Austria: è scattato il contingentamento per i mezzi pesanti. Lunghi incolonnamenti

CONDIVIDI

giovedì 26 aprile 2018

Da questa mattina in Austria è scattato il contingentamento della circolazione dei mezzi pesanti, che consente il passaggio al Brennero di soli 300 veicoli ogni ora e rallenta notevolmente il rientro di molti operatori italiani. Ne ha dato notizia Conftrasporto spiegando che "si è formata una colonna di oltre 20 chilometri di automezzi pesanti che determina più inquinamento e, in considerazione dei tempi di guida consentiti ai conducenti degli automezzi, ritarda e danneggia l’intero ciclo di attività legate al trasporto. In quattro ore gli automezzi hanno percorso 17 chilometri di strada". 

“Quanto attuato dal governo austriaco – sottolinea il Vice Presidente di Conftrasporto e di Confcommercio, Paolo Uggè - è contrario alle normative europee, come già riconosciuto dalla Commissaria ai trasporti Violeta Bulc e dal portavoce della Commissione trasporti Ue. Il contingentamento che l’Austria introduce limita il diritto della libera circolazione e penalizza l’intero sistema produttivo italiano. Nonostante questi pronunciamenti delle Autorità comunitarie il governo austriaco procede con il suo programma deciso unilateralmente". 

“A bordo dei mezzi pesanti – continua Uggè - si trovano uomini che non possono essere sequestrati e subire le conseguenze delle scelte politico-economiche dei Paesi di transito. Il rischio di iniziative di autotutela da parte dei conducenti può essere elevato. Rivolgo, pertanto, un appello al ministro Delrio - conclude Uggè - perché intervenga nei confronti delle Autorità austriache che non rispettano neppure quanto concordato il 5 febbraio scorso con la previsione di decisioni condivise”.  

Tag: blocco del traffico, conftrasporto

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Da Genova all’Ucraina: due furgoni di aiuti umanitari per la popolazione in guerra

Dall’inizio della guerra in Ucraina molte sono state le iniziative di solidarietà promosse dalle aziende di trasporti e logistica italiane, che in vario modo si sono mobilitate per...

Uggè (Conftrasporto): una programmazione fattibile per la decarbonizzazione

Decarbonizzare con realismo. Questo in sintesi il commento del presidente di Conftrasporto Paolo Uggè sulle proposte individuate dalla Commissione Europea nel pacchetto Fit for 55.Il tema...

Roma: deviazioni e chiusure al traffico in vista della Formula E del 9 e 10 aprile

A Roma, nel quartiere Eur, il 9 e 10 aprile si svolgerà la gara di Formula E. Il Gp, ha spiegato l’assessore alla Mobilità Eugenio Patanè, utilizza qualità...

Paolo Uggè nominato Consigliere del CNEL (Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro)

Paolo Uggè entra nel consiglio di presidenza del Cnel. Il presidente di Conftrasporto e della Federazione degli Autotrasportatori Italiani (FAI) è stato nominato, infatti, Consigliere...

Fai Conftrasporto: il taglio lineare delle accise genera gravi distorsioni del mercato

"Il taglio lineare del prezzo del gasolio di 25 centesimi alla pompa, susseguente alla riduzione delle accise per un mese, determina impatti fortemente negativi sulle imprese di autotrasporto". E'...

Aiuti umanitari per l'Ucraina: in Liguria si attiva la rete di Fai-Conftrasporto

Anche il mondo dell'autotrasporto si attiva per aiutare l'Ucraina. Dalla Liguria, grazie alla sinergia tra la Fai-Conftrasporto regionale (Federazione autotrasportatori italiani), Confcommercio...

Fai-Conftrasporto: riaperto il confronto con il MIMS, congelato il fermo del 4 aprile

Prosegue il tavolo di confronto autotrasporto-MIMS. Sabato si sono svolte in tutta Italia le annunciate assemblee territoriali di Fai-Conftrasporto. "Congelato il fermo annunciato per il 4 april...

Fai-Conftrasporto: caro carburanti e regole, decisivo l'incontro di domani con Bellanova

Conftrasporto-Confcommercio sposa la linea che boccia le iniziative di protesta autonoma da parte dell'autotrasporto che erano state indette per la giornata di oggi. "Le azioni violente con cui...