Autotrasporto: calo del fatturato fino al 90%, Conftrasporto chiede liquidità e moratoria fiscale

CONDIVIDI

lunedì 6 aprile 2020

Con una lettera inviata al governo, Conftrasporto ha elencato le azioni ritenute indispensabili per supportare le imprese della logistica, in un momento in cui il settore sta garantendo l’arrivo a destinazione dei dispositivi medici e dei beni di prima necessità.

In particolare l’associazione individua tre elementi: liquidità, moratoria fiscale e contributiva, ristori economici, azioni che Conftrasporto-Confcommercio chiede di mettere in campo per le imprese del trasporto, da quello su gomma a quello marittimo-portuale.
L'associazione parla di un calo medio dei fatturati - per le sole imprese di autotrasporto – di oltre il 60%, con punte del 90%. “Con la chiusura dei cantieri e delle attività produttive, anche l’operatività delle imprese di autotrasporto si è drasticamente ridotta, e la percentuale di perdita stimata due settimane fa dal Cerved nel 30%  è praticamente raddoppiata nel giro di soli 14 giorni”, spiega il vicepresidente di Confcommercio e Conftrasporto Paolo Uggè.

Ecco nel dettaglio le proposte al Governo di Conftrasporto: liquidità alle imprese e fondi di garanzia per poter continuare a operare, rafforzare le garanzie sui prestiti bancari con il Fondo Centrale di Garanzia e la Cassa Depositi e Prestiti, nonché individuare strumenti innovativi per superare la crisi di liquidità che rischia di mettere fuori mercato il settore, a cominciare dai collegamenti marittimi RO- RO con le isole; moratoria fiscale e contributiva, estendere le sospensioni dei versamenti fiscali e contributivi fino al termine dell’emergenza nazionale, comprendendo – per trasporto e logistica energetica - il pagamento di accise e Iva da parte delle imprese, senza alcun limite di fatturato e sfruttare le nuove opportunità del regime temporaneo degli aiuti di Stato promosso dalla Commissione Europea.

Per il settore marittimo portuale, Conftrasporto chiede sostegno analogo a quello del settore aereo per compensare le perdite del più importante mercato europeo nel trasporto di medio e corto raggio. Estendere la prevista, apprezzata sospensione del pagamento della tassa di ancoraggio fino alla fine dell’anno, così come la tassa di ancoraggio supplementare nei porti di Genova, Napoli e Venezia.

La crisi sta particolarmente colpendo i collegamenti di cabotaggio con le isole, con pesanti ricadute occupazionali e perdite di fatturato fino al 90%, “bisogna prevedere la decontribuzione del costo del personale marittimo, in forma di credito d'imposta. Occorre poi, ottimizzare gli interventi al sostegno al reddito per tutti i lavoratori, inclusi i marittimi che hanno visto ridotta o sospesa l’attività, garantendo certezza di capienza di risorse per il Fondo di solidarietà Solimare”, scrive l’associazione.

Conftrasporto poi chiede l’indennità per i lavoratori stagionali e la sospensione per il pagamento delle accise sui combustibili utilizzati dalle navi nel collegamento con le isole per ridurre i costi di gestione della attività.

Per l’autotrasporto, si domanda inoltre al governo: di attivarsi con l’Ue perché la prorogata validità delle revisioni sia efficace anche nei trasporti internazionali; di prevedere deroghe ai tempi di guida e di riposo, nel rispetto della sicurezza; di sospendere il calendario dei divieti di circolazione ai veicoli pesanti fuori dai centri abitati fino a fine emergenza e sonsentire le revisioni dei veicoli pesanti anche nelle officine private.
Conftrasporto inoltre ritiene indispensabile la proroga al 31 ottobre 2020 dei termini per il super ammortamento dei veicoli per completare l'acquisto di mezzi con relativi i benefici fiscali; la proroga per gli adempimenti depositi carburante minori; il rimborso integrale accise sul gasolio.

Tag: conftrasporto

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Vimodrone (MI), Unes: nuova protesta Si Cobas, bloccati magazzino e camion

Dura condanna da parte di Fai (Federazione Autotrasportatori Italiani) nei confronti della manifestazione di protesta organizzata dal sindacato di base Si Cobas presso la piattaforma logistica Unes...

Forum Conftrasporto: Bellanova, la decarbonizzazione passa dall'autotrasporto

"La decarbonizzazione del trasporto merci passa obbligatoriamente dall'autotrasporto. La prima sfida è qui: convergere gradualmente verso una mobilità a zero emissioni ma farlo senza...

6° Forum Internazionale Conftrasporto: la via intermodale per un futuro sostenibile

L’autotrasporto negli ultimi 30 anni ha ridotto del 30% le emissioni di Co2, contro il 20% dell’intera economia, e nel solo 2021 il 41,1% delle imprese dichiara di aver acquistato mezzi a...

Conftrasporto: manca l'ADblue, camion più virtuosi a rischio fermo

La carenza di ADblue, un additivo indispensabile per far funzionare i propulsori a gasolio di ultima generazione, è praticamente introvabile. L'additivo ha il compito di abbattere le emissioni...

Dl Infrastrutture, Conftrasporto: passo avanti per portualità, intermodalità e autotrasporto

Il presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggè ha espresso soddisfazione per l'approvazione da parte della Camera del decreto legge Infrastrutture, riferendosi in particolar modo agli...

Green Pass autotrasporto: Conftrasporto, estenderlo agli autisti esteri che entrano in Italia

Oltre una settimana fa era arrivata una circolare dal MIMS e dal ministero della Salute (ne avevamo parlato qui), che esenta gli autotrasportatori provenienti dall’estero dall’obbligo del...

Green pass e autotrasporto: Uggè, fra due giorni rifornimenti a rischio caos

Come faranno le imprese il 15 ottobre? Lo chiede il presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggè al Premier Draghi e al ministro delle infrastrutture Giovannini. “Fra due giorni...

Green pass e carenza autisti, Conftrasporto: in arrivo la tempesta perfetta

  Obbligo di Green pass, carenza autisti e aumento del prezzo dei carburanti: secondo Conftrasporto è in arrivo la tempesta perfetta per il mondo della logistica. “L’obbligo...