Regolamento su assegnazione gratuita dei posti vicini a minori e PRM: anche easyJet, Wizzair e Volotea nel mirino Enac

CONDIVIDI

lunedì 23 agosto 2021

Continuano gli accertamenti diretti dell'Enac sulle compagnie aeree operative nel nostro Paese volti a verificare se i vettori si sono adeguati alle disposizioni regolamentari dell'Autorità per garantire, senza dover pagare alcun supplemento, l'assegnazione gratuita dei posti a sedere ai minori e alle persone a mobilità ridotta vicino ai loro genitori e/o accompagnatori.

Oltre alle violazioni riscontrate per il vettore Ryanair, su cui – viene precisato in una nota – Enac continuerà gli accertamenti anche nelle prossime settimane, anche le compagnie Wizzair, Volotea ed easyJet, dalle prime verifiche effettuate, sono risultate inadempienti: non hanno tuttora, come prescritto e confermato dal giudice amministrativo, modificato i sistemi informatici e operativi e nel momento delle prenotazioni continuano a richiedere un supplemento al costo del biglietto aereo per l'assegnazione di posti vicini agli accompagnatori di minori e disabili, salvo, eventuale rimborso.

L’Enac, pertanto, ha avviato il procedimento per irrogare sanzioni ai vettori easyJet, Wizzair e Volotea. Le sanzioni commisurate al grado di inadempimento, possono variare da un minimo di 10 mila a un massimo di 50 mila euro per ogni singola contestazione.

Oltre le verifiche dirette, i passeggeri che rilevano inadempienze rispetto al provvedimento, possono segnalarlo all’Ente utilizzando il modulo online “Segnalazione/Suggerimenti”, reperibile nella sezione Diritti dei Passeggeri del sito web dell’Enac. L’Ente provvederà ad effettuare le opportune verifiche prima dell’avvio della procedura sanzionatoria.

Tag: enac

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Tar respinge ricorso di Ryanair contro Enac su extracosti per posti a sedere. Soddisfazione del ministro Giovannini

Il Tar del Lazio ha rigettato il ricorso presentato dalla compagnia irlandese Ryanair contro il provvedimento con cui l'Enac ha disposto, a tutela delle categorie di passeggeri più fragili del...

Università, enti e industria a confronto su uso dei velivoli a pilotaggio remoto in ambito civile

In Italia ad oggi sono stati registrati circa 40.000 operatori di velivoli a pilotaggio remoto; in Europa per il 2050 si prevedono in circolazione 7 milioni di droni a uso ricreativo e più di...

Dal Mit un nuovo Pacchetto mobilità per un futuro più green per l’Italia

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti sta lavorando al pacchetto sulla mobilità per rendere più green l’Italia e la mobilità più sicura. Il pacchetto...

Alessio Quaranta Direttore JAA-TO

Il Direttore Generale dell'Enac Alessio Quaranta ha assunto provvisoriamente la carica di Direttore del JAA-TO, Joint Aviation Authorities Training Organization, l’organismo europeo che si...

Roma: Aeroporto di Ciampino, arrestati funzionari dell'Enac

Associazione a delinquere finalizzata ai reati di corruzione, turbata libertà degli incanti, falso e frode nelle pubbliche forniture. Sono queste le accuse che stamattina hanno portato la...

Aviazione civile: accordo Enac-Slovenia per la cooperazione

A Lubiana, in Slovenia, è stato firmato un accordo di cooperazione tecnica in ambito di aviazione civile tra il direttore Generale dell’Enac, Alessio Quaranta, e il direttore Generale...

Enac delibera il Regolamento per i Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto

Arriva il Regolamento per i Mezzi Aerei a Pilotaggio Remoto (APR). Lo ha deliberato il Consiglio di Amministrazione dell’Enac nella seduta del 16  dicembre. Il Regolamento fornisce i...

Aeroporti: a Roma un convegno sul futuro degli scali italiani

"Privatizzazione degli aeroporti italiani: quale futuro?". Questo è il titolo del convegno organizzato ieri da Avio-Italia.com in collaborazione con Enac e Assaeroporti. Scopo del workshop: creare...