Blocco Canale di Suez: quali conseguenze per la catena logistica internazionale?

CONDIVIDI

lunedì 3 maggio 2021

Una perdita di circa di 12/15 milioni di dollari al giorno. Questo l'effetto nell'immediato del blocco di una settimana del Canale di Suez a causa dell'incagliamento della mega-nave Ever Given, lo scorso mese. Ma quali potranno essere le conseguenze a lungo termine sulla catena logistica internazionale?

Antonella Teodoro, economista ed esperta di trasporti internazionali, ne ha parlato con Massimo De Donato, ai microfoni di Container, su Radio 24.

Teodoro ha spiegato che i costi di alcuni noli sono già saliti e ci si aspetta la congestione degli scali dove arriveranno le navi rimaste ferme in Egitto nell'attesa dello sblocco.

Altro elemento su cui riflettere è il ruolo del gigantismo navale, caratterizzato dal ricorso a portacontainer sempre più ampie. I vantaggi in termini di crescita dei guadagni e di diminuzione delle spese per le compagnie di navigazione, si scontrano infatti con i problemi legati alla gestione di simile navi in caso di incidenti, come quello di Suez.

Tag: trasporti internazionali, container

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Carenza di autisti nel Regno Unito: situazione in miglioramento in base agli ultimi dati delle associazioni di categoria

Nel Regno Unito è in atto un’inversione di tendenza del problema rappresentato dalla carenza di autisti di mezzi pesanti e di altri lavoratori della logistica venutosi a creare nei mesi...

Dal 1° gennaio l’Ue lancia il nuovo sistema di gestione del rischio doganale

Rafforzare i controlli doganali dell'Ue e proteggere i cittadini e le imprese dell'Unione, nonché gli interessi finanziari europei. Questi gli obiettivi del nuovo sistema di gestione del...

Antonella Straulino (Fedespedi) nominata Segretario generale del CLECAT

Antonella Straulino, responsabile delle Relazioni internazionali di Fedespedi, è stata nominata Segretario generale del CLECAT - European Association for Forwarding, Transpor...

Porto di Salerno nuova porta per l'Oriente con l'apertura della base Rif Line

“La scelta di operare anche da Salerno fa parte di un più ampio progetto che stiamo concretamente sviluppando e portando avanti con impegno: quello di fornire maggiori servizi ai clienti...

Brexit: facilitare le operazioni di sdoganamento e agevolare l’e-commerce

Cosa comporta il nuovo obbligo di dichiarazione, è necessario dotarsi di un centro logistico proprio in loco e in che modo si possono organizzare con affidabilità spedizione, trasporto...

Porti del Lazio: nei primi nove mesi del 2021 crescita del 18% rispetto allo stesso periodo del 2020

Confermato il trend positivo per i traffici dei Porti di Roma e del Lazio. Lo dimostrano i dati di traffico dei primi nove mesi del 2021, in particolare nei porti di Civitavecchia e Gaeta. Le merci...

Trasporti internazionali: l’Austria modifica i divieti di transito in Tirolo per carichi e scarichi locali

Con Regolamento austriaco entrato in vigore il 29 ottobre scorso sono state apportate modifiche a 3 diversi provvedimenti di divieto di transito dei veicoli di oltre 7,5 ton per il trasporto di merci...

Porto di Civitavecchia: Rif Line attiva il primo collegamento diretto Cina-Italia

Civitavecchia e Shanghai sempre più vicine: parte una nuova linea container che permette di “accorciare la distanza” tra Cina e Italia. Rif Line Group, con sede principale a...