Logistica: è nata la Carta di Padova, un patto per una rete sostenibile e competitiva

CONDIVIDI

lunedì 8 febbraio 2021

Nei mesi scorsi, un gruppo di attori che opera nella logistica, insieme con i rappresentanti del mondo della committenza e dei consumatori, ha sottoscritto la Carta di Padova, un documento per definire una strategia comune con l’obiettivo di rendere questa realtà più sostenibile e anche più efficiente.
Gli strumenti: una maggior cultura della formazione, l’innovazione, la formazione, la scienza e una governance condivisa.

Le priorità della Carta di Padova

Questi punti rappresentano anche le priorità di azione individuate nel documento. Lo ha spiegato Daniele Testi, presidente di Sos Logistica e portavoce del gruppo, ai microfoni di Container, il programma condotto da Massimo De Donato su radio 24.

La Carta di Padova riunisce 14 fra associazioni e confederazioni del mondo della logistica, ma anche della committenza e dei consumatori.

L'idea di partenza è quella di creare un terreno comune per rendere il settore della logistica più sostenibile e più competitivo, lavorando concretamente anche con chi acquista questo tipo di servizi e con chi ne beneficia.

Tag: container

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Assicurare i commerci rispettando le specie marine: Msc modifica le rotte

Le compagnie di navigazione stanno intensificando il loro impegno per ridurre sempre di più l’impatto ambientale delle loro operazioni, sia in termini di emissioni nocive e di...

Dall’Italia all’Estremo Oriente: via alle nuove rotte container di Rif Line

Continua il piano di espansione di Rif Line Group, azienda italiana di logistica presente in 52 diversi Paesi in tutto il mondo, che amplia ulteriormente la sua linea container verso nuove...

Porti del Mar Ligure Occidentale: ad aprile rallenta la crescita dei volumi merci

Le tensioni geopolitiche mondiali continuano ad avere ripercussioni sugli spostamenti di persone e merci e quindi sui risultati dei porti, alle prese con le strozzature e i rallentamenti determinati...

Vado Ligure: operativa la seconda aerea di scambio del nuovo Container Terminal

A disposizione degli autotrasportatori 17 nuove postazioni e una “flotta” di gru di piazzale che operano in modo autonomo e sono supervisionate “in remoto” da operatori...

Porto di La Spezia: record di merci movimentate su una singola nave

Registrato nei giorni scorsi da La Spezia Container Terminal il record di oltre 10 mila teu movimentati su una singola nave con l’arrivo in banchina di MSC Brunella, la nave della classe...

Porto di Ravenna: continua il trend positivo del traffico a gennaio

Nel mese di gennaio 2022 il Porto di Ravenna ha registrato una movimentazione complessiva di 2.187.792 ton, in crescita del 14,2% rispetto a gennaio 2021 e del 14,9% rispetto gennaio 2019, a...

Porto di Ravenna: via all’unica rotta cargo diretta tra Italia e Bangladesh

Inaugurata al porto di Ravenna la rotta con servizio diretto da Chattoghram (Bangladesh), operata dalla compagnia di navigazione Kalypso (appartenente al gruppo Rif Line). La nuova rotta avrà...

Uniport: valutare meglio i tempi di adozione delle misure Fit for 55 per non vanificare gli effetti positivi del PNRR

“Le misure oggi previste nel Fit for 55 rischiano di vanificare i positivi effetti generati dagli investimenti del PNRR e del Fondo Complementare sugli hub portuali del Paese, causando ricadute...