Confindustria Italia e Germania contro i blocchi al Brennero: il valico diventi modello di mobilità integrata e smart

lunedì 26 ottobre 2020 16:25:22

Oggi è stata firmata una dichiarazione congiunta sul tema delle infrastrutture di trasporto e, in particolare, sui problemi di transito al valico del Brennero dal presidente di Confindustria, Carlo Bonomi, e dal presidente della confindustria tedesca Bdi, Dieter Kempf, presidente della BDI.

I due presidenti si sono incontrati virtualmente a Bolzano in occasione dell'Assemblea di Assoimprenditori. La dichiarazione sottolinea che "la costruzione e la manutenzione della rete transeuropea di trasporto, la TEN-T, rappresenta un passo fondamentale verso un'economia europea realmente connessa e smart".

La pandemia, hanno rimarcano le associazioni degli industriali di Italia e Germania, i due principali Paesi manifatturieri europei, "ha messo in evidenza il deficit di infrastrutture transeuropee materiali e immateriali, la mancanza di armonizzazione dei criteri per le restrizioni alla libera circolazione e la conseguente fragilità del mercato unico".

Secondo BDI e Confindustria "i governi italiano e tedesco sono chiamati a semplificare le procedure amministrative nella realizzazione dei grandi progetti infrastrutturali" anche perché i trasporti svolgono un ruolo cruciale nel garantire il funzionamento del mercato unico". I leader delle due associazioni di industriali, poi, "riaffermano la centralità della libera circolazione delle merci e denunciano i blocchi unilaterali in Sud Tirolo al Brennero, considerato 'cuore del Corridoio Scan-Med' e 'nodo essenziale per il mercato interno dell'Ue' ".

Bonomi e Kempf, "nel ricordare le azioni dei rispettivi governi per trovare una soluzione comune con il governo austriaco, esortano la Commissione europea a intraprendere ulteriori azioni per garantire la libera circolazione delle merci attraverso tutte le principali vie di trasporto europee, soprattutto in situazioni critiche come l'attuale pandemia, e per evitare che politiche nazionali e locali mettano a repentaglio il buon funzionamento del mercato interno dell'Ue".
Infine, propongono che il Brennero - principale via di collegamento tra il Nord e il Sud dell'Europa - diventi un modello di mobilità integrata e smart, in linea con gli obiettivi di neutralità climatica del 2050.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Camion: ecco il calendario delle limitazioni sul Brennero per il primo semestre 2021

Pubblicato il calendario del primo semestre 2021 del sistema di dosaggio (massimo 300 unità all’ora) per i mezzi pesanti provenienti dalla Germania e diretti a sud attraverso...

Ferrovie: linea Verona-Fortezza, Rfi pubblica il bando per la realizzazione della tratta Fortezza-Ponte Gardena

Nuovo tassello per la realizzazione della linea Verona – Fortezza. Rete Ferroviaria Italiana ha pubblicato un bando di gara sulla Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea (GUUE) per la...

Emergenza Covid-19: Ue, snellire le procedure ai valichi per garantire il trasporto merci

La Commissione europea ha pubblicato nuovi consigli pratici su come attuare le sue linee guida per la gestione delle frontiere, al fine di mantenere il trasporto merci in tutta l'Ue durante l'attuale...