Tpl: a Modena tre nuovi bus a metano nella flotta Seta

CONDIVIDI

giovedì 17 dicembre 2015

Da gennaio Seta attiverà sulla rete urbana di Modena tre nuovi autobus Solaris Urbino 12 a metano appartenenti alla categoria Euro 6. Con queste nuove acquisizioni la flotta a basso impatto ambientale (categoria Euro 5 o superiore) del capoluogo modenese arriva a quota 89 mezzi su 133, pari al 67% del totale.
Seta ha investito circa 750 mila euro, finanziati al 50% dalla Regione Emilia-Romagna con risorse destinate ad investimenti strutturali per il rinnovamento del parco circolante regionale.

I bus Solaris Urbino 12 alimentati a metano sono stati presentati ufficialmente alla presenza di Giancarlo Muzzarelli, sindaco di Modena; Gabriele Giacobazzi, Assessore alla Mobilità del Comune di Modena; Maurizio Maletti, Amministratore unico dell’Agenzia per la Mobilità di Modena.
Gli autobus sono spinti da un motore Cummins a 6 cilindri in linea da 9.000 centimetri cubici di cilindrata. Le emissioni in atmosfera rispettano le più severe normative ambientali europee attualmente vigenti (Euro 6).

"Con l’entrata in servizio di questi nuovi mezzi ecologici, moderni e confortevoli – ha dichiarato Vanni Bulgarelli, Presidente di Seta, nel corso della presentazione ufficiale – l’azienda prosegue nell’impegno di migliorare l’offerta di trasporto pubblico, riducendone l’impatto ambientale e realizzando economie gestionali. L’ammodernamento della flotta è una delle richieste più pressanti da parte degli utenti, ma anche un punto prioritario del nostro Piano industriale, perché apporta effetti positivi in termini di riduzione dei costi d’esercizio e di manutenzione. Nel prossimo triennio 2016-2018 puntiamo a rinnovare almeno il 10% della nostra flotta, che nei tre bacini provinciali di Modena, Reggio Emilia e Piacenza conta circa 900 mezzi in totale e che presenta un’età media di circa 11 anni (in linea con i dati medi nazionali). Un impegno forte e preciso, che ci assumiamo consapevoli del fatto che dovremo far ricorso in misura crescente all’autofinanziamento, anche in previsione delle future gare pubbliche per l’affidamento del servizio”.

A Modena è stata installata la prima stazione di rifornimento a tecnologia criogenica realizzata in Europa espressamente per autobus alimentati a gas metano. Seta è la prima – e per ora, unica – azienda di trasporto pubblico del continente ad aver realizzato, presso la propria sede, un impianto aziendale ad alta efficienza che immagazzina il gas metano e rifornisce in tempi rapidi gli oltre 60 autobus della flotta modenese alimentati con questo carburante. 

Tag: metano

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Immatricolazioni camion in picchiata nel 2020 (-14,2%), ma l'Italia meglio di altri Paesi europei

I trend di mercato del 2020 sono stati segnati dalle varie chiusure, dai blocchi alla circolazione e dalle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria. Un anno difficile anche per il mondo del...

Auto sostenibili, e se la scelta fosse metano e Gpl?

In campo automotive, negli ultimi anni, non si fa che parlare di elettrificazione. Lo chiede l'Europa, con gli standard per le emissioni sempre più stringenti, e lo sostengono le case...

Autobrennero: inaugurata stazione di rifornimento di metano e biogas

La prima stazione di rifornimento di metano compresso per autotrazione (Cng) realizzata in collaborazione con Snam4Mobility (Snam), è stata inaugurata nell'area di servizio Tamoil di Paganella...

Anfia, giù il mercato dei bus: a febbraio -38,8%

Mentre gli autocarri e i veicoli trainati vanno su (ne abbiamo parlato qui), gli autobus vano giù: lo conferma Anfia, illustrando i dati delle immatricolazioni di febbraio 2021. Il mercato...

TUA Abruzzo continua il rinnovo del parco mezzi: 12 nuovi bus sostenibili entrano in flotta

Il parco mezzi di TUA SpA, la società abruzzese di trasporto pubblico locale, continua il suo processo di rinnovo immettendo nella flotta 12 nuovi veicoli. Dopo i 104 autobus del 2020, TUA...

Trasporto pubblico: 4mila nuovi bus elettrici e a idrogeno per il Regno Unito

Nuovi investimenti per un valore di 3 miliardi di sterline (3,5 miliardi di euro) sulla rete del trasporto pubblico inglese. Li ha annunciati il primo ministro britannico Boris Johnson. Il...

Sciopero trasporti lunedì 8 marzo: a Roma possibili disagi su bus, metro e tram

A Roma, lunedì 8 marzo, trasporto pubblico a rischio per gli scioperi generali di 24 ore proclamati dai sindacati Cub Trasporti e Cobas Lavoro Privato. L'agitazione interesserà la rete...

Trend di ripresa per il mercato di autocarri e veicoli trainati a gennaio 2021

Dopo una chiusura del 2020 fortemente negativa, con cali a doppia cifra sia per gli autocarri (-14%) sia per i veicoli trainati (-20,7%), a gennaio 2021 entrambi i comparti presentano un segno...