila ingressi per l’autotrasporto, domande dal 27 gennaio

CONDIVIDI

martedì 11 gennaio 2022

Confermata anche per il 2021 una quota di ingressi per l’impiego di cittadini non comunitari per motivi di lavoro subordinato non stagionale per i settori dell’autotrasporto merci per conto terzi, dell’edilizia e del settore turistico-alberghiero. Lo ha comunicato l’associazione Anita.

La quota per il settore in questione è di 20.000 unità (nel 2020 erano stati 6.000) di cui 17.000 per Paesi che hanno già sottoscritto accordi in materia migratorie e 3.000 per Paesi con i quali nel corso del 2022 entreranno in vigore accordi analoghi.

Per quanto concerne l’autotrasporto merci, i cittadini di Paesi Terzi potranno essere impiegati solo come lavoratori conducenti purché muniti di patenti professionali equivalenti alle patenti di categoria CE e convertibili in Italia sulla base di vigenti accordi di reciprocità.

Paesi di provenienza e documenti necessari

I conducenti dovranno pervenire dai seguenti Paesi: Albania, Algeria, Marocco, Moldova, Repubblica di Macedonia del Nord, Sri Lanka, Tunisia, Ucraina.
Tali lavoratori, titolari di una patente di guida non comunitaria, potranno condurre veicoli immatricolati sul territorio italiano, a nome di impresa che effettua trasporti in conto terzi, fino a un anno dall’acquisizione della residenza in Italia. Trascorso un anno, sarà necessario provvedere alla conversione della patente.

Se il lavoratore non è in possesso della Carta di Qualificazione del Conducente (CQC), la durata del contratto di lavoro sarà a tempo determinato, della durata massima di un anno, ed entro tale lasso temporale dovrà conseguire la CQC.

In tal caso, l’impresa dovrà richiedere all’Ispettorato Territoriale del Lavoro il rilascio dell’Attestato di conducente, sul quale dovrà figurare il “codice 95”, successivamente alla comunicazione di assunzione agli Enti competenti e al rilascio da parte della Questura del permesso di soggiorno al lavoratore.

Ecco come presentare la domanda

Dalle ore 9.00 del 12 gennaio 2022 sarà disponibile l’applicativo per la precompilazione dei moduli di domanda all’indirizzo https://nullaostalavoro.dlci.interno.it che saranno trasmessi esclusivamente in modalità telematica. Le domande possono essere inoltrate dalle ore 9,00 del 27 gennaio 2022 e fino al 17 marzo 2022.

Il Modello B2020 è quello da utilizzare per la richiesta nominativa di nulla osta con riferimento all’autotrasporto. Per eseguire tutte le operazioni necessarie all’inoltro delle domande è necessario essere in possesso di un’identità SPID. Per le fasi di compilazione e invio, sono disponibili on line un manuale utente e un servizio di help desk. Le istanze vengono trattate in base all’ordine cronologico di ricezione ed è pertanto molto importante essere tempestivi nell’invio.

Nell’area privata dell’utente è possibile visualizzare l’elenco delle domande regolarmente inviate e lo stato di trattazione della pratica presso lo Sportello unico immigrazione.

Tag: trasporto merci, anita

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

A22: siglato protocollo per un nuovo centro di controllo mezzi pesanti

Organizzare l'attività interforze nel nuovo centro di controllo per mezzi pesanti, in fase di realizzazione a lato della barriera del Brennero, a Vipiteno. A questo scopo è stato...

IBE Bus Driver of the Year: IBE Intermobility and Bus Expo premia gli autisti più bravi

La figura dell'autista è al centro della decima edizione di IBE Intermobility and Bus Expo 2022, che si svolgerà a Rimini dal 12 al 14 ottobre. Con il contest IBE Bus Driver...

Sostenibilità: 27 camion a idrogeno Hyundai XCIENT Fuel Cell entrano nelle flotte di sette aziende tedesche

La Germania punta alla neutralità carbonica. Sette aziende tedesche nel settore della logistica, della produzione e della vendita al dettaglio inseriranno 27 camion a idrogeno Hyundai XCIENT...

Emissioni e trasporti: dall'Ue una consultazione pubblica per compiere scelte informate e più sostenibili

Facilitare la misurazione e il confronto delle prestazioni ambientali delle diverse modalità di trasporto. La Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica su un'iniziativa volta a...

Divieti camion Tirolo: chiusura dei percorsi alternativi nelle date del dosaggio

Il Tirolo dispone nuove limitazioni al traffico. Il provvedimento riguarda alcune strade alternative e si collega al sistema di dosaggio già attivo per i mezzi pesanti sulla A12 per...

In Francia parte la sperimentazione con semirimorchi 46 ton che operano nel trasporto combinato

Avviata in Francia la sperimentazione di semirimorchi con oltre 4 assi a 46 tonnellate impegnati in trasporti combinati con ferrovie o vie navigabili.Sono interessati dalla sperimentazione i...

Fondo 500mln autotrasporto: ecco come richiedere il credito d'imposta

Pubblicato sul sito del MIMS il Decreto della Direzione Generale per la sicurezza stradale e l’autotrasporto che definisce le modalità di erogazione del fondo da 496 milioni di euro...

Costi di esercizio fermi a gennaio 2022: Assotir chiede l'intervento del ministro Giovannini

  L'associazione Assotir chiede di procedere alla ripubblicazione dei valori indicativi di riferimento dei costi di esercizio di un’impresa di autotrasporto per conto terzi, "fermi a...