Veicoli commerciali: in Europa immatricolazioni in calo del 17,7% a maggio

CONDIVIDI

giovedì 23 giugno 2022

A maggio ancora in calo in tutta l’Unione Europea le nuove immatricolazioni di veicoli commerciali, con vendite in diminuzione per l'undicesimo mese consecutivo. I nuovi veicoli immatricolati sono stati 136.410, -17,7% rispetto allo stesso mese 2021.

Lo rilevano li dati mensili pubblicati da Acea, l'associazione dei costruttori europei di veicoli. Analizzando nel dettaglio le cifre, risulta in realtà che camion e autobus hanno registrato una crescita rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, ma il calo delle vendite di furgoni ha influito negativamente sulla performance complessiva.
Tutti i mercati chiave dell'UE hanno registrato perdite a due cifre, con la Spagna contraddistinta dal calo più marcato (-29,3%).

Nei primi cinque mesi del 2022 i nuovi veicoli commerciali immatricolati in Ue sono stati 673.095, -19,8% rispetto al periodo gennaio-maggio 2021, con i sostanziali cali di marzo e aprile che hanno pesato pesantemente sulla performance da inizio anno. I principali mercati della regione hanno tutti registrato una crescita negativa: Spagna (-31,2%), Francia (-22,3%), Germania (-17,1%) e Italia (-8,2%).

Nuovi veicoli commerciali leggeri

A maggio, le vendite di veicoli commerciali leggeri sono diminuite in tutta l'UE (-22,1%), contando 108.355 unità. Tutti i principali mercati della regione hanno registrato cali: quello della Spagna è stato il più significativo (-32,6%); a seguire Germania (-23,8%) e Francia (-19,7%). Più contenuto il calo registrato dall'Italia (-13,5%).

Da gennaio a maggio le immatricolazioni di veicoli commerciali leggeri sono state 538.444, in calo del 23,2% rispetto allo stesso periodo 2021. Tra i quattro maggiori mercati della regione, l'Italia ha registrato il calo più contenuto (-8,9%), mentre Spagna (-36,1%), Francia (-24,9%) e Germania (-19,8%) hanno registrato perdite a doppia cifra.

Nuovi veicoli commerciali pesanti

Il mese scorso, le immatricolazioni di nuovi veicoli commerciali pesanti nell'UE sono aumentate dell'8%, raggiungendo le 21.896 unità. Guardando ai quattro principali mercati dell'Europa occidentale, solo la Spagna ha registrato una crescita negativa (-4,6%). La Germania registra una crescita modesta (+2,4%), mentre Francia e Italia registrano aumenti a doppia cifra (rispettivamente +14,6% e +14,3%).

Durante i primi cinque mesi del 2022, le vendite di nuovi autocarri pesanti nell'UE hanno registrato un leggero calo (-0,4%). L'espansione delle vendite di maggio non è stata sufficiente a compensare l'andamento negativo del cumulato. I risultati dei quattro mercati chiave dell'Europa occidentale hanno mostrato risultati contrastanti: Francia e Spagna sono riuscite a registrare una crescita (rispettivamente +5,3% e +1,8%), mentre Germania e Italia hanno registrato cali modesti (rispettivamente -4% e -1,8%).

 

Veicoli commerciali medi e pesanti

Le vendite di maggio di veicoli commerciali pesanti e medi sono cresciute del 3,6% nell'UE, contando 25.603 unità. I quattro maggiori mercati dell'Europa occidentale hanno registrato risultati contrastanti. In aumento Italia (+10,7%) e Francia (+9,1%). Germania e Spagna hanno invece registrato perdite (rispettivamente -4,8% e -4,6%).

Nei primi cinque mesi dell'anno, nell'UE sono stati immatricolati 123.834 camion, in calo del 3,1%. La Germania ha contribuito alla performance negativa della regione registrando il risultato più debole dei quattro mercati chiave (-8,3%). L'Italia ha segnato un calo contenuto (-2,2%), mentre Spagna e Francia hanno registrato una leggera crescita (+1,5% e +0,8% rispettivamente).


Autobus e pullman 

A maggio, le immatricolazioni di nuovi autobus nell'UE sono aumentate del 32,8%, raggiungendo le 2.452 unità.

Finora, nel 2022, le vendite nell'UE di nuovi autobus sono aumentate del 5,6%. La crescita del mese scorso e di marzo ha portato per la prima volta quest'anno la performance cumulativa della regione in territorio positivo.

Tag: acea

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Infrastrutture di ricarica elettrica in Ue: l'Acea chiede una distribuzione più rapida e uniforme

L'Acea, l'associazione dei 16 principali costruttori automobilistici che operano in Europa, auspica un rapido aumento delle infrastrutture di ricarica, tassello fondamentale per "per...

Camion elettrici: da Acea una mappa per distribuire in modo efficiente i punti di ricarica in Europa

Una mappa per definire una distribuzione adeguata ed efficiente di nuovi punti ricarica per camion elettrici in Europa. E' questo l'oggetto dello studio del Fraunhofer Institute for Systems and...

Mercato auto europeo ancora negativo a marzo (-18,8%)

Sono state 1.127.077 le nuove auto immatricolate in Europa a marzo, in calo del 18,8% rispetto a marzo 2021. Sulla base delle rilevazioni ACEA, nel primo trimestre del 2022 le auto immatricolate sono...

Acea: a marzo 2022 mercato europeo dei veicoli commerciali ancora in calo (-24,9%)

Mercato Ue dei veicoli commerciali ancora in negativo. Secondo i dati dell'ACEA, a marzo 2022, le immatricolazioni confemrano il ribasso, con il nono calo mensile consecutivo: un pesante -24,9%...

Le raccomandazioni dei costruttori europei per la revisione della direttiva ITS

Negli ultimi 10 anni, la direttiva sui sistemi di trasporto intelligenti (Direttiva ITS) ha rappresentato il quadro normativo di riferimento per accelerare e coordinare la diffusione e l'uso degli...

Acea: a febbraio flessione del 15,7% per il mercato europeo dei veicoli commerciali

Secondo i dati dell'Acea, l'associazione dei costruttori europei, il mercato europeo dei veicoli commerciali ha registrato a febbraio una flessione del 15,7% con 131.874 immatricolazioni. Il calo...

Vendite camion in Europa: in crescita diesel +11,9% ed elettrico +27,5%

Arrivano nuovi dati dall'Acea per quanto riguarda le immatricolazioni di mezzi pesanti nel mercato europeo. L'associazione di costruttori europei segnala che nel 2021 le immatricolazioni di...

Inizio d’anno con segno negativo per il mercato europeo dell'auto

In continuità con la tendenza che ha caratterizzato la seconda parte dello scorso anno, si apre con segno negativo il 2022 del mercato auto europeo. Secondo i dati diffusi da Acea, sono...