Camion autonomi nei terminal entro la fine del decennio, cresce il progetto Anita-MAN

CONDIVIDI

martedì 21 giugno 2022

Utilizzare autocarri autonomi per il trasferimento dei container dalla strada alla ferrovia, rendendo i processi più efficienti, facili da pianificare e flessibili. È questo l'obiettivo del progetto di automazione congiunto Anita-MAN "Autonomous Innovation in Terminal Operations",  operativo dal primo luglio 2020.

Sulla pista prova MAN di Monaco, i partner del sistema di guida autonoma per autocarri hanno presentato i risultati finora ottenuti e annunciato nuovi sviluppi e ulteriori prove pratiche presso il deposito di container di DB Intermodal Services e il terminal DUSS (Deutsche Umschlaggesellschaft Schiene-Straße mbH) a Ulm Dornstadt.

Il sistema consentirà in futuro di trasferire più merci verso il più ecologico trasporto combinato. Per questo, nei prossimi mesi MAN migliorerà i ‘sensi elettronici’ del veicolo autonomo nelle attività operative reali, così che possa meglio percepire l’ambiente circostante per reagire e operare come un vero autista.

Camion autonomi per i collegamenti nei terminal dalla fine del decennio

"La tecnologia base di automazione per Anita è pronta. Per la definitiva messa a punto, stiamo ora avviando un confronto pratico diretto per sviluppare ulteriormente il sistema in termini di affidabilità operativa e di valore aggiunto per il futuro utente - ha affermato Frederik Zohm, Member of Research and Development di MAN Truck & Bus -. Contiamo di poter offrire camion autonomi per i collegamenti nei terminal come tecnologia di serie dalla fine del decennio. Partner come Deutsche Bahn, Götting KG e la Hochschule Fresenius University of Applied Sciences sono essenziali per raggiungere questo obiettivo”.

I partner hanno pianificato un anno intero di test drive per confrontare il prototipo autonomo con le reali condizioni di impiego; un autista di sicurezza è sempre a bordo per intervenire se necessario. Gli intensivi test drive sono utili, non solo per un ulteriore sviluppo del camion autonomo, ma anche per la preparazione dei terminal a integrare la nuova tecnologia.

L’autocarro autonomo deve essere in grado di comunicare con l’infrastruttura del deposito DBIS e del terminal DUSS. Il Contract Specification Language (CSL) di Deon Digital funge da linguaggio comune per una comunicazione chiara e completa di tutti i sistemi coinvolti. Il risultato è un sistema completo di pianificazione della mission che collega sia il veicolo sia i sistemi informatici di DBIS Depot e DUSS Terminal.

Tag: trasporto merci, anita, autocarro

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Autotrasporto, La Spezia: da luglio maggiorazioni di 150 euro a viaggio a causa dei disagi

I disagi che vivono gli autotrasportatori che operano presso il porto La Spezia sono al centro di una nota diffusa da Fai Liguria (la Federazione degli Autotrasportatori Italiani aderente a...

Milano: distribuzione urbana più sostenibile con l'iniziativa Foody City Logistics

Sogemi e ATM hanno dato vita all'iniziativa Foody City Logistics. Si tratta di un modello di sostenibilità ambientale per la distribuzione urbana alimentare. Le due realtà partecipate...

Investimenti autotrasporto 2021/2022: pubblicato l'elenco delle domande per gli incentivi

Pubblicato sul sito di RAM l’elenco delle domande di accesso all’incentivo con cui le imprese di autotrasporto hanno prenotato le somme previste (50 milioni di euro) nella prima finestra...

Volvo Trucks: veicoli per la distribuzione nelle città più guidabili ed efficienti

I modelli Volvo FL e FE,  dedicati alla distribuzione nelle città e nelle aree urbane, sono stati aggiornati con nuove trasmissioni in grado di offrire una maggiore efficienza e una guida...

Digitalizzazione dei trasporti: smeup investe in Cargoful

smeup, azienda del settore informatico, ha deciso di investire in Cargoful con un aumento di capitale di 250mila euro guidato da S2Capital. Le nuove risorse supporteranno Cargoful nel consolidamento...

Camion, aree di sosta: attenti ai colori

Da uno studio del 2019 è emerso che nel territorio dell’UE mancano circa 100 mila parcheggi notturni per veicoli pesanti e che, a fronte di 300 mila posti disponibili, soltanto 7.000 -...

Autotrasporto conto terzi: il MEF comunica l’importo delle deduzioni forfetarie 2022

Il ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato, sulla base delle risorse disponibili, gli importi relativi alle alle deduzioni forfetarie per spese non documentate a favore degli...

Cresce il trasporto merci su gomma in Italia: dal 2015 al 2020 +14,1%

Arrivano nuovi dati in materia di trasporto merci su gomma: il settore registra una crescita negli ultimi anni. Nel 2015 in Italia sono state trasportate su gomma 116.820 milioni di tonnellate di...