Mobilità del futuro: Mercedes-Benz traccia le 4 traiettorie per la sostenibilità

giovedì 21 dicembre 2017 15:53:32

Mercedes-Benz Italia ha illustrato, durante la conferenza stampa di fine anno a Roma, la strategia del Gruppo Daimler per il futuro. Il 2017 è stato ricco di successi e di grandi soddisfazioni per il Gruppo Daimler: 85.000 veicoli realizzati e per quanto riguarda il settore commerciale ben 3.500 camion e 9.000 van. Secondo il colosso di Stoccarda sono infatti 4 le strade da percorre per una mobilità sempre più intelligente e sostenibile: “Electric, Plug-in Hybrid, Tradition & Innovation e infine Mobility Solution”. Per la mobilità del futuro il costruttore fa affidamento sulla coesistenza di tecnologie differenti, studiate in modo da rispondere alle diversificate esigenze e alle specificità dei veicoli. In che modo? Investendo su motori a combustione high-tech ad alta efficienza, sulla coerente ibridizzazione e sulle trazioni elettriche a batteria o a cella a combustibile.

Road #1: propulsione elettrica, mobilità esente da emissioni di CO2
Per quanto riguarda l’elettrificazione della catena cinematica, Mercedes-Benz ha sviluppato il marchio EQ, con il quale ha realizzato un ecosistema completo che, oltre a una famiglia di veicoli elettrici, comprende anche un’offerta completa nel campo della mobilità elettrica, che spazia da servizi intelligenti ad accumulatori di energia per uso industriale o domestico ed a tecnologie di ricarica, fino al riciclaggio sostenibile. Nel 2007 Daimler è stato il primo Costruttore tedesco ad offrire una vettura elettrica di serie: Smart fortwo electric drive. Giunta ormai alla quarta generazione, nell’estate del 2017 ha debuttato anche la Smart fortwo cabrio con trazione elettrica a batteria. Attualmente Smart è la prima Casa automobilistica in assoluto ad aver programmato la conversione della gamma completa alla propulsione elettrica, superando così definitivamente il motore a combustione: a partire dal 2020, in Europa e negli USA saranno disponibili solo Smart con trazione elettrica a batteria. Lo studio Smart vision EQ fortwo consente poi di gettare un ulteriore sguardo nel prossimo futuro: il concept mostra una nuova soluzione per il trasporto pubblico sulle brevi percorrenze – personalizzato, altamente flessibile ed efficiente. Si tratta dello studio di un veicolo che, viaggiando in modo autonomo ed a energia elettrica, si presenta come realistica soluzione per la mobilità urbana ed il car-sharing del futuro.

Nel campo dei veicoli industriali, saranno disponibili in tutti i segmenti sistemi di trazione elettrica a zero emissioni locali: il FUSO eCanter per il servizio di distribuzione e il truck elettrico Mercedes-Benz per il servizio di distribuzione pesante. Negli USA Daimler Trucks North America sta lavorando alla realizzazione di un Freightliner eCascadia elettrico per il trasporto a lungo raggio. Nel 2018 seguirà il primo autobus per il trasporto urbano elettrico a batteria prodotto in serie. Mercedes-Benz Vans sta sviluppando veicoli commerciali come l'eVito e lo Sprinter a trazione esclusivamente elettrica. L’azienda di soluzioni logistiche Hermes è il primo partner ufficiale di questo progetto.

Road #2: gamma di modelli ibridi plug-in ulteriormente potenziata
La tecnologia ibrida plug-in riveste un ruolo fondamentale nello sviluppo delle soluzioni a zero emissioni locali in città e massima autonomia sulle lunghe percorrenze grazie al motore a combustione. I punti di forza sono quanto mai evidenti per i veicoli di maggiori dimensioni e sui percorsi misti. Ecco il motivo per cui la Casa di Stoccarda punta su questo tipo di trazione dalla Classe C in su. Fondamentale quindi l’intelligente sistema modulare per trazione ibrida progettato in modo scalabile. Può essere cioè applicato a diverse serie e varianti di carrozzeria, oltre che a modelli con guida sia a sinistra, sia a destra. Con il Citaro hybrid, inoltre, si apre un nuovo capitolo nella storia della propulsione applicata agli autobus per il trasporto urbano. Per la prima volta a livello mondiale, la tecnologia ibrida viene offerta non per modelli specifici, ma come equipaggiamento a richiesta per una gamma straordinariamente ampia di autobus per il trasporto urbano con motore diesel e a gas. Numerosi modelli possono così beneficiare dei relativi vantaggi: la trazione del Citaro hybrid, insieme al sistema di sterzo elettroidraulico, anch’esso nuovo, abbassa il consumo di carburante di un ulteriore 8,5% a seconda dell’impiego e della versione del veicolo.

Road #3: motori a combustione ad alta efficienza
In questo percorso verso la mobilità sostenibile, Mercedes-Benz punta sull’ottimizzazione dei moderni motori a combustione. È proprio il motore diesel, così parco nei consumi, pulito e molto apprezzato soprattutto in Europa, a fornire un contributo sostanziale per ridurre ulteriormente i consumi a livello di flotta. Il nuovo quattro cilindri diesel OM 654 (consumo di carburante nel ciclo combinato: 3,9 l/100 km ed emissioni di CO2 pari a 102 g/km) ha esordito in anteprima mondiale nella primavera del 2016 sul modello E 220 d della nuova Classe E. Consuma circa il 13% di carburante in meno rispetto al suo predecessore montato su una vettura paragonabile. Il nuovo sei cilindri in linea diesel ha debuttato in due varianti di potenza: la Mercedes-Benz S 350 d sviluppa una potenza di 210 kW (286 CV) ed una coppia di 600 Nm (consumo di carburante nel ciclo combinato: 5,1 l/100 km; emissioni di CO2 nel ciclo combinato: 134 g/km). La S 400 d da 250 kW (340 CV) e 700 Nm è la più potente vettura diesel di serie mai offerta da Mercedes-Benz (consumo di carburante nel ciclo combinato: 5,2 l/100 km; emissioni di CO2 nel ciclo combinato: 135 g/km).

Road #4: la mobilità del futuro sarà più flessibile e più connessa in rete
Nel primo semestre del 2017 è più che raddoppiato a livello mondiale il numero dei clienti che usufruiscono dei servizi di mobilità digitali quali car2go (leader sul mercato globale nel car sharing on-demand), mytaxi (leader sul mercato europeo). Gli utenti registrati nei servizi di mobilità offerti da Daimler, disponibili in oltre 100 città in Europa, America del Nord e Cina, hanno toccato quota 15 milioni. Allo stesso tempo la Stella implementa progressivamente la sua strategia ‘CASE’. Le quattro lettere dell’acronimo indicano le seguenti tematiche: ‘Connected’, ‘Autonomous’, ‘Shared & Services’ ed ‘Electric’. Con la nozione ‘Shared & Services’, Daimler Financial Services raggruppa tutti i suoi servizi di mobilità: dal car sharing (car2go) al ride-hailing (mytaxi).

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Ecosostenibili

Altri articoli della stessa categoria

Enel triplica punti di ricarica per veicoli elettrici attraverso la collaborazione con Allego, Bosch e Innogy

giovedì 4 giugno 2020 11:00:19
Enel X espande la sua rete di ricarica di veicoli elettrici a oltre 30mila postazioni pubbliche, quasi triplicando i circa 10.500 punti già disponibili...

Scania: un’imbarcazione ibrida elettrica per i pendolari di Stoccolma

mercoledì 27 maggio 2020 18:30:37
Test congiunti tra Scania e Blidösundsbolaget, storica compagnia di navigazione che opera nell'arcipelago di Stoccolma, hanno consentito la...

Scania: 75 veicoli elettrici a batteria per Asko in Norvegia

giovedì 21 maggio 2020 17:14:18
All’inizio di quest’anno, Asko ha acquistato quattro veicoli Scania a celle a combustibile alimentate a gas idrogeno e a febbraio ha aggiunto...

Torino: Iveco ed Engie inaugurano una nuova stazione di rifornimento di gas naturale

mercoledì 19 febbraio 2020 16:11:52
Una nuova stazione di rifornimento di gas naturale per mezzi pesanti nel quartier generale Iveco di Torino Est. L'apertura nasce dall’accordo fra Engie...

Scania: a Oslo veicoli elettrici a batteria per la distribuzione in ambito urbano

venerdì 14 febbraio 2020 15:55:31
Il grossista norvegese Asko sta utilizzando due veicoli elettrici a batteria per effettuare le proprie operazioni di trasporto a Oslo, in Norvegia. Si tratta...