Porto di Genova: record storico per i container nel 2015

giovedì 3 marzo 2016 12:19:03

I container del porto di Genova nel 2015 crescono del +3,2% e raggiungono quota 2.242.902 teu contro i 2.172.944 dell’anno precedente (70 mila teu in più rispetto al precedente primato), con aumenti di pari valori per importazioni ed esportazioni. Buona performance anche per le rinfuse solide che a fine anno segnano un +15,6% con 984.727 tonnellate contro le 851.831 tonnellate del 2014. Il totale del traffico generale 2015 ammonta a 51.298.552 (-1,2%) in lieve calo rispetto all’anno passato a causa della diminuzione del traffico industriale (-6,9%) e degli olii minerali (-6,7%). Buon andamento anche per il settore passeggeri dove i traghetti segnano un +4,4 % e le crociere un + 2,9% rispetto all’anno passato e raggiungono insieme le 2.853.853 unità (+4%). 

Sul traffico container il Porto di Genova si conferma come il principale scalo italiano, potendo contare per altro sul solo 8,7% di transhipment. Il record è stato costruito durante l’intero anno, con otto mesi su dodici che hanno via via registrato gli otto parziali mensili migliori di sempre. Maggio (record assoluto a 213 mila teu) e luglio sopra i 200 mila teu, era successo solo una volta prima; marzo, giugno e ottobre sopra i 195 mila. Infine uno strepitoso dicembre (il “miglior dicembre” di sempre con 188 mila teu, primato precedente a 175 mila) che ha fatto dimenticare la flessione che si era registrata a settembre (comunque il “miglior settembre” della storia).

La vasta opera di dragaggio e l’attivazione del preclearing, ossia lo sdoganamento a mare, sono, secondo il Commissario Giovanni Pettorino, i fattori principali alla base del grande sviluppo: “Il Porto di Genova cresce grazie alla seria programmazione e gestione delle operazioni: il miglioramento dei traffici in anni di crisi è stato favorito dalla professionalità degli operatori commerciali in primo luogo, ma anche dalla capacità dell’Autorità marittima, dell’Autorità portuale e dei servizi tecnico-nautici nel saper accogliere, in sicurezza, navi sempre più grandi. Fondamentale è stata la vasta opera di dragaggio attuata durante i mandati di Luigi Merlo, così come la definizione di procedure integrate tra i sistemi informativi di tutte le istituzioni coinvolte”.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Mare

Altri articoli della stessa categoria

Napoli, Shipping and the Law: Mattioli ottimista sulla ripresa del settore

lunedì 15 ottobre 2018 15:56:20
Lo shipping italiano guarda con ottimismo alle opportunità di crescita dei mercati marittimi e fondamentale è che possa contare sul...

Grimaldi potenzia i collegamenti merce tra Nord Italia e regione Sardegna

venerdì 12 ottobre 2018 10:16:06
Nuova linea merci tra Genova e Porto Torres a partire dal prossimo 13 ottobre. Il Gruppo Grimaldi potenzia i propri collegamenti per il trasporto merci tra...

Sostenibilità: MSC Crociere elimina la plastica monouso e introduce prodotti eco-friendly

giovedì 11 ottobre 2018 12:54:27
MSC Crociere ha presentato oggi un nuovo capitolo del suo programma di gestione ambientale, annunciando l'impegno ad eliminare la plastica monouso dall'intera...

Trasporto sostenibile: a Pisa la prima infrastruttura mobile del Mar Mediterraneo dedicata al Gnl

giovedì 11 ottobre 2018 14:14:36
Prende avvio la rete italiana del Gas Naturale Liquefatto. Consegnati negli stabilimenti di Gas and Heat Spa a Pisa, due serbatoi criogenici che verranno...

Porti: a Civitavecchia il convegno di Intesa San Paolo per presentare il 5° rapporto Italian Maritime Economy

giovedì 11 ottobre 2018 16:59:32
Le vie del mare asset strategici per lo sviluppo del territorio laziale. I porti italiani crescono grazie alla crescente importanza della componente...