Green pass: tamponi gratuiti ai lavoratori portuali, ma restano tensioni a Trieste e Genova

CONDIVIDI

mercoledì 13 ottobre 2021

Attività portuali a rischio blocco dal 15 ottobre? Una nuova circolare del Viminale ha invitato le imprese a mettere tamponi gratuiti a disposizione dei lavoratori sprovvisti di Green pass, ma il provvedimento non sembra avere sciolto le riserve degli operatori.

Una circolare successiva ha inoltre precisato che gli operatori economici "potranno valutare, nella piena autonomia, ogni possibile modalità organizzativa ai fini dell'acquisizione del green pass da parte dei dipendenti sprovvisti".

Trieste: i lavoratori minacciano il blocco delle attività

Il Comitato dei lavoratori del porto di Trieste rimane sui propri passi e annuncia che dal 15 ottobre, “se non verrà ritirato l'obbligo del Green Pass nei luoghi di lavoro, bloccherà le attività del porto”. Il presidente dell’Autorità portuale del mare Adriatico Orientale, Zeno D’Agostino, è arrivato ipotizzare le dimissioni se non si troverà un accordo dopo che i portuali hanno ribadito la volontà di bloccare lo scalo.

Ma il Comitato ribadisce: "Vogliamo che sia chiaro il messaggio che nulla di tutto ciò farà sì che noi scendiamo a patti fino a quando non sarà tolto l'obbligo del Green pass per lavorare, non solo per i lavoratori del porto ma per tutte le categorie di lavoratori".

Secondo i dati tra le aziende che operano nel porto di Trieste la quota di lavoratori sprovvista di Green pass è del 40%.

A Genova tra le proteste per le code ai terminal e le possibili ripercussioni del Green pass

A Genova intanto la situazione è aggravata dalla protesta dei tir che blocca il Psa di Genova Prà, il terminal contenitori più importante del porto, che si intreccia con lo sciopero a singhiozzo proclamato dalla rsu dei dipendenti del terminal sul contratto integrativo. Gli autotrasportatori protestano per i lunghi tempi di attesa per entrare nel terminal.

Dall'odierna riunione in prefettura tra i sindacati e le aziende del porto è emerso che il personale sprovvisto di vaccino all'interno del porto di Genova è stimato intorno al 20%
"Un dato che tradotto in termini di defezioni potrebbe inficiare e di molto le operazioni in porto e avere ripercussioni anche sulla logistica e sulle attività dirette sulle navi", ha precisato spiega Duilio Falvo, segretario settore porto per Uiltrasporti Genova.

Sul tavolo la richiesta alle aziende di sostenere il costo dei tamponi per gli operatori. Un'ulteriore proposta, arrivata da parte del mondo dell'autotrasporto, è quella di installare dei camper fuori dai varchi portuali per mettere a disposizione i tamponi anche per chi arriva da fuori per la movimentazione e il trasporto merci.

La posizione di Federlogistica

Federlogistica, in una nota, afferma che "affrontare e trattare la vicenda come un problema di ordine pubblico è un errore clamoroso".
L'associazione continua spiegando che "ci sono stati puntualmente e costantemente negati i confronti che avevamo richiesto con un solo risultato: lo Stato ora si piega ad un ricatto inaccettabile".
Per il presidente di Federlogistica "quando si tratta di occuparsi di temi che riguardano i porti, emergono solo insipienza e superficialità. Di volta in volta assistiamo al commissariamento del Ministero delle Infrastrutture: era accaduto con il Ministero dei Beni Culturali sul caso Venezia, esautorando totalmente le competenze del Ministero delle Infrastrutture; si ripete oggi con il Ministero degli Interni che sul Green pass interviene nei porti senza conoscerli e senza avere la minima idea di come funzionino, di quali equilibri li caratterizzino, persino di quali rapporti intercorrano fra concessionari e Stato".
"E ciò significa - afferma Merlo - minare un asse portante della nostra economia".

Tag: Green pass, trasporto merci, logistica

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Green Pass autotrasporto: Conftrasporto, estenderlo agli autisti esteri che entrano in Italia

Oltre una settimana fa era arrivata una circolare dal MIMS e dal ministero della Salute (ne avevamo parlato qui), che esenta gli autotrasportatori provenienti dall’estero dall’obbligo del...

Green pass, porto di Genova: protesta ai varchi per chiedere tamponi gratutiti

Continuano le proteste collegate alle nuove misure che impongono l'obbligo di Green pass per l'accesso ai luoghi di lavoro. Stamattina, al porto di Genova è stato messo in atto uno sciopero...

Nel 2021 crescita record per Turkish Cargo: intervista esclusiva con Turhan Özen, chief cargo officer

Nonostante la grave crisi sanitaria ed economica che ha attanagliato il mondo intero, Turkish Cargo - brand della compagnia di bandiera nazionale Turkish Airlines - ha continuato a operare senza...

Green pass sui luoghi di lavoro anche in Austria, camionisti esentati

In arrivo Green pass sui luoghi di lavoro anche in Austria, ma probabilmente i camionisti non saranno sottoposti alla misura. Mentre tornano a salire i contagi di covid-19, le autorità...

Porto di Trieste: traffico ferroviario in ripresa, 20 treni manovrati rispetto ai 5 del giorno precedente

In aumento l’operatività del porto di Trieste. Termometro della ripresa, il traffico ferroviario gestito da Adriafer che ieri ha operato a regime con 2 squadre e 20 treni manovrati...

Divieti Brennero, ANITA, FAI e FEDIT: nessun provvedimento dall'Ue, attivato team legale

La questione divieti al Brennero torna al centro dell'attenzione delle associazioni dell'autotrasporto italiano. ANITA, FAI e FEDIT hanno deciso di intraprendere un’azione di messa in mora...

ASTRE Italia: una rete in evoluzione che crea valore per le imprese dell’autotrasporto

Etica, professionalità, innovazione. Sono questi i valori alla base di ASTRE, la rete europea di piccole e medie imprese nata per creare valore nei settori trasporti e logistica. Tali valori...

Ecco cosa offre Amazon Relay ai trasportatori in cerca di opportunità

Una cosa è certa: negli ultimi anni Amazon è cresciuta e oggi, a maggior ragione dopo aver gestito in modo impegnativo l’emergenza sanitaria, è pronta ad effettuare...