Mobilità a idrogeno verde: nuovo progetto per il trasporto pubblico della Lombardia

CONDIVIDI

giovedì 22 aprile 2021

La decarbonizzazione completa di una parte significativa del trasporto pubblico locale è possibile? La nuova intesa FNM e Sapio nasce per sviluppare la mobilità a idrogeno verde in Lombardia attraverso un comune impegno per studiare e identificare le migliori soluzioni partendo da fonti rinnovabili.
L'impegno si muove nell’ambito del progetto per la nascita della prima Hydrogen Valley italiana, “H2iseO”.

FNM è il principale Gruppo integrato nella mobilità sostenibile in Lombardia e Sapio produce gas tecnici industriali e medicinali.

Il protocollo d’intesa ha l’obiettivo di proseguire e rilanciare il percorso verso la decarbonizzazione completa di una parte significativa del trasporto pubblico locale nell’area del Sebino e della Valle Camonica.
Il documento – sottoscritto da Andrea Gibelli (presidente FNM) e Alberto Dossi (presidente di 2Sapio) – prevede la nascita di un Gruppo di lavoro congiunto che avrà il compito di elaborare una o più ipotesi operative legate appunto alla fornitura di idrogeno verde.

Cosa prevede il progetto?

Il progetto H2iseO, promosso da FNM in collaborazione con Trenord, prevede: l’acquisto di nuovi treni alimentati a idrogeno, che serviranno dal 2023 la linea non elettrificata - gestita da Ferrovienord (società al 100% di FNM) - Brescia-Iseo-Edolo, in sostituzione degli attuali a motore diesel; la realizzazione di impianti per la produzione di idrogeno, destinato inizialmente ai nuovi convogli; l’estensione della soluzione idrogeno, entro il 2025, anche al trasporto su gomma, a partire dai circa 40 mezzi gestiti in Valle Camonica da FNMAutoservizi (società al 100% di FNM).

Sapio, produttore di idrogeno da quasi 100 anni metterà a disposizione le proprie competenze nel settore della mobilità e delle stazioni di rifornimento per sviluppare soluzioni che consentano all’idrogeno di posizionarsi come vettore energetico sostenibile e sicuro.

Tag: sostenibilità, energie rinnovabili, idrogeno

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Si amplia l'ecosistema SOS-LOGistica con nuovi soci e partner

Cresce la rete SOS-LOGistica. In questi primi mesi del 2021 è stato registrato l’ingresso di nuove imprese: A-LOG, Koiné, Gruppo Tarros, Vanguard Logistics, Gruppo Maganetti e le...

Per Mewa primo camion a idrogeno Hyundai Xcient Fuel Cell per un utilizzo quotidiano

Rendere i trasporti sempre più sostenibili è uno degli obiettivi principali dell'Unione europea. E l'idrogeno è attualmente considerato in tutto il mondo come il più...

Nuova data per Transpotec Logitec: appuntamento dal 27 al 30 gennaio 2022

L'emergenza pandemica ha provocato l'annullamento o lo slittamento di tutti gli eventi pubblici compresi quelli legati al mondo dei trasporti. Transpotec Logitec, la fiera dedicata al comparto...

Camion: la joint venture tra Daimler e Volvo produrrà celle a combustibile dal 2025

Se ne parlava già da qualche anno (qui il nostro precedente articolo) e finalmente abbiamo un nome e una data di inizio attività. Si chiamerà cellcentric e lancerà la...

Scania consegna 10 nuovi veicoli a Oppimitti Costruzioni

Fare un ulteriore passo in avanti sul fronte della sostenibilità ambientale. Con questo obiettivo Oppimitti Costruzioni, specializzata nel recupero e nella valorizzazione dei rifiuti e nella...

Idrogeno: partnership tra Snam e Wolftank per le stazioni di rifornimento

Ci sono novità sul fronte idrogeno. Quella che per molti è l’alimentazione del futuro, soprattutto per il trasporto pesante e a lungo raggio, trova nuova linfa nella...

Unrae: il mercato dei rimorchi e semirimorchi segnala un trend negativo, marzo a -24,4%

Una mobilità più sostenibile passa anche attraverso un pronto rinnovo del parco circolante dei veicoli per il trasporto merci in chiave green. Lo sostiene Unrae che ha diffuso i...

MIMS: via alla nuova consulta per le politiche delle infrastrutture e della mobilità sostenibili

Un nuovo tavolo di lavoro istituzionale per favorire il confronto costante con le associazioni di categoria e le parti sociali. Il Mims ha attivato una consulta per le politiche delle infrastrutture...