Camion: appello di Anita per garantire agli autisti i servizi igienici e punti di ristoro

CONDIVIDI

venerdì 13 novembre 2020

Adottare misure che mettano i conducenti dei Tir, durante lo svolgimento della propria attività lavorativa, nelle condizioni di poter accedere senza difficoltà e restrizioni di alcun genere ai servizi igienici e di somministrazione di cibi o bevande nelle aree di sosta attrezzate per i veicoli industriali, in quelle interportuali e di scambio intermodale, nelle stazioni di servizio e rifornimento carburante lungo le strade di grande comunicazione e sulle strade statali dei territori non raggiunti dalla rete autostradale.
La richiesta, già avanzata a fine ottobre, è stata rinnovata da Anita nei confronti del Governo.

“Gestire in modo efficace l’emergenza sanitaria da COVID-19 vuol dire anche occuparsi delle necessità degli autisti dei mezzi pesanti che continuano incessantemente, con estrema dedizione al lavoro e impegno, a rifornire la collettività intera. Speravamo che la nostra richiesta fosse accolta nell’ultimo DPCM, ma con grande delusione abbiamo constatato che l’unica eccezione all’obbligo di chiusura anticipata alle ore 18 degli esercizi di somministrazione di cibi e bevande, è stato prevista nelle aree di servizio poste lungo il sedime autostradale. Evidentemente ciò non basta ad assicurare condizioni di lavoro accettabili, anche in termini di sicurezza, agli autisti”, dichiara il Presidente di ANITA, Thomas Baumgartner.

L’Associazione sottolinea che i conducenti di Tir non percorrono solo le autostrade e che sono impegnati "in attività lunghe e faticose tali da richiedere un adeguato riposo e ristoro, non solo in nome di un trattamento dignitoso ma in osservanza alla stessa normativa di settore. Il Governo non può non tenerne conto".

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Rimorchi e semirimorchi: mercato in perdita del 21,2% nel 2020

Nel mese di dicembre 2020 il mercato dei rimorchi e semirimorchi con massa totale a terra superiore a 3,5t denuncia una condizione di stabilità rispetto al dicembre 2019, facendo registrare...

Marebonus, determinato il contributo per la seconda annualità. Il Mit eroga le risorse agli armatori

Stabilito l’importo per la seconda annualità del contributo per l’intermodalità marittima Marebonus: per il periodo compreso tra dicembre 2018 e dicembre 2019, il contributo...

Osservatorio Contract Logistics: logistica sanitaria centrale durante l'emergenza Covid-19

Che l’emergenza sanitaria da Covid-19 abbia messo in evidenza il ruolo essenziale dei trasporti e della logistica per il sostentamento del Paese è risaputo. Ci sono specifici compart...

Covid-19, crociere: pronti alla ripartenza ma...

Dopo lo stop di dicembre, il Dpcm del 14 gennaio 2021 sulle misure di contenimento del contagio da Covid-19 (ne avevamo parlato qui) ha dato nuovamente via libera alle crociere. Il decreto, in vigore...

Auto: l'emergenza Covid-19 sta accelerando il processo di vendita online

Se è vero che, in generale, l’e-commerce è esponenzialmente cresciuto negli ultimi anni, è pur vero che per le spese importanti ci sia ancora un po’ di resistenza ad...

Covid-19: le principali novità per gli spostamenti fino al 5 marzo

Il Dpcm del 14 gennaio, in vigore dal 16 gennaio al 5 marzo, ha introdotto nuove misure per fronteggiare l’emergenza Covid-19, prevedendo anche diverse limitazioni agli spostamenti. Come anche...

Trasporto pubblico, al MIT il primo incontro della nuova Commissione: l'obiettivo è un nuovo modello di mobilità

Si è svolta oggi la prima riunione di insediamento al MIT della commissione di studio incaricata di avanzare proposte per la riforma del trasporto pubblico locale, presieduta dal professor...

Covid-19: Poste Italiane consegna i vaccini Moderna con mezzi speciali SDA

I furgoni del corriere di Poste Italiane, SDA, hanno portato a destinazione le prime 47mila dosi di vaccino Moderna. Mezzi speciali, attrezzati con celle frigorifere, sono partiti ieri era...