Misure a favore dei portuali nel decreto Milleproroghe. Soddisfazione di Assoporti

CONDIVIDI

venerdì 18 febbraio 2022

Soddisfazione dall’Associazione dei Porti Italiani (Assoporti) per l’inserimento nel decreto “Milleproroghe” di alcuni emendamenti che riguardano il settore portuale nazionale.

Prevista la costituzione di un fondo, alimentato con una quota delle entrate proprie delle Autorità di Sistema portuale (tasse di imbarco e sbarco delle merci), per incentivare il pensionamento anticipato dei lavoratori, in considerazione delle attività gravose che svolgono.

Inoltre verranno estese fino al 30 giugno 2022 le misure di sostegno ai lavoratori portuali che a seguito dell’emergenza da Covid-19 hanno svolto meno giornate di lavoro.

“Un risultato – ha commentato il presidente di Assoporti, Rodolfo Giampieri – che aiuta a garantire anche la tenuta sociale del comparto in una fase di trasformazione a 360°”.
In particolare Giampieri ha sottolineato come il riconoscimento del fondo esodo per i porti vada incontro a due obiettivi principali: accompagnare alla pensione i lavoratori fragili e nello stesso tempo favorire un ricambio generazionale.

“Fondamentale sarebbe – ha concluso – anche un’integrazione ad hoc al provvedimento per il sostegno delle vittime dell’amianto”.

Tag: assoporti

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Assoporti: traffico in crescita nel primo semestre, restano criticità per il settore passeggeri

Dai dati disponibili si rileva che i traffici commerciali dei porti italiani a giugno hanno raggiunto 244 milioni di tonnellate, segnando una crescita anche rispetto al periodo pre-pandemia (+2,7%)....

Guardia Costiera e Assoporti: accordo per migliorare il monitoraggio del traffico navale

Mettere a fattor comune dati e informazioni di reciproco interesse, attraverso la condivisione con le Autorità di Sistema di dati e informazioni acquisiti nell’ambito della rete...

Le AdSP possono costituire comunità energetiche: soddisfazione di Assoporti

Soddisfazione di Assoporti per la previsione inserita nel decreto legge sulle politiche energetiche nazionali e aiuti a famiglie e imprese approvato ieri, che riconoscendo ai porti lo status di...

Assoporti: in crescita il traffico merci nel 2021 ma ancora non a livelli pre pandemia

Nel 2021 nei porti italiani sono state movimentate complessivamente 481,5 milioni di tonnellate di merci, in crescita dell’8,4% rispetto al 2020 (444 milioni di tonnellate). Un dato che, per...

Assoporti: più infrastrutture e meno burocrazia per competere con altri Paesi del Mediterraneo

"Le autostrade del mare sono principi di economia intelligente che vanno rilanciate con forza anche perché danno risposte alla sostenibilità che è un valore sempre più...

Assoporti: nel 2021 è iniziata la risalita dei porti italiani

La crescita del trasporto marittimo mondiale, in termini di tonnellaggio, è attesa al 3,4% nel 2022: ad avanzare sono soprattutto i porti di Medio Oriente e Nord Africa, riducendo il gap con...

Porto di Augusta: 53 milioni da Cassa Depositi e Prestiti per lavori di riqualificazione

Riqualificare lo scalo commerciale e migliorare le condizioni di sicurezza della navigazione marittima: questo l’obiettivo del finanziamento del valore di 53 milioni di euro che Cassa Depositi...

Cluster portuale: la Legge di Bilancio non recepisce le richieste condivise con il MIMS

Il cluster portuale rappresentato da tutte le parti stipulanti il Contratto Collettivo Nazionale dei Lavoratori dei Porti esprime in una nota "profonda delusione" riguardo il mancato recepimento...