Brexit, i panini non superano la dogana olandese: camionisti britannici restano senza pranzo

CONDIVIDI

martedì 12 gennaio 2021

"Benvenuto nella Brexit, mi dispiace". Gli agenti della dogana olandese applicano il pugno duro sulle norme per l'importazione di prodotti di origine animale all'interno dell'Unione europea.
Secondo quanto riporta il quotidiano britannico "The Guardian", gli agenti avrebbero proibito agli autotrasportatori britannici di portare panini contenenti prosciutto o altri ingredienti di origine animale oltre la dogana.

Una situazione paradossale, documentata da un programma televisivo olandese, il quale ha ritratto i doganieri spiegare agli autotrasportatori che i propri pranzi sarebbero rimasti alla frontiera, sequestrati, alla luce delle nuove regole entrate in vigore in seguito alla Brexit.

Nel video si possono vedere gli agenti della dogana spiegare ad un autista, che aveva cercato di "contrattare" chiedendo di poter lasciare "solo il prosciutto" e portare via il resto del pranzo, che "tutto sarà sequestrato".

Il divieto di importazione è entrato in vigore a partire dal 1° gennaio, ma a quanto riportano i media olandesi, citati da "The Guardian", le dogane olandesi avrebbero applicato un certo grado di flessibilità per la prima settimana, che sembra ora essere evaporata.



Il parere dell'Ue

La Commissione europea, interpellata, ha risposto che il divieto risulta essere "necessario" perché prodotti animali possono contenere patogeni in grado di causare malattie animali come la febbre suina, e "continuano ad essere una minaccia reale alla salute animale in tutta l'Unione".

Dopo le lamentele di diversi autotrasportatori, ignari del divieto intervenuto, le dogane olandesi hanno pubblicato diverse fotografie degli alimenti sequestrati alle dogane portuali, accompagnandole al messaggio "dal 1° gennaio, non potrete più portare cibo dal Regno Unito, pertanto preparatevi se viaggerete verso i Paesi Bassi, e passate parola. Questo è il modo in cui preverremo lo spreco di cibo, e assicureremo insieme che i controlli saranno velocizzati".

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Camion: sospesi i divieti di circolazione per domenica 24 gennaio 2021

La nuova deroga al calendario 2021 dei divieti di circolazione per i mezzi pesanti si unisce a quella già prevista all'inizio del mese (ne avevamo parlato qui). Con un apposito decreto firmato...

Traforo Monte Bianco: lunedì 8 febbraio chiusura al traffico

Lunedì 8 febbraio, a causa di lavori di manutenzione sarà interrotta la circolazione nella galleria del Monte Bianco. La circolazione sarà totalmente interrotta tra lunedì...

Ue: Italia terzo Paese per dimensioni della flotta di tir dopo Polonia e Germania

Dati Acea (Associazione europea dei costruttori di automobili) hanno rivelato che l'Italia è la terza nazione Ue per dimensioni della flotta di tir. Con quasi 1,2 milioni di camion, la...

Camion: 11 nuovi Iveco S-Way per l'azienda ligure GSR

Iveco implementa la flotta di GSR, azienda che opera nel trasporto container nei porti di Genova, La Spezia e Vado Ligure, con 11 Iveco S-Way dotati di motorizzazione Cursor 13, 510 cv di potenza e...

Brexit: conseguenze e nuove prospettive per l'autotrasporto

Con l'arrivo del 2021 finisce il periodo di transizione fra Unione europea e Regno Unito e comincia una nuova fase di rapporti commerciali in Europa. Una situazione che ha ripercussioni sulle...

Brexit: dal 1° gennaio 2021 le patenti rilasciate da Regno Unito e Irlanda del Nord sono extracomunitarie

  Dal 1° gennaio 2021, le patenti rilasciate da Regno Unito e Irlanda del Nord sono considerate patenti extracomunitarie e si applicano di conseguenza le relative norme. Lo ha precisato la...

Camion: Emilia Romagna, nuovo distributore di GNL a Imola

Apre a Imola un nuovo distributore di GNL. Completamente rinnovato, l’impianto di distribuzione della società Sprint Gas S.p.A. dispone ora di GNL (Metano liquido) per i mezzi pesant...

Camion: niente più tassa di concessione per la radio CB

Il 31 gennaio è da sempre stato il termine ultimo per pagare la tassa di concessione annuale relativa al cosiddetto baracchino, la radio che molti camionisti usano ancora oggi per comunicare...