Camion, obiettivi Ue CO2: mancano i punti di ricarica per i veicoli ad alimentazione alternativa

giovedì 17 gennaio 2019 10:14:42

In Ue è grave la mancanza di infrastrutture di ricarica e rifornimento per veicoli elettrici e di altro tipo in tutta l'UE. Lo comunica l'Associazione europea dei costruttori di automobili (ACEA). L'ACEA sta pubblicando nuovi dati in vista di una riunione decisiva sui primi traguardi europei sul fronte riduzione emissioni CO2 per iveicoli pesanti, che si terrà la prossima settimana tra i rappresentanti del Parlamento europeo, i 28 governi nazionali e la Commissione europea nell'ambito dei negoziati sul "trilogo".

Raggiungere gli ambiziosi standard di CO2 proposti dall'UE sarà possibile solo con un rapido e massiccio utilizzo da parte del mercato di camion a emissioni zero e a basse emissioni. Ll'obiettivo è concludere un accordo sui nuovi obiettivi entro le prossime settimane, ma l'infrastruttura necessaria è quasi completamente assente oggi e non esiste un piano d'azione dell'UE chiaro per il futuro.

Secondo stime prudenti, sarebbero necessarie almeno 6.000 punti di ricarica ad alta potenza per i 'carrelli elettrici' (DC> 500 kW) lungo le autostrade dell'UE entro il 2025/2030. Inoltre, sono necessari altri 20.000 punti di ricarica "regolari" adatti ai camion, portando il totale a 26.000.

"Il fatto scioccante è che oggi non esiste un unico punto di ricarica pubblico per i camion a lungo raggio disponibili", ha dichiarato il segretario generale ACEA Erik Jonnaert. "Inoltre, uno standard per le i punti ricarica ad alta potenza richieste non esiste ancora."

Benché i punti di ricarica ad alta potenza vengano installati per le autovetture elettriche lungo le autostrade, i camion pesanti non possono utilizzare questa infrastruttura a causa della loro maggiore potenza e richiesta di energia, così come i numerosi parcheggi di cui avrebbero bisogno per caricare lungo tutte le principali rotte in Europa.

Allo stesso modo, le stazioni di rifornimento di idrogeno per le auto non sono adatte per i camion, dato che lo stoccaggio di pressione è troppo piccolo per soddisfare la domanda dei camion. Entro il 2025/2030 sarebbero necessarie circa 1.000 stazioni di idrogeno specifiche per camion, ma oggi sono ne disponibili meno di 10 in tutta l'UE, nessuna delle quali è adatta per i camion a lungo raggio.

Stazioni di rifornimento pubbliche specifiche per autocarri per gas naturale compresso (GNC) e gas naturale liquefatto (LNG) sono attualmente presenti in alcuni stati membri dell'UE, ma la loro distribuzione è ancora molto disomogenea in Europa e il numero di stazioni rimane basso.

"I responsabili politici devono essere consapevoli di questa situazione allarmante quando concordano i futuri obiettivi per il CO2 per i camion, in quanto questi dipendono da un massiccio aumento delle vendite di camion alimentati in modo alternativo -. ha ammonito Jonnaert -. Gli obiettivi dovrebbero essere fissati di conseguenza e devono essere accompagnati da un piano d'azione per l'implementazione di infrastrutture specifiche per i camion in tutta l'UE. Non ci si può aspettare che i clienti investano in camion alimentati in alternativa se non hanno la possibilità di ricaricarli o rifornirli. "

Jonnaert: "ACEA sostiene pienamente un accordo sui nuovi standard di CO2 per i camion, ma esortiamo i responsabili delle decisioni a garantire che gli obiettivi siano raggiungibili nella pratica".


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Autotrasporto

Altri articoli della stessa categoria

Trasporto merci, sul podio i minerali metalliferi e altri prodotti di miniere e cave

mercoledì 19 febbraio 2020 11:01:13
Quali sono le merci più trasportate in Italia? Secondo un’elaborazione del Centro Studi Continental, sulla base dei dati più recenti resi...

Trasportounito: crollo dei traffici dopo il Coronavirus, piano di emergenza per l'autotrasporto

lunedì 17 febbraio 2020 12:36:58
Un piano di emergenza per arginare le difficoltà sopraggiunte nel settore autotrasporto dopo la diffusione del Coronavirus.Lo sta mettendo a punto...

Brennero: Uggè (Conftrasporto), siamo ostaggio dell’Austria da almeno 30 anni

lunedì 17 febbraio 2020 13:43:57
Confcommercio-Conftrasporto chiede all'Europa risposte sulle difficoltà che emergono dalle limitazioni al Brennero per i mezzi pesanti. “Il...

Assotrasporti: riapertura A6 e interventi A14, segnali importanti per la viabilità ma l'attenzione resta alta

lunedì 17 febbraio 2020 14:42:14
Riapertura dell’autostrada A6 Torino-Savona, interventi sul viadotto Cerrano sulla A14 e ripresa dei lavori sulla SS 20 del Colle di Tenda in...

E in Austria i camion non potranno più svoltare a destra

venerdì 14 febbraio 2020 12:07:55
Sembrava uno scherzo, ma invece è realtà. Secondo una notizia diffusa dalla Fiap, il Governo Federale austriaco ha notificato all’UE il...