Corsi CQC e ADR: chiarimenti dal MIMS su assenze causa Covid

CONDIVIDI

mercoledì 12 gennaio 2022

Sono arrivati chiarimenti in materia di assenze per causa COVID ai corsi di qualificazione CQC iniziale o periodica nonché ai corsi ADR. Lo ha comunicato l'Anita.

Il Mims, precisando che le “Linee guida per il contenimento del contagio da COVID nell’esercizio delle attività didattiche delle autoscuole” sono tutt’ora vigenti, ha diramato precisazioni sui corsi in questione.

In considerazione del perdurare dell’emergenza sanitaria, il ministero ha chiarito che, ferme restando le nuove disposizioni in materia di CQC e di esami per il relativo conseguimento introdotte dal DM 30 luglio 2021 (vedi articolo su Manuale CQC 2021), continuano ad applicarsi le seguenti disposizioni:

  • corsi CQC e ADR: relativamente alle modalità di svolgimento delle lezioni on-line, la frequenza da remoto è consentita per un numero massimo di 10 ore per il programma del corso di formazione periodica;

  • assenze dei partecipanti ai corsi CQC nelle autoscuole causa Covid: non è precluso l’esito del corso purché la frequenza venga ripresa entro e non oltre 6 mesi dalla prima assenza che deve essere autodichiarata con uno specifico modulo redatto dal Ministero stesso. Inoltre ai fini del corso di formazione iniziale continueranno a valere le ore di lezione già frequentate, mentre ai fini del corso di formazione periodica varranno le ore relative ai moduli già interamente conclusi 
Tag: cqc, Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Autotrasporto: il Mit convoca le associazioni mercoledì 14 dicembre

Si riapre il tavolo di confronto associazioni-Mit. Il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti ha convocato mercoledì 14 dicembre le associazioni dell’autotrasporto al fine di...

Decreto flussi: Anita chiede una soluzione per gli autisti professionali

Utilizzare appieno lo strumento Decreto Flussi 2022 per far fronte al problema carenza autisti nell'autotrasporto. Lo chiede l'associazione Anita, nel momento in cui il Governo si appresta a varare...

Fondi per l'autotrasporto, cambiano le regole: priorità alle imprese italiane

Favorire le imprese italiane. Con questo obiettivo il neo ministro del MIT Matteo Salvini ha proposto e ottenuto, nel corso del Consiglio dei Ministri, una modifica delle regole dei fodni destinati...

Il MIMS cambia nome: torna il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Il dicastero guidato da Matteo Salvini cambia nome e torna alla vecchia denominazione di Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. La decisione è stata presa dal Consiglio dei...

Non rischiare, segui la #StradadellaSicurezza: al via campagna di sensibilizzazione Mims-Inail

Parte una nuova campagna di comunicazione per promuovere comportamenti corretti che rendano sicura l’esperienza di guida per tutti gli utenti della strada. Inail e Ministero delle...

Ponte sullo Stretto, TAV Torino-Lione e divieti Tirolo al centro della telefonata tra Salvini e la Commissaria Ue Valean

Le priorità infrastrutturali e trasportistiche dell'Italia sono state al centro della telefonata del Vicepremier e Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Matteo...

Governo, definita la squadra del Mims: Rixi e Bignami viceministri, Ferrante sottosegretario

Si definisce la squadra del MIMS. Oggi il Consiglio dei ministri, il secondo dalla nomina di Giorgia Meloni a capo del Governo, ha nominato i 31 sottosegretari e ha approvato i nomi dei...

Salvini al lavoro sul dossier TAV: telefonata al ministro delle Infrastrutture francese

Rafforzare la collaborazione tra Roma e Parigi e per fare il punto su alcuni dossier strategici a partire dalla Torino-Lione (TAV). Tra i primi atti del nuovo ministro delle Infrastrutture e della...