Anita: liberare il Brennero dai vincoli imposti dal Tirolo

CONDIVIDI

giovedì 10 giugno 2021

“È necessario voltare pagina una volta per tutte e costruire una nuova politica per il transito delle merci al Brennero che non sia più decisa unilateralmente dal Tirolo, ma insieme a tutti gli Stati membri interessati dal corridoio Scan Med, asse sul quale transitano merci per un valore di interscambio tra l’Italia e i Paesi confinanti con il corridoio della rete Ten-T di 214 miliardi di euro all’anno”: è questa la posizione di Anita, espressa attraverso le parole del presidente Thomas Baumgartner, sull’incontro dello scorso 8 giugno tra il ministro Enrico Giovannini e la ministra dei trasporti austriaco Leonore Gewessler.

Brennero: non è un problema ambientale

L’associazione si dice convinta, anche sulla base dei dati delle misurazioni in Tirolo lungo la Valle dell’Inn, che il problema ambientale dell’inquinamento dell’aria sia stato da tempo superato, grazie al massiccio rinnovo delle flotte industriali delle imprese di autotrasporto che sono oramai in grandissima parte di ultima generazione con motori EuroVI o a trazione alternativa GNL, che oltre a ridurre del 50% il rumore, abbatte le emissioni inquinanti di NOx del 65%, le emissioni CO2 del 15% e le polveri sottili PM10 del 95%.
Le limitazioni ai mezzi pesanti introdotte dal Tirolo, basate sul principio della tutela della salute, non sono quindi più giustificabili.

Circolazione al Brennero: l'appello di Anita

“L’Italia non può accettare che questo fondamentale asse di collegamento con il Nord Europa venga limitato nella sua funzionalità - ha affermato Baumgartner - così come non è può tollerabile la politica delle restrizioni unilaterali al Brennero da cui sono esentati - per motivi di opportunità locale - i traffici da e verso il Tirolo. Questa è una vera e propria distorsione della concorrenza a favore delle attività economiche tirolesi, che deve finire”.

Come si legge nella nota di Anita, non si può più tergiversare e aspettare il completamento della galleria ferroviaria di base del Brennero BBT, che non entrerà in funzione prima del 2034. L’infrastruttura ferroviaria attraverso il Brennero ha oramai più di 150 anni, è satura e al collasso, con pochissime possibilità di ulteriori incrementi per il traffico merci.
Occorre quindi urgentemente liberare l’asse stradale dagli attuali vincoli imposti dal Tirolo, come il divieto notturno, il pedaggio autostradale notturno pari al doppio di quello diurno, il divieto settoriale, i sistemi di dosaggio e divieti di transito la mattina delle giornate di sabato. Occorre che i mezzi possano transitare attraverso il Tirolo anche di notte per diluire il traffico durante il giorno.

L’associazione chiede quindi al Governo di attivarsi urgentemente per evitare danni maggiori e imponga il rispetto delle regole europee sulla libera circolazione delle merci e sulla equa concorrenza tra Stati membri.

Tag: anita, brennero

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Concessione in scadenza per A22, Veneto manifesta interesse all'inglobamento

La concessione per AutoBrennero scadrà in modo inderogabile il 31 luglio e Regione e MIMS non hanno ancora trovato la quadra. All'orizzonte si profila quindi la messa a gara europea...

Brennero: chiusura totale della ferrovia dal 1° al 9 agosto

A causa di lavori di manutenzione infrastrutturale la Camera di Commercio di Bolzano ha dato avviso che la linea ferroviaria tra il Brennero e Fortezza sarà completamente chiusa dalle 23.00 di...

Autotrasporto: nuovo appello di Anita per la carenza di autisti

La carenza di autisti nel settore dell’autotrasporto nazionale ed internazionale di merci su strada continua a destare grande preoccupazione. E Anita ha deciso di lanciare un nuovo appello al...

La transizione ecologica tra le priorità dell'autotrasporto

La logistica è sempre più orientata al raggiungimento degli obiettivi sulla decarbonizzazione fissati dall’Europa, obiettivi che attraversano tutti i PNRR. Lo ha detto la...

Brennero: inaugurata la prima stazione d'Europa per il biometano liquido

Inaugurata in Alto Adige la prima stazione di rifornimento in Europa dotata di un impianto di distribuzione apposito per il biometano liquido (Lng bio). Avviato così lungo l'asse del Brennero...

Anita: Baumgartner confermato alla guida per il prossimo biennio

Transizione ecologica e digitale e Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza: questi i temi al centro della recente assemblea annuale di ANITA, l’Associazione del trasporto e della logistica di...

Ccnl Trasporti e Logistica: pubblicati i nuovi minimi contrattuali

Il 18 maggio 2021 è stato siglato l’accordo di rinnovo del CCNL logistica, trasporto e spedizione per quanto concerne la parte economica (ne avevamo dato notizia qui). Il contratto era...

Austria: mercoledì 2 giugno divieto di circolazione in Tirolo per i camion

Restrizioni del traffico pesante in Tirolo mercoledì 2 giugno 2021.Il Ministero federale per il clima, l'ambiente, l'energia, la mobilità, l'innovazione e la tecnologia austriaca...