Mercato globale dell’energia: i prezzi del petrolio toccano gli 80 dollari al barile per la prima volta in tre anni

CONDIVIDI

martedì 28 settembre 2021

In crescita i prezzi del carbone, del carbonio e del gas in Europa, complice la concorrenza tra Europa e Cina, che spinge i prezzi a livelli record. Il petrolio greggio ha superato infatti gli 80 dollari al barile. I prezzi del gas di riferimento europei sono invece aumentati di un ulteriore 10%, il che significa che i costi sono raddoppiati da metà agosto, mentre il prezzo della compensazione delle emissioni di carbonio ha continuato a salire, spingendosi ulteriormente oltre i 65 € a tonnellata.

Crisi energetica in arrivo?

"Stiamo esaminando non solo il Regno Unito e l'Europa, ma una potenziale crisi energetica globale in arrivo in inverno", ha affermato Robert Rennie, responsabile globale della strategia di mercato di Westpac. Dato che i livelli delle scorte di greggio statunitensi sono ben al di sotto della media prima del periodo di picco di consumo di fine anno, Rennie ha previsto che il petrolio potrebbe persino affrontare una carenza mondiale, poiché i paesi hanno ulteriormente allentato le restrizioni di viaggio legate al coronavirus. Gli analisti hanno affermato che l'impennata del prezzo è stata il risultato degli uragani avvenuti nel Golfo del Messico e della rapida crescita della domanda, che ha lasciato immagazzinati scorte di gas naturale ben al di sotto della media quinquennale.

Da un lato dunque l'offerta limitata, dall’altro la crescente concorrenza tra Europa e Cina, che ha spinto i prezzi del gas a livelli record nelle ultime settimane. I prezzi record del gas a causa di un calo della produzione globale stanno ora alimentando i mercati petroliferi e si prevede che spingano il greggio al rialzo mentre alcune industrie passano all'utilizzo del petrolio per generare energia.

Previsioni ed analisi

L’agenzia di rendicontazione dei prezzi Argus ha previsto che il consumo energetico in Europa potrebbe raggiungere il suo livello più alto dal 2016 proprio quest’anno se la capacità di produzione di energia a carbone in Germania, Francia, Spagna e Il Regno Unito si avvicinasse ad una stima pari all'80% tra ottobre e la fine di marzo.

La crescente crisi energetica ha spinto anche la Goldman Sachs ad analizzare un rally energetico globale per i mesi a venire. La banca d'investimento prevede che il Brent raggiungerà i 90 dollari al barile entro la fine dell'anno e che fattori quali l'aumento dei costi di input, l'aumento dei prezzi del gas e la crescita più debole potrebbero pesare sulla crescita degli utili aziendali europei per il 2021. In Cina intanto, il governo cerca di alleviare le preoccupazioni relative all'impatto della crisi energetica sull'industria, promettendo una rapida fine delle interruzioni di corrente senza preavviso e la carenza di elettricità frequenti nel paese.

Tag: benzina

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Strade e gallerie: bando da 100 mln per la manutenzione degli impianti tecnologici

Pubblicato oggi, sulla Gazzetta Ufficiale, un bando di gara di 100 milioni di euro destinati all'esecuzione di lavori di manutenzione programmata su impianti tecnologici in galleria, negli svincoli e...

Decreto carburanti: sconto di 30 centesimi esteso fino al 5 ottobre

Nuova proroga per lo sconto sui carburanti. Il ministro dell’Economia e delle Finanze, Daniele Franco, e il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, hanno firmato il Decreto...

Tariffe carburanti: diesel ancora su, in discesa la benzina

Continuano le oscillazioni di tariffe sulla rete carburanti, con nuovi movimenti al rialzo sul diesel e in discesa per il costo della benzina. Mentre le quotazioni internazionali dei prodotti...

Mercato auto: l'Unrae segnala un nuovo crollo ad aprile 2022 (-33%)

Rispetto ad aprile 2021 si registrano 48.000 auto in meno, pari ad un calo del 33,0%, il secondo record negativo degli ultimi 12 mesi. Lo ha comunicato l'Unrae precisando che le cause sono da...

Caro carburanti, scioperano anche i benzinai: lunedì 14 marzo luci spente nei self-service

I prezzi dei carburanti salgono alle stelle e la protesta si estende anche ai gestori delle stazioni di rifornimento di carburanti. “Nel tentativo di arginare l’aumento vertiginoso dei...

In Regno Unito manca il carburante, priorità al personale medico

Accesso prioritario ed esclusivo ad alcune pompe di benzina ai lavoratori dei servizi essenziali, a cominciare dai medici. E' questa la soluzione a cui sta pensando il governo britannico per il piano...

Ue: dal 2035 possibile stop per la vendita di auto a benzina e diesel

Il 2035 potrebbe essere l'ultimo anno in cui le case automobilistiche sarannno autorizzate a vendere auto a benzina o diesel in Europa. Un nuovo punto del Pacchetto clima del 14 luglio dell'Unione...

Report Bloomberg: veicoli elettrici più economici delle auto a benzina entro il 2027

Un nuovo report ha affermato che entro il 2027 le auto elettriche saranno più economiche da produrre rispetto ai modelli con motori a benzina e diesel, a causa dell’abbassamento dei...