Unrae: il mercato dei veicoli industriali ha chiuso il 2020 con un calo a doppia cifra

CONDIVIDI

martedì 12 gennaio 2021

Il 2020 è stato un anno in perdita per il settore dei veicoli industriali. Il comparto, infatti, dopo i mesi di grande difficoltà affrontati nel primo lockdown, non è riuscito a compensare con le brevi riprese e ha chiuso il 2020 con un calo a doppia cifra.

Secondo Unrae, l’associazione delle case estere, l’anno appena trascorso ha fatto registrare una flessione del mercato dei veicoli con massa superiore alle 3,5 ton. pari al 13,8% rispetto al 2019, con 20.370 immatricolazioni contro le 23.628 dell’anno precedente.

Il comparto dei veicoli pesanti, con massa uguale o superiore alle 16 ton. ha chiuso il 2020 a -12,7% rispetto al 2019, con 16.567 immatricolazioni contro 18.985.

“C'è assenza di un sistema paese che faciliti un rinnovo e un ampliamento programmabile del parco e mancanza di politiche di sostegno e sviluppo capaci di superare davvero le ragioni per le quali l’autotrasporto merci italiano soffre da decenni di una debolezza crescente nei confronti della concorrenza estera. – ha commentato il Presidente della Sezione Veicoli Industriali di Unrae Paolo Starace - I nostri trasportatori sono rimasti per troppo tempo ostaggio di discontinuità e incertezze nei tempi e nei modi per il ricorso agli incentivi concessi annualmente per gli investimenti mentre i vettori esteri, favoriti anche dalle norme sul cabotaggio, spesso nemmeno rispettate, si presentavano alla committenza nazionale in condizioni di vantaggio competitivo”.

L'andamento mensile del mercato in un difficile 2020


Ha inciso sul consuntivo il risultato col segno meno riportato dall’ultimo mese dell’anno: dicembre 2020 ha visto infatti un calo del 6,1% rispetto al dicembre del 2019 (2.045 unità immatricolate contro 2.177) per i veicoli con massa superiore alle 3,5 ton. e del 5,1% su dicembre 2019 (1.670 unità immatricolate contro 1.759) per i veicoli con massa uguale o superiore alle 16 ton.

Ma non solo: il mercato dei veicoli industriali del 2020 ha denunciato perdite consecutive a due cifre da marzo a giugno tra il 40% e il 63% su base mensile, seguite poi da ricuperi tra il 23% e il 46% tra luglio e novembre, con la sola esclusione di ottobre (+1,2%).

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Rimorchi e semirimorchi: mercato in perdita del 21,2% nel 2020

Nel mese di dicembre 2020 il mercato dei rimorchi e semirimorchi con massa totale a terra superiore a 3,5t denuncia una condizione di stabilità rispetto al dicembre 2019, facendo registrare...

Unrae: nel 2020 il mercato dei veicoli commerciali ha perso il 15,1%

Se il 2020 dei veicoli industriali non è stato uno degli anni migliori (ne avevamo parlato qui), non è andata meglio per i veicoli commerciali. Lo conferma Unrae, l’associazione...

Unrae: il mercato di rimorchi e semirimorchi in caduta libera

Il mercato dei rimorchi e semirimorchi ha messo a segno un novembre positivo che, però, non è riuscito a compensare l'annus horribilis del settore, in perdita, nei primi undici mesi del...

Unrae: il mercato dei veicoli commerciali cresce a novembre ma chiuderà l’anno in perdita

Novembre è stato un buon mese per il mercato dei veicoli commerciali ma, nonostante il risultato positivo su base mensile, si prevede una chiusura del 2020 in perdita. È quanto emerge...

Unrae: a novembre crescita a doppia cifra per il mercato dei veicoli industriali

Novembre è stato un buon mese per i veicoli industriali. Il mercato dei veicoli industriali con massa totale a terra superiore alle 3,5 tonnellate, infatti, il mese scorso ha messo a segno una...

Mercato auto in rosso: l'allarme lanciato da Anfia, Unrae e Federauto

Finito l'effetto incentivi, il mercato dell’auto torna in rosso. Lo confermano Anfia, Unrae e Federauto, che in comunicato congiunto  - numeri alla mano – chiedono nuovi interventi a...

Veicoli industriali, a fine ottobre mercato in calo del 17%. Starace (Unrae): servono misure strutturali

  L’anno in corso è certamente un anno difficile per il settore dei veicoli industriali, uno dei più colpiti dalla crisi economica scatenata dalla pandemia. Lo scorso giugno...

Anfia-Federauto-Unrae: rinnovare incentivi auto con la prossima Legge di Bilancio

Il mercato auto è fermo. L’emergenza sanitaria e l’esaurimento degli incentivi fanno crollare gli ordini e riportano il settore in profonda crisi. Da tutto il Paese giungono...