Autotrasporto: confermate le agevolazioni fiscali per il 2017

CONDIVIDI

mercoledì 5 luglio 2017

Il Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia ha confermato le misure agevolative a favore degli autotrasportatori per il 2017, sulla base delle risorse disponibili. A renderlo noto è un comunicato stampa diffuso dall’Agenzia delle Entrate.

Nello specifico, si tratta delle agevolazioni fiscali riguardanti le deduzioni forfettarie delle spese non documentate e di quelle sul recupero del Servizio sanitario nazionale (Ssn) sui premi RCA.

Il primo caso vale per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il Comune in cui ha sede l’impresa (autotrasporto merci per conto di terzi) per cui è prevista una deduzione forfetaria di spese non documentate (articolo 66, comma 5, primo periodo, del TUIR), per il periodo d’imposta 2016, nella misura di 51,00 euro. La deduzione spetta anche per i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore all’interno del Comune in cui ha sede l’impresa, per un importo pari al 35% di quello riconosciuto per i trasporti realizzati oltre il territorio comunale.

La deduzione forfetaria va riportata nei quadri RF e RG dei modelli Redditi 2017 Pf e Sp, utilizzando nel rigo RF55 i codici 43 e 44 e nel rigo RG22 i codici 16 e 17, così come indicato nelle istruzioni del modello Redditi. I codici si riferiscono rispettivamente alla deduzione per i trasporti all’interno del Comune e alla deduzione per i trasporti effettuati oltre il territorio comunale.

Il secondo caso, ossia la misura relativa al recupero del contributo al Servizio sanitario nazionale, prevede che le imprese di autotrasporto merci, sia quelle che esercitano in conto terzi che quelle in conto proprio, possono recuperare nel 2017 fino ad un massimo di 300 euro per ciascun veicolo, tramite la compensazione in F24, le somme versate nel 2016 come contributo al Servizio sanitario nazionale sui premi di assicurazione per la responsabilità civile, per i danni derivanti dalla circolazione dei veicoli a motore adibiti a trasporto merci di massa complessiva a pieno carico non inferiore a 11,5 tonnellate. Anche quest’anno, per la compensazione in F24, si utilizza il codice tributo “6793”.

Gloria De Rugeriis

Tag: ministero economia

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Uniport al MEF: "Imprese portuali asset strategico per il Paese"

La pandemia ha colpito duramente anche il settore portuale. Il tema è stato al centro di un recente incontro tra Uniport e la Vice Ministra dell’Economia e delle Finanze Laura...

Mit: venerdì riunione con Aspi per valutare il Piano economico finanziario e la bozza di accordo

Venerdì 31 luglio si terrà presso il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti una riunione con il concessionario Autostrade per l’Italia per valutare il piano economico...

Autotrasporto: il Mef individua le agevolazioni fiscali per il 2019

Sulla base delle risorse disponibili, il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha comunicato le misure agevolative relative alle deduzioni forfetarie per spese non documentate a favore degli...

Fs Italiane: Atlantia sarà partner nell'operazione Alitalia

Atlantia, la holding della famiglia Benetton che gestisce tra le altre cose le autostrade su concessione dello Stato, è stata scelta come quarto partner della cordata per salvare Alitalia.Il...

Autotrasporto: il MeF sblocca i contributi 2018 per le deduzioni forfettarie

Novità sul fronte agevolazioni fiscali per gli autotrasportatori. Incrementata la dotazione finanziaria relativamente alle misure agevolative per il 2018. Riguardo agli importi delle deduzioni...

Ilva di Taranto, Uggé: senza fondi l’autotrasporto fermerà la produzione degli stabilimenti

“Sarà l’autotrasporto a fermare la produzione degli stabilimenti dell’Ilva”. A dirlo è il vicepresidente di Confcommercio e di Conftrasporto Paolo Uggè...

Bus e treni: la Regione Marche stanzia 6,3 mln per agevolare le fasce deboli

La Giunta regionale delle Marche ha destinato 6,3 milioni di euro per le agevolazioni al trasporto pubblico locale su ferro e su gomma per le fasce deboli d'utenza. Lo comunica l'assessore ai...

Abruzzo, associazioni dell'autotrasporto: no all'aumento dei pedaggi su A24 e A25

Le associazioni abruzzesi dell'autotrasporto lanciano un appello ai parlamentari contro l'aumento pedaggi sulle autostrade A24 e A25. L'obiettivo è fare fronte comune con senatori e deputati...