Presentato il primo Piano della mobilità ciclistica per l'Alto Adige

CONDIVIDI

venerdì 27 maggio 2022

“Vogliamo che la bicicletta diventi ancora di più il mezzo di trasporto della quotidianità e innalzare al 20% la quota del traffico ciclistico, perché andare in bicicletta è economico, sano e pulito”, ha detto l’assessore provinciale alla mobilità, Daniel Alfreider indicando gli obiettivi del primo Piano della mobilità ciclistica dell’Alto Adige presentato oggi a Bolzano.

Si tratta di un documento di pianificazione e programmazione strategica per il miglioramento della mobilità ciclistica. Per il periodo fino al 2030, il piano include diverse aree d’intervento che possono contribuire ad aumentare la mobilità ciclistica.

Per la prima volta, il piano disciplina la mobilità ciclistica a livello provinciale, un centro di competenza nell’ambito del Dipartimento mobilità sarà il punto di riferimento per i nuovi progetti e le idee per l’orientamento futuro potranno essere postate in un forum, ha spiegato l’assessore.

Soprattutto la bicicletta dovrebbe avere una priorità maggiore, essere resa più sicura e, dove possibile, avere la precedenza sugli automobilisti, ha detto Alfreider. Gli investimenti nella cultura della bicicletta, che devono essere fatti, sono investimenti nella qualità della vita e tutti possono dare un contributo in tal senso, ha detto l’assessore provinciale.

Il nuovo Centro di competenza ciclistica dovrà valutare i progetti nel settore della mobilità ciclistica secondo criteri uniformi, per provvedere al finanziamento e fornire una consulenza mirata ai Comuni con potenziale ciclistico, per i quali sono state pensate unità funzionali per la mobilità ciclistica.

Più di 500 chilometri di rete ciclabile

Le sette Comunità comprensoriali dell’Alto Adige hanno realizzato negli scorsi anni complessivamente più di 500 chilometri di rete ciclabile e fatto così la cosa più importante, soprattutto per andare in bicicletta nel tempo libero, ha spiegato il presidente della Comunità comprensoriale della Valle Isarco Baumgartner.

Il nuovo Piano è pensato per le Comunità comprensoriali, che sono competenti per la rete ciclabile sovracomunale, uno strumento importante per portare avanti progetti nel settore, ha detto Baumgartner. Soprattutto, stabilire criteri uniformi, riunire i provvedimenti e creare un elenco di priorità, vale a dire il coordinamento e la pianificazione generali, sono importanti per ulteriori passi avanti verso una maggiore mobilità in bicicletta, ha aggiunto il presidente della Comunità comprensoriale Valle Isarco.

Tag: biciclette, mobilità sostenibile

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Roma: posticipata al 26 febbraio la domenica ecologica prevista per il 5

Gli impegni della campagna elettorale collegati alle prossime elezioni amministrative del 12 e 13 febbraio 2023 hanno spinto la giunta capitolina a rivedere il calendario delle domeniche...

Idrogeno: Air Liquide e TotalEnergies svilupperanno una rete di stazioni per i camion

Air Liquide e TotalEnergies hanno annunciato la loro decisione di creare una joint venture per sviluppare una rete di stazioni di idrogeno destinata ai veicoli pesanti sui principali corridoi...

Noleggio auto: exploit nel 2022. Ottime le attese per il 2023

Cresce nel 2022 il mercato del noleggio automobili. Sono infatti ben 365mila le vetture a noleggio immatricolate nel 2022, pari a circa il 28% del totale. Con un aumento, rispetto all’anno...

Toyota annuncia la produzione della nuova C-HR in Turchia

La casa automobilistica giapponese Toyota ha annunciato che la seconda generazione di Toyota C-HR verrà prodotta presso lo stabilimento TMMT (Toyota Motor Manufacturing Turkey) a Sakarya, in...

Transizione ecologica e Brennero al centro dell'incontro bilaterale Salvini-Wissing

Si è tenuto oggi l’incontro bilaterale tra il vicepresidente del Consiglio e ministro Matteo Salvini e il ministro federale delle Infrastrutture, i Trasporti e gli Affari digitali della...

Convegno ASSTRA: Biscotti (ANAV), le imprese del TPL devono aggredire la mobilità privata

Il trasporto pubblico è l’ossatura del Paese e per rilanciarlo sono necessarie scelte forti. Questa è la posizione del presidente ANAV Nicola Biscotti, intervenuto nel corso della...

Roma, Piano urbano della mobilità sostenibile: da oggi è possibile inviare osservazioni

Da oggi e fino al 12 marzo 2023 è possibile inviare attraverso questo link osservazioni inerenti al nuovo Piano Urbano della Mobilità Sostenibile (PUMS) della Città...

Conftrasporto: burocrazia e tassazione frenano lo sviluppo e la competitività della logistica

Il settore dei trasporti e della logistica in Italia rappresenta una parte importante dell'economia del paese. Secondo i dati presentati al Convegno di Conftrasporto-Confcommercio, l'80% delle merci...