Logistica sostenibile: cresce il progetto per consegne green di L'Oreal Italia

CONDIVIDI

giovedì 19 novembre 2020

L'Oréal Italia amplia l'iniziativa "consegne green" nei centri storici di 8 città italiane (Milano, Torino, Pavia, Bergamo, Vicenza, Belluno, Padova e Roma) che prevede l'uso di veicoli a basso impatto ambientale. Il progetto verrà ora allargato all'intera filiera, dalla produzione alla consegna, per alcune categorie di prodotti.

La quasi totalità della gamma Fructis (shampoo e balsamo) di Garnier per esempio, interamente prodotta a Settimo Torinese, seguirà l'intero processo di green deliveries, dalla produzione alla consegna al cliente finale nelle 8 città identificate, utilizzando camion Lng, veicoli elettrici e biciclette. I mezzi a basso impatto ambientali sono stati messi a disposizione dai diversi partner di trasporti per coprire tutte le fasi di consegna (dallo stabilimento di produzione al punto vendita).

"Il progetto 'Consegne green' si inserisce perfettamente nel programma internazionale 'L'Oréal For The Future', che definisce gli ultimissimi ambiziosi target di sostenibilità del Gruppo per il 2030 - ha dichiarato Fabio Sensidoni, direttore Operations L'Oréal Italia - Sono molto felice di annunciare l'ampliamento di questo progetto che oggi, per alcune categorie di prodotti, ci permette di realizzare l'intera filiera green in 8 città italiane riducendo la nostra impronta ambientale. Infatti con questo progetto ridurremo di circa ulteriori 29 tonnellate le emissioni di CO2. E questo grazie anche alla collaborazione con i nostri fornitori. Perché la sostenibilità è un gioco di squadra".

Con le elaborazioni del tool "Ecologistico", il web tool di GS1 Italy che consente di comprendere e misurare l'impatto climatico della supply chain, si stima che l'impiego di tali mezzi abbia permesso un risparmio in termini di emissioni climalteranti del 26,8%, pari a circa 29 tonnellate di CO2e (WtW) su base annua. In aggiunta, grazie alla tipologia di combustibile adottato, l'azienda ha potuto ridurre le proprie emissioni di particolato (PM) di circa il 98,9% evitandone un'emissione di 2,9Kg. 

L'attenzione alla sostenibilità della gamma Fructis si concretizza anche nel progetto Wall to Wall, lanciato nel 2010 che prevede flaconi a Km 0. Un fornitore terzo produce flaconi shampoo all'interno dello stabilimento permettendo di risparmiare quasi 850 camion/anno utilizzati per il trasporto di articoli di confezionamento, consentendo una riduzione delle emissioni di CO2 di circa 100 t/anno. Questo progetto fa parte di un'iniziativa globale finalizzata alla riduzione dell'inquinamento nei centri urbani, di cui l'Italia è uno dei Paesi pilota.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Shell: arrivano in Italia i lubrificanti carbon neutral

Arrivano anche in italia i lubrificanti Shell carbon neutral che promettono di far risparmiare migliaia di tonnellate di CO2 l’anno a livello globale. La nuova gamma di lubrificanti, destinata...

Fercam: cresce la flotta di motrici LNG per una logistica sostenibile

Fercam utilizzerà trattori a gas naturale liquido (GNL) non solo per il trasporto di carichi completi, in uso in Italia dal 2018, ma avvierà anche una graduale sostituzione delle...

Uggè (Conftrasporto-Confcommercio): la svolta green non fermi il potenziamento delle infrastrutture

Conftrasporto-Confcommercio dice no alla proposta di un superministero che riunisca Innovazione e Trasporti. L’associazione di categoria, oltre a ribadire la propria soddisfazione per il...

Porti Verdi: lo studio di Legambiente e Enel-X sulla decarbonizzazione del trasporto marittimo

La neutralità climatica dei trasporti trova nel processo di decarbonizzazione del trasporto marittimo un punto focale: è quanto hanno sostenuto Enel-X e Legambiente nel report...

Stef si affida a Scania per una flotta più sostenibile

Stef Italia, azienda specializzata nel trasporto e nella logistica agroalimentare a temperatura controllata, si è affidata a Scania per rinnovare il suo parco mezzi con l’obiettivo di...

Enel-X: come preparare il Paese alla rivoluzione elettrica

Aumenta l'offerta di veicoli elettrici e, insieme a essa, la necessità di infrastrutturare il Paese con stazioni di ricarica più numerose e più potenti. Massimo De Donato ne ha...

Logistica: è nata la Carta di Padova, un patto per una rete sostenibile e competitiva

Nei mesi scorsi, un gruppo di attori che opera nella logistica, insieme con i rappresentanti del mondo della committenza e dei consumatori, ha sottoscritto la Carta di Padova, un documento per...

Logistica: project44 rafforza il team europeo

project44, azienda operativa nel campo della visibilità della supply chain per spedizionieri e fornitori di servizi logistici, si espande con la nomina di numerosi esperti del settore per...