Tir bloccati nel porto di Genova, Trasportounito chiede soluzioni per evitare code e ingorghi

CONDIVIDI

venerdì 23 luglio 2021

Nuove difficoltà per gli autotrasportatori che operano in Liguria. Dopo le autostrade, ora anche presso il porto di Genova si stanno verificando ingorghi e code. Lo ha comunicato Trasportounito, annunciando che “in assenza di soluzioni immediate al blocco operativo del bacino di Sampierdarena, generato essenzialmente dai Terminal PSA Sech e Bettolo, le aziende di autotrasporto sono pronte ora a rifiutare il posizionamento di contenitori destinati a questi terminal”.

La situazione è resa più complicata dalla mancata concessione da parte del MIMS di una deroga alla circolazione dei mezzi pesanti oltre le 16.
“È assurdo che vengano proposti rallentamenti ulteriori nei ritmi di arrivo dei Tir proprio dai terminalisti di PSA - ha aggiunto il coordinatore per la Liguria, Giuseppe Tagnochetti -. Per evitare le code che arrivano a bloccare la viabilità cittadina genovese occorre che i terminal investano in un numero di equipment adeguati e assumano personale a servizio del traffico camionistico. Inoltre estendendo gli orari di operatività per i camion che nei porti evoluti è H24”.

Secondo Trasportounito dai primi dati che emergono dalle rilevazioni sul ciclo camionistico, realizzate dalle Autorità di Sistema Portuale, è troppo basso il numero orario di carichi/scarichi "e sono intollerabili le ore di attesa dentro ai Terminal".

Trasportounito chiede livelli minimi di servizio atti a garantire tempi certi all’autotrasporto

Secondo l'associazione, al netto delle criticità infrastrutturali, "l’origine del problema sta nel fatto che né a Genova né negli altri porti italiani, le concessioni rilasciate ai Terminal dalle AdSP ai sensi della Legge 84 stabiliscono livelli minimi di servizio atti a garantire tempi certi all’autotrasporto; con il risultato che il 50% dei trasporti su gomma dei contenitori in partenza dai bacini portuali e diretti verso gli stabilimenti industriali, arriva in forte ritardo a destino proprio a causa delle attese subite nei porti, con conseguente conflittualità commerciale tra vettori e clienti ed enormi perdite di capacità produttiva per le nostre aziende; per non parlare delle crescenti difficoltà per gli autisti nel rispettare le ore di guida e riposo e conseguente pregiudizio per la sicurezza stradale".

Trasportounito propone quindi "uno scatto in avanti delle Autorità di Sistema Portuale, così come del Ministero, tenuti a governare l’evoluzione telematica in corso, la misurazione e regolazione dei servizi nell’interesse di tutti gli operatori”.

Tag: porto di genova, trasporto merci

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Autotrasporto: Dl Taglia prezzi convertito in legge, ecco le misure per il settore

Il decreto Taglia prezzi è stato convertito in legge. Confermate le misure previste per l'autotrasporto nel protocollo del 17 marzo scorso.Lo ha comunicato l'associazione Anita. Riduzione...

Nel 2021 crescono gli investimenti nel mercato immobiliare della logistica in Europa

Crescono gli investimenti in immobili logistici in Europa. Nel 2021 il settore ha registrato un volume di 68 miliardi di euro, pari a oltre il 20% delle risorse allocate nel comparto immobiliare, con...

Volvo Trucks: la velocità del cambio I-Shift aumenta fino al 30%

Novità per I-Shift, il cambio intelligente e automatizzato di Volvo Trucks. Aumentata la reattività per garantire una migliore guidabilità e fluidità, sia nei veicoli...

Scania: 110 autocarri elettrici per l’azienda Einride

Il più grande ordine di veicoli pesanti elettrici per Scania: l’azienda svedese di trasporto merci Einride potenzia la sua flotta con 110 autocarri elettrici Scania, in consegna a...

Camion elettrici: da Acea una mappa per distribuire in modo efficiente i punti di ricarica in Europa

Una mappa per definire una distribuzione adeguata ed efficiente di nuovi punti ricarica per camion elettrici in Europa. E' questo l'oggetto dello studio del Fraunhofer Institute for Systems and...

Autotrasporto e obiettivi di sostenibilità: Uggè (Conftrasporto) chiede all'Ue politiche realistiche per le imprese

Dai contingentamenti al traffico merci al Brennero al sistema delle emissioni ETS- il sistema per lo scambio delle quote di emissione a effetto serra-, ai nuovi motori con il passaggio...

Logistica: Ceccarelli Group apre un nuovo magazzino all’Interporto di Padova

Ceccarelli Group, azienda friulana evolutasi da corriere a gruppo industriale nel settore dei trasporti e della logistica nazionale e internazionale su gomma, ha inaugurato un nuovo funzionale...

Rischio di cyber-attacchi degli hacker russi per porti e strutture logistiche italiane

Fra i siti nel mirino del collettivo russo di haker Killnet figurano anche le aziende di trasporto e logistica, le dogane, il trasporto ferroviario, gli aeroporti e i terminal portuali. Una...