Sicurezza stradale: Nencini presenta un disegno di legge per ridurre gli incidenti. Tra le misure, anche norma salvaciclisti

giovedì 5 luglio 2018 17:00:02

Il senatore Riccardo Nencini, componente della Commissione Lavori Pubblici del Senato e vicepresidente del Gruppo Misto, ha depositato un disegno di legge per garantire la sicurezza sulle strade italiane per automobilisti, ciclisti, pedoni e bambini. Si tratta di misure che Nencini, nei due Governi precedenti, aveva promosso e sostenuto da viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti con delega alla sicurezza stradale.

"Quelle sulla sicurezza stradale sono battaglie che ho condotto strenuamente - ha spiegato Nencini- e che sono rimaste lettera morta perchè la riforma del codice della strada non ha terminato il suo iter parlamentare. Ho fatto della sicurezza stradale una priorità del mio mandato di governo, ora non bisogna sprecare il lavoro fatto".


Il Disegno di legge depositato si compone di tre articoli che contengono modifiche al codice della strada. "Sono interventi urgenti - ha proseguito Nencini - su cui non bisogna abbassare la guardia: si pensi al fatto che le ultimestime sull'incidentalità sulle strade riportano come primacausa di mortalità l'utilizzo di apparecchi elettronici, inprimis lo smartphone, mentre si è alla guida dell'automobile".

Tra le misure contenute nel ddl, infatti, sono previsti: l'inasprimento delle sanzioni per chi utilizza dispositivi elettronici e sospensione della patente di guida già alla prima infrazione da 1 a 3 mesi e, in caso di recidiva nel biennio, si raddoppia il periodo (da 2 a 6 mesi). Anche la decurtazione dei punti viene raddoppiata da 5 a 10.

Tra le altre misure, la norma salvaciclisti: l'adozione di una fascia di sicurezza - un metro e mezzo - per garantire una giusta distanza tra automobili e biciclette durante la circolazione perporre un freno a incidenti che si consumano ormai quasi quotidianamente. Altro intervento la salvaguardia dei bambini dopo i casi di abbandono all'interno di veicoli lasciati in sosta, avvenuti ultimi tempi: con la modifica all'articolo 172 del C.d.S, il ddl proposto da Nencini vuole introdurre il seggiolino antiabbandono, l'installazione cioè di un dispositivo di allarme che segnalerà al conducente che si accinge a lasciare il veicolo in sosta, la presenza del bambino all'interno dell'abitacolo.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Auto

Altri articoli della stessa categoria

Mercato auto: a maggio volumi dimezzati (-49,6%)

lunedì 1 giugno 2020 19:14:22
Secondo i dati pubblicati dal Ministero delle  Infrastrutture e dei Trasporti, a maggio il mercato italiano dell’auto totalizza 99.711...

Volkswagen-Ford: nuovi progetti per elettrificazione e veicoli commerciali leggeri

venerdì 29 maggio 2020 13:57:54
L’alleanza globale tra il Gruppo Volkswagen e la Ford Motor Company fa importanti passi in avanti. Il Consiglio di Sorveglianza della Volkswagen ha...

Noleggio auto, Aniasa: dal Mise segnali positivi, necessario attuare subito misure a sostegno del comparto

mercoledì 27 maggio 2020 13:09:05
“Arriva finalmente dal Governo un segnale incoraggiante per la filiera dell’auto. Ora ci aspettiamo che alle parole del Ministro Stefano Patuanelli...

Mercato auto alimentazione alternativa, Anfia: +48% nel 1° trimestre 2020

mercoledì 27 maggio 2020 15:38:29
Il mercato delle autovetture ad alimentazione alternativa dell’area UE a 24 Paesi (esclusi Bulgaria, Croazia, Malta) allargata all’EFTA e al Regno...

Unione Industriale di Torino e Anfia: lettera al presidente del Consiglio per sostegno e salvaguardia del settore Automotive

lunedì 25 maggio 2020 16:31:06
Preoccupati per le sorti dell’automotive, un settore chiave dell’industria manifatturiera italiana, finora non incluso nei provvedimenti...