Inquinamento: l'Ue chiede un taglio alle emissioni di Co2 del 40% entro il 2030

mercoledì 3 ottobre 2018 14:56:35

Un taglio del 40% delle emissioni di Co2 per auto e furgoni entro il 2030. Il Parlamento europeo ha votato a favore di un obiettivo ancora più duro di quello proposto dalla Commissione europea — e ha anche fissato un obiettivo intermedio del 20% per il 2025. La commissione ambiente del Parlamento, orientata ad azioni sul cambiamento climatico più drastiche rispetto a quelle dell’aula nel suo complesso, il mese scorso si era espressa a favore di una riduzione del 45% entro il 2030 per le emissioni delle flotte di auto e furgoni dei produttori automobilistici.

I costruttori le cui emissioni medie di CO2 supereranno tali obiettivi pagheranno un’ammenda al bilancio dell’UE. Tali fondi saranno destinati ai lavoratori altamente qualificati colpiti da cambiamenti nel settore automobilistico. Le case automobilistiche dovranno inoltre garantire che i veicoli a emissioni zero e a basse emissioni – ZLEV (auto elettriche o veicoli che emettono meno di 50 g CO2/km) abbiano una quota di mercato del 35% sulle vendite di nuove auto e furgoni entro il 2030 e del 20% entro il 2025.

Ma il maggiore gruppo politico europeo, il Ppe, non ha sostenuto il target, preoccupato che possa danneggiare la competitività del settore, spingendo i politici a cercare un compromesso prima del voto.

La proposta di legge della Commissione europea prevede invece obiettivi meno impegnativi, pari a una riduzione del 15% entro il 2025 e del 30% entro il 2030 rispetto ai livelli del 2021. Dopo il voto odierno gli eurodeputati dovranno negoziare gli obiettivi finali con i 28 stati membri del blocco, che stanno ancora dibattendo le proprie posizioni. La Germania — dando voce ai timori che target ambiziosi possano portare a tagli di posti di lavoro nell’importante settore dell’automotive — ha detto che appoggerà la proposta iniziale della Commissione. Altri governi Ue tuttavia, inclusa la Francia, vogliono obiettivi più alti.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Norme

Altri articoli della stessa categoria

Edoardo Rixi si dimette dopo la condanna del Tribunale di Genova

giovedì 30 maggio 2019 18:28:37
Il viceministro alle Infrastrutture Edoardo Rixi ha consegnato a Salvini le sue dimissioni dopo la condanna del Tribunale di Genova a tre anni e cinque mesi...

Lavoro: richiesta di installazione di impianti audiovisivi, il silenzio-assenso dell'amministrazione non vale

martedì 21 maggio 2019 16:32:28
Per potre installare impianti audiovisivi da parte di un'impresa non vale la regola del silenzio-assenso dopo la richiesta di autorizzazione. Lo ha stabilito...

Sicurezza: a breve in vigore il Decreto Salvamotociclisti voluto dal Mit

venerdì 10 maggio 2019 17:05:28
A breve in vigore, dopo la registrazione alla Corte dei Conti, il cosiddetto “decreto salva motociclisti” fortemente voluto dal Ministero delle...

Pacchetto Mobilità Ue: Conftrasporto, passi avanti per l'autotrasporto

giovedì 4 aprile 2019 16:56:01
Per l'autotrasporto norme chiare sulla retribuzione dei conducenti e sui periodi di riposo, un limite di tre giorni per i trasporti di 'cabotaggio' e...

Controllo a distanza dei lavoratori: le registrazioni possono essere utilizzate in caso di episodi sospetti

martedì 2 aprile 2019 16:32:07
Una recente pronuncia del Tribunale di Roma ha messo nuovamento in primo piano il tema del controllo a distanza dell’attività dei lavoratori:...