Nuova struttura organizzativa e più intermodalità: il Gruppo Grendi cresce del 25% nel 2022

CONDIVIDI

giovedì 9 febbraio 2023

Il Gruppo Grendi, attivo nel settore della logistica da quasi due secoli, ha registrato nel 2022 un fatturato consolidato di 88 milioni di euro, con un incremento del 25% rispetto al 2021 e del 133% rispetto al 2017. Anche il patrimonio netto è cresciuto di oltre 3 volte fino a 27,4 milioni.
Sono queste alcune delle prime evidenze emerse dal bilancio consolidato del Gruppo Grendi. 

Registrati incrementi a due cifre per entrambe le società operative del gruppo: MA Grendi dal 1828 e Grendi Trasporti Marittimi. In particolare +16% per il fatturato caratteristico della società specializzata nei trasporti via terra e collettame a fronte di 1,7 mln di quintali trasportati (+28%) nelle regioni di Centro e Sud Italia, di cui circa la metà in Sardegna e di 83.871 container (Teu) (+3%) e 50.506 rotabili (+59%) relativo ai trasporti marittimi.

Intermodalità ferroviaria: un'opportunità per la crescita del Gruppo Grendi

Il terminal di Marina di Carrara è l'homeport del gruppo dal 2016 e nel 2022 ha fatto transitare 3,17 mln di tonnellate di merci, pari al 57% del totale dei traffici movimentati nel porto sul Tirreno. Il gruppo sta progettando di ampliare l'offerta di intermodalità ferroviaria da Marina di Carrara verso il Nord Italia, potenziando le infrastrutture e intercettando le necessità di trasporto di importanti aziende alimentari.

Grendi Holding: nasce una società Benefit con un impegno per la sostenibilità

Il Gruppo Grendi ha creato una nuova struttura organizzativa, la Grendi Holding Spa Società Benefit - con un consiglio d'amministrazione composto per un terzo da consiglieri indipendenti e per un terzo da donne - con il compito di indirizzare e coordinare la strategia del gruppo ed erogare i servizi per tutte le controllate.

La strategia di logistica integrata e sostenibile mira ora alla certificazione B Corp, al raddoppio della capacità di stoccaggio in Sardegna, al potenziamento dei trasporti ferroviari da Marina di Carrara e allo sviluppo dei traffici internazionali dal porto di Cagliari.
A dicembre 2022, l'ente di certificazione B Lab ha ricevuto la richiesta di avviare il processo di certificazione.

La strategia per l'ambiente

Per ridurre l'impatto ambientale, Grendi sta ottimizzando le operazioni di trasporto, privilegiando unità di carico più efficienti, organizzando le rotte per minimizzare la distanza percorsa su strada a favore delle tratte ferroviarie e marittime e utilizzando un innovativo sistema di carico a cassette che accelera le operazioni in porto.

Tra le iniziative più recenti per la decarbonizzazione, si segnalano:

  • la crescita dei volumi diretti su Olbia per la distribuzione nel Nord Sardegna, che ha ridotto i viaggi su camion per le strade interne alla regione;
  • due nuovi collegamenti intermodali (nave-treno) da Marina di Carrara per traffici destinati in Emilia Romagna in uscita dalla Sardegna per il comparto delle piastrelle;
  • dieci nuovi furgoni elettrici per le operazioni di distribuzione ultimo miglio delle merci a Cagliari e Olbia;
  • un investimento in un sistema di monitoraggio in tempo reale dei consumi elettrici e idrici in fase di implementazione nelle principali sedi operative;
  • un accordo con Sunprime per la costruzione di impianti a pannelli solari sui tetti dei magazzini per una potenza totale di 2,9 MW.
Tag: logistica, trasporto merci, trasporti sostenibili

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Nuovo servizio ferroviario intermodale in Europa per il Polo Logistica del Gruppo FS Italiane

Il Polo Logistica (Gruppo FS Italiane), insieme alla sua partecipata TX Logistik AG, ha realizzato una nuova linea di servizi ferroviari triangolare che unisce quattro paesi europei: Germani...

Corte dei conti Ue: per il trasporto merci intermodale obiettivi irrealistici

La Corte dei conti europea ha pubblicato una relazione speciale che definisce irrealistici gli obiettivi stabiliti dalla Commissione europea per aumentare l'uso della ferrovia e delle vie navigabili...

Continental Verified Inspection: la soluzione digitale per flotte più sicure ed efficienti

Continental ha lanciato sul mercato europeo il nuovo sistema Verified Inspection. Grazie a un’app dedicata, Verified Inspection semplifica la gestione delle verifiche e la pianificazione dei...

Investimenti rinnovo parco veicolare: prorogati i termini per la rendicontazione delle domande

Prorogati i termini di rendicontazione degli investimenti per il rinnovo del parco veicolare, riguardanti il primo e il secondo periodo di incentivazione 2022.Lo ha comunicato l'associazione...

Autotrasporto, convegno in Lombardia: Assotir avvia il confronto sui problemi del settore

Il 25 marzo si è tenuto a Cerro Maggiore, in provincia di Milano, il Convegno sull'Autotrasporto Lombardo, organizzato dall'Associazione Nazionale Trasporti e Logistica su strada (Assotir)....

Avanzini Trasporti: ASTRE Italia, uno strumento a disposizione delle aziende che vogliono crescere  

Avanzini Trasporti è un’azienda familiare che opera nell’ambito dell’autotrasporto dall’inizio del secolo scorso. Nasce a Valeggio Sul Mincio e poi si trasferisce a...

Sfide e opportunità per il settore cargo aereo italiano: incontro tra AICAI e ENAC

Il presidente dell'Associazione Italiana Corrieri Aerei (AICAI), Marco Carenini, ha incontrato il direttore generale dell'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile (ENAC), Alessio Quaranta, per discutere...

Unrae: l'età media dei veicoli industriali italiani supera i 14 anni

Sulle nostre strade è presente una grande quantità di veicoli pesanti ancora lontani dai parametri di emissioni a zero o basso impatto ambientale imposte dall’Unione europea.Lo...