Cluster portuale: la Legge di Bilancio non recepisce le richieste condivise con il MIMS

CONDIVIDI

giovedì 23 dicembre 2021

Il cluster portuale rappresentato da tutte le parti stipulanti il Contratto Collettivo Nazionale dei Lavoratori dei Porti esprime in una nota "profonda delusione" riguardo il mancato recepimento nell’iter di approvazione della “Legge di Bilancio” delle principali richieste di provvedimenti normativi condivise nel corso delle interlocuzioni ministeriali. Tutto ciò per altro – sottolineano ASSOPORTI, ASSITERMINAL, ASSOLOGISTICA FISE-UNIPORT, FILT-CIGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI – alla luce del recente Verbale d’Accordo tra ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili e organizzazioni sindacali della scorsa settimana e dell’istituzione del “tavolo del Mare”.

Mancato recepimento della proroga ai sostegni ai lavoratori e fondo amianto

"Incomprensibile – spiega la nota – il mancato recepimento della proroga dei sostegni ai lavoratori portuali delle imprese e il supporto economico all’istituendo fondo dei lavoratori dei porti, con risorse del settore e pertanto non aggiuntive, per il prepensionamento dei lavoratori portuali inabili al lavoro in considerazione del ricambio generazionale necessario, anche alla luce delle dichiarazioni del Governo e, quindi, per creare un ricambio generazionale che permetta ai giovani la dignità di un lavoro stabile e duraturo".

Analogo discorso vale per gli effetti sul mancato recepimento dell’integrazione del fondo amianto a favore delle famiglie delle vittime da patologie asbesto-correlate.

La politica non percepisce la strategicità del settore Porti

"Queste circostanze – sottolinea il cluster – pongono un accento di ulteriore pregiudizio alla questione più generale di tenuta del principio normativo dell’autonomia finanziaria delle Autorità di Sistema Portuale e del settore nel suo insieme: tutti elementi di forte preoccupazione per le parti stipulanti il Ccnl, poiché tutto ciò sembra significare che la politica non percepisce la strategicità del settore della portualità".

"I tempi e i modi per intervenire – conclude la nota – la politica e il Governo li possono ancora trovare laddove vogliano dare un segnale di riscontro che dia sostanza alle necessità del settore. Le iniziative che potranno essere intraprese, a fronte dell’assenza di risposte, vedranno il cluster coeso nella coerenza di un percorso di dialogo e confronto ormai consolidato nel merito delle problematiche e delle istanze risolutive per la tenuta e lo sviluppo del settore". 

Tag: assologistica, assoporti, uiltrasporti, ccnl

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Porto di Augusta: 53 milioni da Cassa Depositi e Prestiti per lavori di riqualificazione

Riqualificare lo scalo commerciale e migliorare le condizioni di sicurezza della navigazione marittima: questo l’obiettivo del finanziamento del valore di 53 milioni di euro che Cassa Depositi...

Assoporti: continua la ripresa dei porti nei primi nove mesi 2021

“Stiamo vedendo una portualità in ripresa che ci fa guardare al futuro con un ragionato ottimismo. I porti, che sono parte integrante della logistica moderna, si sono mostrati resilienti...

Logistica: riunito al ministero del Lavoro tavolo con le parti sociali

Il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ha partecipato a un tavolo di confronto con le parti sociali sottoscrittrici del contratto nazionale della logistica. Durante l'incontro il Ministro ha...

Autotrasporto, arriva l'aumento in busta paga per gli autisti

Come previsto dai termini di rinnovo del 18 maggio scorso del CCNL logistica, trasporto e spedizione scatta la prima rata di aumento e della seconda rata di una tantum.L'associazione Fedit...

Logistica: Amazon Italia aumenta la retribuzione dei propri dipendenti

Arriva l'aumento della retribuzione d’ingresso per tutti i dipendenti impiegati presso i siti logistici Amazon in Italia annunciato nei giorni scorsi (ne avevamo parlato qui). Con l'aument...

Amazon e sindacati firmano un protocollo sulle relazioni industriali

Amazon Italia Logistica e i sindacati dei lavoratori hanno firmato un protocollo di relazioni industriali. L'atto è stato sottoscritto al ministero del Lavoro grazie a un processo caldeggiato...

Ccnl dirigenti trasporti e logistica: fissato al 2022 il rinnovo dell'accordo

Confetra e Manageritalia hanno firmato un accordo che sposta il rinnovo del Ccnl dirigenti trasporti e logistica al 2022 e, senza costi aggiuntivi, rimodula e rinforza il welfare e le politiche...

L'importanza del rispetto delle regole per una logistica più forte

Anche il mondo della logistica è stato al centro dei provvedimenti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, appena approvato da Bruxelles. Il comparto è centrale per la nostra...