Arcelor Mittal: lavoratori in protesta a Genova, bloccati i varchi dello stabilimento

CONDIVIDI

lunedì 9 novembre 2020

Lavoratori dell'Ilva in protesta a Genova contro i licenziamenti dei tre operai di Arcelor Mittal. I manifestanti, riuniti in assemblea davanti al piazzale della portineria, hanno deciso di mettere in atto blocchi a oltranza dei varchi dello stabilimento dopo il licenziamento di tre operai legato dalla vicenda della cosiddetta 'sala relax' accanto all'officina del pronto intervento.

Due sono accusati di aver introdotto beni nell'azienda che non ci sarebbero dovuti essere, dalla macchinetta del caffè alla lavatrice. Il terzo, per un vocale su whatsapp in un gruppo chiuso di 28 lavoratori in cui apostrofava il direttore con un insulto dopo l'ispezione che aveva portato la Digos in fabbrica. "E' come se io passo con il rosso e mi danno l'ergastolo" ha detto Armando Palombo della Rsu che ha riassunto la vicenda a tutti i lavoratori.

Il blocco per impedire il passaggio dei trasporti da e per lo stabilimento viene realizzato al momento dai lavoratori fuori turno. Oggi sarà deciso se da domani il blocco sarà accompagnato da un'ora di sciopero.

"E' evidente che non si può portare in fabbrica una macchinetta del caffè privata. Hanno sbagliato ma l'azienda ha voluto creare un teorema ipotizzando che ci fosse l'eversione segnalando i bossoli e le bottiglie di gasolio come fossero molotov. Un teorema di una bassezza unica in questa fabbrica", ha detto intervenendo dietro allo striscione della Sms Guido Rossa.
"E' il governo che deve intervenire e impedire che l'azienda faccia questo macello sociale dentro la fabbrica. Quel varco diventerà la nostra piattaforma logistica dove ci confronteremo con le istituzioni. Chiediamo anche al presidente Conte di venire qui".

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

ArcelorMittal: Fai-Conftrasporto, le incertezze sui pagamenti mettono a rischio il servizio autotrasporto

Fai-Conftrasporto, la Federazione degli Autotrasportatori Italiani, richiama nuovamente l'attenzione sulla questione in sospeso relativa ai pagamenti dei fornitori da parte di ArcelorMittal (Ne...

ArcelorMittal: crisi indotto, previsti pagamenti per 3,2 milioni di euro nel weekend

Continua a restare sospeso l'indotto-appalto siderurgico di ArcelorMittal, ex Ilva, a Taranto. L'ad Lucia Morselli ha assicurato al prefetto di Taranto, Demetrio Martino, che nel fine settimana...

Blue District Genova: siglata nuova intesa per lo sviluppo dell'economia del mare

Promuovere progetti e programmi nel Blue District di Genova - il polo realizzato dal Comune all'interno dei Magazzini dell'Abbondanza nel Porto Antico - per lo sviluppo di idee, start up e...

Genova: Federlogistica, diga foranea del porto occasione di sviluppo per il Paese

Federlogistica appoggia il progetto per la Diga foranea del porto di Genova definendola "una formidabile occasione di sviluppo, volano per la ripartenza”. La posizione è stata espressa...

Msc Crociere riprende a navigare il 24 gennaio

La prima partenza di MSC Grandiosa dopo la sospensione delle festività natalizie e di fine anno è stata riprogrammata per domenica 24 gennaio da Genova. Il prolungamento delle misure...

Porti: Paolo Emilio Signorini confermato presidente AdSP Mar Ligure Occidentale

Paolo Emilio Signorini è stato confermato  alla guida dell'Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale. Lo ha annunciato con un Tweet  il presidente della Regione...

Trasporto pubblico locale: a Genova in servizio i primi bus elettrici

La scommessa dell’amministrazione comunale di Genova è arrivare al 2025 con l'intero parco mezzi Amt a trazione elettrica. Per il momento sono entrati in servizio i primi tre e-bus, ai...

Chiude i battenti il Salone Nautico di Genova: numeri importanti nell’edizione segnata dalla pandemia

Calato il sipario sul 60° Salone Nautico di Genova che nonostante il periodo difficile, dopo sei giorni intensi e (vista la situazione contingente), ha registrato - sottolineano gli organizzatori...