Camion: limitate dall’Austria nuove categorie merceologiche. Divieti dal 2020

mercoledì 10 luglio 2019 12:20:48

Dall’Austria ancora limitazioni all’autotrasporto e alla circolazione internazionale. Dopo le restrizioni a decorrere dal prossimo ottobre, Anita, l’associazione nazionale imprese trasporti automobilistici, rende noti le ulteriori limitazioni che entreranno in vigore a partire da gennaio 2020.

Il nuovo regolamento pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale tirolese apporta, infatti, modifiche al divieto di transito settoriale lungo l'autostrada A/12 "Inntalautobahn" da Kufstein ad Ampass, per gli autotreni, autoarticolati, autocarri isolati, aventi massa complessiva a pieno carico superiore a 7,5 t.

Dal 1° gennaio 2020, al divieto di transito per rifiuti; pietre, terre, materiali di risulta/detriti; legname in tronchi, sughero; rimorchi, veicoli M1, M2 e N1; minerali ferrosi e non ferrosi; acciaio (ad eccezione dell'acciaio per cemento armato e da costruzione per l'approvvigionamento di cantieri edili); marmo e travertino (attivo dal 2016) si unirà lo stop per le seguenti categorie merceologiche:

• carta e cartone;

• prodotti minerali liquidi;

• cemento, calce, intonaco bruciato-gesso;

• tubi e profilati cavi;

• cereali.

Sono esclusi dal divieto settoriale i veicoli che devono caricare o scaricare tali materiali nei distretti di Imst, Innsbruck città e periferia, Kufstein, Schwaz (c.d. "Kernzone"), con le seguenti specifiche e con l’obbligo di bollino ambientale sul parabrezza per poter circolare:
veicoli Euro IV solo fino al 31 dicembre 2019;
veicoli Euro V solo fino al 31 dicembre 2022.

Sono inoltre esclusi dal divieto i veicoli che devono caricare e scaricare in comuni di una zona più ampia che va da Lienz in Ost Tirol, a Rosenheim in Baviera, alla Val Pusteria e Alta Val Isarco in Sudtirolo (c.d. "Erweiterte Zone"), aventi le seguenti caratteristiche:

• veicoli Euro IV solo fino al 31 dicembre 2019;

• veicoli Euro V solo fino al 31 dicembre 2022.

Dal divieto settoriale sono esentati i veicoli con propulsione elettrica o a idrogeno ed i veicoli Euro VI; per questi ultimi, l’esenzione vale soltanto se - a partire dal 1° gennaio 2020 – gli stessi sono stati immatricolati dopo il 31 agosto 2018.

Con la pubblicazione del regolamento, l’Austria sta attuando di fatto il programma di divieti di circolazione per i mezzi pesanti che aveva notificato alla Commissione UE ed agli Stati membri nel dicembre 2018.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Autotrasporto

Altri articoli della stessa categoria

Autotrasporto: Convention Confartigianato Trasporti, Genedani chiede di riaccendere i motori

sabato 14 settembre 2019 17:31:07
Si è svolta ieri a Roma la Convention nazionale di Confartigianato Trasporti, a cui hanno partecipato dirigenti e funzionari territoriali, imprenditor...

Baumgartner (ANITA) chiede un incontro al nuovo ministro Paola De Micheli

lunedì 9 settembre 2019 11:16:15
Thomas Baumgartner, presidente di ANITA, ha scritto al nuovo ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli.  "Il settore del...

Autotrasporto: Unatras chiede un incontro con De Micheli. Sul tavolo, costi di esercizio e divieti in Austria

venerdì 6 settembre 2019 12:12:32
Un incontro con il nuovo ministro Paola De Micheli. Lo ha chiesto con una lettera indirizzata al ministro, Unatras (Unione Nazionale delle Associazioni...

Brennero: Alto Adige e Tirolo chiedono di ridurre il numero di camion

giovedì 5 settembre 2019 12:25:15
Tirolo e Alto Adige fanno fronte comune per ridurre il traffico dei tir sul Brennero con un documento congiunto che  mira a incentivare i trasporti su...

Conftrasporto, appello al nuovo ministro De Micheli sulle questioni aperte per l'autotrasporto

giovedì 5 settembre 2019 14:14:12
“La speranza è che si comprenda che l’economia riparte se si connette l’Italia, se si capisce finalmente che i trasporti e le...