Patenti e CQC: novità sulla formazione a distanza

CONDIVIDI

mercoledì 31 marzo 2021

Ci sono delle novità per quanto riguarda la formazione a distanza nei corsi di formazione teorica per il conseguimento delle patenti di guida e dei certificati di abilitazione professionale.

La Direzione Centrale per la Motorizzazione del MIMS ha infatti apportato alcune modifiche alla circolare del 22 dicembre 2020 sulla formazione a distanza (FAD) nei corsi di sua competenza.

Formazione a distanza per il conseguimento della patente

Nella nuova circolare di modifica si ribadisce che il ricorso alla FAD nei corsi di formazione teorica per il conseguimento delle patenti di guida e dei certificati di abilitazione professionale è consentito in tutti i territori in cui, a causa delle restrizioni Covid, sia oggettivamente difficile frequentare in presenza. Il nuovo documento però specifica che, al fine di non vanificare l’attività di vigilanza amministrativa delle province e città metropolitane, di cui all’art. 123 CdS, l’erogazione e la fruizione dei corsi, anche con modalità FAD, non esonera il soggetto erogatore del corso a svolgere comunque la lezione in presenza, presso la propria sede e nelle proprie aule, nei giorni e negli orari stabiliti. Proprio in ragione della competenza delle province e città metropolitane sui corsi in parola, sono fatte salve diverse disposizioni, anche più restrittive, eventualmente adottate dai predetti enti (o dalle Regioni), nei limiti della competenza territoriale rispetto alla sede dell’autoscuola.

Formazione a distanza e CQC

Quanto alla CQC, è sempre consentita l’erogazione dei corsi di qualificazione iniziale e di formazione periodica in modalità FAD in misura non superiore al 10% delle ore di parte teorica del programma per la qualificazione inziale e non superiore a dieci ore per il programma di formazione periodica. Inoltre, essendo stata segnalata da più parti difficoltà a reperire docenti medici, in ragione del massivo impiego del personale sanitario nella campagna di vaccinazione in atto, per la sola durata dell’emergenza da Covid-19 o fino a diverse disposizioni sul punto, è disposto che, la parte di programma di qualificazione iniziale (anche di integrazione) e di formazione periodica di tali docenti possa essere erogata dal docente insegnante di teoria avvalendosi di supporti audiovisivi o multimediali il cui contenuto in conformità ai programmi del corso sia attestato dal responsabile del corso stesso. È specificato che la mancanza di connessione internet, a qualunque causa imputabile, non consentendo la partecipazione alle lezioni in modalità formazione a distanza, vale sempre assenza, ma è anche chiarito che, qualora la mancanza di connessione internet sia limitata nel tempo, la stessa varrà come assenza limitatamente al/i blocco/blocchi di due (o quando consentito tre) ore in cui è suddivisa una lezione giornaliera, in ragione della durata dell’assenza della connessione.
La nuova circolare, inoltre, specifica che, vista l’esclusiva competenza della Direzione Generale per la Motorizzazione sui corsi di qualificazione iniziale (anche di integrazione) e di formazione periodica CQC-  le cui attività didattiche devono essere completate entro scadenze temporali previste dalla relativa disciplina, in coerenza con le quali è realizzato il sistema informatizzato del CED – ogni eventuale sospensione delle attività in parola, ivi compresa quella relativa agli esami, o proroga dei predetti termini, può essere disposta esclusivamente con norma di legge o eventualmente di rango normativo pari a quella che deve essere derogata.

Nulla è cambiato, invece, per quanto riguarda le esercitazioni pratiche.

Tag: patente, cqc, motorizzazione civile

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Rinnovo patenti: procedura eccezionale in caso di malfunzionamento del Portale dell’Automobilista

Recentemente sono stati registrati diversi casi di malfunzionamento del sistema CED-Centro elaborazione dati, in relazione alle procedure di rinnovo telematico di validità della patente. Gli...

Bonus patente autotrasporto: piattaforma attiva dal 6 febbraio per le autoscuole e dal 13 per l’utenza

La piattaforma relativa al fondo “Programma patenti giovani autisti” (in questo articolo tutti i dettagli), che prevede finanziamenti per ottenere le licenze professionali per...

Carenza di autisti: l’IRU chiede di abbassare a 18 anni l'età minima mentre in Italia si apre il dibattito sulla CQC

L'Unione Europea si trova ad affrontare il problema della carenza di autisti, sia per il trasporto merci sia per quello passeggeri, con il conseguente aumento -tra l’altro- del costo dei...

Brexit: estesa fino al 31 dicembre 2023 la validità delle patenti britanniche

Dopo la Brexit i cittadini britannici con documento di guida rilasciato in UK possono guidare nel nostro paese? In che modo? A questa domanda risponde il il decreto Milleproroghe entrato in...

Rottamazione veicoli fuori uso: pubblicato il regolamento del Registro unico telematico

E' stato pubblicato il regolamento che disciplina il Registro unico telematico dei veicoli fuori uso, che contiene i dati relativi al veicolo rottamato e al suo intestatario. Le procedure telematiche...

Decreto flussi: Anita chiede una soluzione per gli autisti professionali

Utilizzare appieno lo strumento Decreto Flussi 2022 per far fronte al problema carenza autisti nell'autotrasporto. Lo chiede l'associazione Anita, nel momento in cui il Governo si appresta a varare...

Sicurezza stradale: il 26 e 27 novembre a Milano torna il Forum Nazionale Autoscuole, evento di Guida e Vai

Torna in presenza il Forum Nazionale Autoscuole 2022, evento annuale firmato Guida e Vai, giunto alla sua quarta edizione.Guida e Vai è la prima realtà sul territorio italiano che...

Giovani autisti per l’autotrasporto: buono dell'80% per ottenere patente e CQC, ecco come presentare la domanda

Definiti termini e modalità di presentazione delle domande per il buono patente autotrasporto concesso grazie al Programma patenti giovani autisti per l’autotrasporto. Lo ha comunicato...